Cerca: benessere equo e sostenibile

10 risultati

Risultati

Presentato il 2° Rapporto BES: cosa ci allontana dal Benessere Equo e Sostenibile?

Come ogni primo del mese Istat ha diffuso ieri i numeri dell’occupazione: davvero niente di troppo incoraggiante se si considera che il tasso di disoccupazione è al 12,6% e sale al 43,0%, per i 15-24enni.  Quella del lavoro si conferma la vera emergenza dell’Italia anche guardando ai dati del rapporto BES 2014 che, presentato da Istat e CNEL la scorsa settimana, fotografa in dodici dimensioni e 134 indicatori il Benessere equo e sostenibile nel nostro paese e le sue variazioni nel tempo.

Leggi tutto

BES: l’Italia raccontata attraverso gli indicatori del benessere equo e sostenibile

Qual è il ritratto dell’Italia che emerge dal primo Rapporto BES, il progetto per misurare il benessere equo e sostenibile nato da un’iniziativa del Cnel e dell’Istat? Ce lo racconta Linda Laura Sabbadini, Direttore del Dipartimento per le statistiche sociali e ambientali dell’Istat.

Leggi tutto

Conoscere per crescere: da Icity Lab alla piattaforma Bes 2013, i primi passi di K4D

Knowledge for Development: questo il significato di K4D, la nuova business unit di FORUM PA che nasce dalla convinzione che non possa esserci sviluppo senza conoscenza. Ma come favorire una conoscenza davvero fruttuosa per i territori, le imprese, le amministrazioni? Prima di tutto partendo dai dati: sono on line da pochi giorni due sistemi informativi, basati sulla piattaforma tecnologica ASSET (Analisi Statistica Socio-Economica Territoriale) promossa proprio da K4D, che permettono di scoprire rispettivamente quanto sono smart le città italiane e come si posizionano le regioni rispetto alle 12 dimensioni del benessere individuate da Istat e Cnel per andare oltre il Pil.

Leggi tutto

La misura del Benessere in Italia: il rapporto BES 2013

Di cosa parliamo quando ci riferiamo al benessere? Per valutare quella ricchezza che "sfugge" all'analisi del PIL Cnel e l’Istat hanno unito le proprie forze per giungere alla definizione di un insieme condiviso di indicatori utili a definire lo stato e il progresso del nostro Paese  misurando il “Benessere Equo e Sostenibile” (Bes). Analizzando i livelli, le tendenze temporali e le distribuzioni delle diverse componenti del Bes, è stato così possibile identificare punti di forza e di debolezza, differenze di genere, e squilibri territoriali o gruppi sociali avvantaggiati/svantaggiati. Il risultato è sintetizzato nel primo rapporto sul Benessere Equo e Sostenibile in Italia presentato questa mattina alla Camera.

Leggi tutto

"Salva Italia", ok, ma "L’Italia sono anch’io"

Forse un filino demagogico, ma certamente semplice e d’immediato impatto, il titolo “Salva Italia” per il decreto economico di questi giorni dimostra una sapienza di marketing che forse non ci saremmo aspettati da “tecnici”, sia pure blasonati. Ma quale Italia vogliamo salvare? I tragici fatti di questi ultimi due giorni, con il rogo “per errore” del Campo Rom a Torino e la “caccia al negro” di Firenze mi hanno profondamente colpito e mi convincono sempre di più che l’Italia che dobbiamo salvare è quella di tutti, italiani e “nuovi italiani”, quella del Talento, della Tecnologia e della Tolleranza (R.Florida 2002) con un grande accento su quest’ultima. L’Italia che vorrei salvare è un’Italia accogliente, un’Italia intorno a cui si stringono tutti i cittadini, nuovi o vecchi che siano, un’Italia che, come ha sottolineato il Presidente Napolitano, accolga come italiani tutti i “nuovi cittadini” che sono nati sul suolo italiano e che dimostrano la volontà di far parte della nostra comunità. Ed è proprio con questo obiettivo che nasce l’iniziativa L’Italia sono anch’io promossa dal Presidente dell’Anci e Sindaco di Reggio Emilia Graziano Delrio, insieme a molte associazioni del Terzo Settore, che voglio brevemente segnalarvi in questo editoriale.

Leggi tutto

Cosa influisce sul tuo benessere? Prosegue il lavoro di Istat e Cnel per andare “oltre il PIL”

Indagini per rilevare se gli italiani sono soddisfatti e cosa influisce maggiormente sulla loro percezione di benessere. Ma soprattutto un sito web dedicato per spiegare cosa significa misurare il benessere equo e sostenibile e chiedere il contributo di cittadini, istituzioni, centri di ricerca, associazioni, imprese. Prosegue così l’iniziativa congiunta del Cnel e dell’Istat per definire nuovi parametri sui quali valutare il progresso della societa.

Leggi tutto

How's life? Un Rapporto dell'OCSE sulla qualità della vita oltre il PIL

Il PIL non può essere la sola misura del benessere di un Paese, perché la qualità della vita e la soddisfazione delle persone dipendono da tanti fattori che non sempre vanno di pari passo con l’aumento del reddito: inquinamento, emarginazione, rapporti interpersonali, sono solo alcune delle dimensioni che influenzano il benessere dei cittadini. Per una vita di qualità, infatti, il reddito è certamente un fattore importante, ma ce ne sono altri che contano ancora di più. E di questo devono tenere conto i governi nelle loro scelte e nella loro azione politica. A ricordarcelo è il nuovo Rapporto OCSE “How's life? Measuring well-being”.

Leggi tutto

Enrico Giovannini spiega il Benessere Equo e Sostenibile

Enrico Giovannini, Presidente dell'ISTAT in occasione del convegno "Oltre il PIL: l’impatto delle misure di benessere, sviluppo e qualità della vita sulle politiche dei Governi, delle istituzioni, delle imprese" di martedì 10 maggio 2011 a FORUM PA 2011 spiega perché il PIL non basta a misurare la crescita di una nazione e illustra i concetti di benessere organizzativo sostenibile e lavoro decente.

Leggi tutto

Non di soli $ vive il progresso. ISTAT e CNEL misurano Benessere Equo e Sostenibile

 La Felicità Interna Lorda ha dalla sua sostenitori antesignani quali Robert Kennedy, il Dalai Lama e il re del Bhutan, Jigme Singye Wangchuck che, a quanto pare, per primo coniò il termine negli anni ‘80.  Nel 2007 l’OCSE ha lanciato il “Progetto globale sulla misura del progresso delle società”, a cui nel 2008 ha risposto la Francia con la "Commissione sulla misura della performance economica e del progresso sociale", diretta dai Nobel Stiglitz e Sen insieme a Fitoussi. Tra i recenti adepti la Gran Bretagna di Cameron e adesso arriva anche l’Italia. Nel corso del 2011 ISTAT e CNEL individueranno gli indicatori per misurare il nostro benessere.

Leggi tutto

Introduzione alla lectio magistralis di Amartya Sen a FORUM PA 2010

Fabrizio Barca introduce il discorso che il Premio Nobel per l'economia Amartya Sen ha tenuto durante la ventunesima edizione di FORUM PA. Barca mette in evidenza alcuni aspetti del pensiero di Sen, sottolineando l’importanza che questi possono ricoprire per le scelte di funzionari pubblici che si trovano ad agire in una fase di crisi.

Leggi tutto