Cerca: Lavoro e welfare, pari opportunità

Risultati 1 - 10 di 41

Risultati

  • Cod. ps.24
  • 28/05/2015
  • 11:00 - 11:50

Smart working - istruzioni per l'uso

a cura di Wister
  • Cod. co.35
  • 27/05/2015
  • 15:30 - 17:30

Smart working: tecnologia, policy e visione per un lavoro innovativo

in collaborazione con WiSTer - Women for Smart and Intelligent Territories
  • Cod. ps.07
  • 27/05/2015
  • 11:00 - 11:50

Smart working: tra genere ed obiettivi concreti

a cura di Wister

Smart Working: uno strumento a supporto della conciliazione vita - lavoro

Cosa sappiamo delle pratiche e dei risultati del cd smart working? Quale è la situazione in Italia e come potrebbe evolvere? Con quali vantaggi? Esistono pratiche da approfondire e "copiare"? Cosa ci fa più paura di un modo del tutto nuovo di lavorare? Antonella Marsala, insieme a Francesca Maria Montemagno, anima questa sessione che parte da un'analisi dello stato dell'arte in termini di dati e analisi.

A fatìca d'a fémmena s'a màgna 'o ciùccio - #Napoli #occupazione #donne

Con un "adagio" partenopeo inauguriamo una nuova rubrica: "Pillole di ICity-Lab". In questa rubrica offriremo una lettura di alcuni dati estratti dalla ricerca ICity-rate 2012, con l'aiuto della piattaforma www.icitylab.it che abbiamo presentato la settimana scorsa. Andiamo a verificare o smentire la tradizionale "saggezza popolare" sottoponendola alla prova dei dati. Iniziamo...

Leggi tutto

Lavoro per giovani e donne, subito disponibili 230 milioni di euro

Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Elsa Fornero ha firmato il decreto interministeriale che consentirà di riconoscere ai datori di lavoro privati incentivi da destinare al sostegno dell’occupazione dei giovani e delle donne. La misura, che ha carattere straordinario e può contare su risorse finanziarie di oltre 230 milioni di euro, riguarderà i rapporti di lavoro stabilizzati o attivati entro il 31 marzo 2013.

Leggi tutto

Stati Generali sul lavoro delle donne in Italia: pochi servizi, stipendi più bassi, alta percentuale di abbandono del posto di lavoro

Si sono tenuti oggi a Roma presso il Cnel, gli "Stati Generali sul lavoro delle donne in Italia" indetti dalla II° Commissione del Cnel a sostegno del dibattito ed approfondimento sul tema del lavoro delle donne nel nostro Paese.

Leggi tutto

La riforma della PA per l'occupazione al femminile.

Antonio Naddeo parla della forte collaborazione sul tema del lavoro femminile tra il suo dipartimento e la Consigliera di parità, sia nella scrittura della riforma della PA, che nella fase applicativa all'interno della Civit, la Commissione che si occupa del tema della valutazione. Buona la collaborazione anche con il dipartimento delle Pari Opportunità, con cui è partito in passato un monitoraggio ora diventato annuale per capire la condizione del lavoro femminile nella PA, in cui la situazione risulta a suo avviso migliore rispetto al privato.

Leggi tutto

Occupazione femminile e la disparità tra pubblico e privato.

Alessandra Servidori auspica che all'interno della strettissima alleanza realizzata tra i 3 ministeri del Lavoro, delle Pari Opportunità e della Pubblica Amministrazione sul tema dell'occupazione femminile si arrivi se non alla parificazione almeno alla comparazione sistematica del lavoro nel settore pubblico e privato. La differenza sta infatti diventando eclatante, quando invece spesso sistemi o tipologie contrattuali potrebbero essere gli stessi, a volte rappresentanti della PA sono convitati di pietra, quando invece ci sarebbero nuove pratiche da scambiarsi.

Leggi tutto

L'alleanza tra lavoro e famiglia.

Per Francesco Belletti partecipare a FORUM PA 2011 come rappresentante di una rete di associazioni familiari rientra nella logica di essere con orgoglio uno dei nodi di una rete plurale che nei nostri territori è quella che fa la cittadinanza. Passando al tema dell'occupazione femminile, per il Forum delle Famiglie la prima sfida è quella di riconoscere la necessaria alleanza tra lavoro e famiglia come due diritti-doveri di questa cittadinanza. Al contrario essi sono considerati in contrapposizione, è per questo che si parla di conciliazione.

Leggi tutto