Cerca: Lavoro e welfare, inps

9 risultati

Risultati

INPS a FORUM PA 2015

L’Inps è presente nella Casa del welfare, lo spazio espositivo allestito in collaborazione con il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, Inail, Covip, Italia Lavoro e Isfol. Due le novità di quest’anno. Il nuovo servizio telematico “La mia pensione”, che consente di simulare la pensione, tenendo conto di tre elementi: l’età, la storia lavorativa e la retribuzione.

Leggi tutto

INPS: dati, metadati e esodati.

Sul pasticciaccio dei dati relativi ai cosiddetti “esodati” è difficile aggiungere parole che non alimentino un’ulteriore confusione, mi pare però necessario che anche qui sfruttiamo l’occasione per imparare dall’esperienza. Voglio quindi ribadire alcuni concetti fondamentali che sono alla base dei nostri valori e del nostro impegno per l’open government e per la trasparenza. Provo a dirvi i miei punti chiave, che riguardano per prima cosa la proprietà dei dati, poi il diritto di accesso e il dovere della trasparenza, poi la cultura del dato e l’obbligo della chiarezza, infine i rapporti istituzionali tra amministrazione e politica. Attendo vostri commenti.

Leggi tutto

Inps a FORUM PA 2012

INPS è presente al FORUM PA con lo stand Casa del Welfare allestito in collaborazione con il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, Inail, Covip, Italia Lavoro e Isfol. L’obiettivo è di avvicinare la Pubblica Amministrazione al cittadino e alle imprese e rendere più accessibili i servizi per il lavoro: inserimento lavorativo di tutte le categorie, previdenza, tutele, risparmio, pensioni, inclusione, integrazione migranti.  La Casa del Welfare rientra nei Programmi Operativi Nazionali “Azioni di sistema” e “Governance e azioni di sistema” finanziati dal Fondo Sociale Europeo. Lo stand è suddiviso in corner dedicati a servizi e presenta una sala workshop nella quale si svolgono incontri con esperti.
Padiglione 7 stand 5A

Leggi tutto

Inps a FORUM PA 2011

Leggi tutto

Contributo scritto per il convegno "La rete per il lavoro"

Da qualunque settore si provenga un minimo reddito deve permettere sopravvivenza durante buchi occupazionali ma a condizione che durante questo periodo la disponibilità personale sia effettiva e la rete per il lavoro avvii giornalmente ad attività anche formative ma non solo: molti settori del volontariato hanno necessità di qualche ora di impegno quotidiano.

Leggi tutto

Costruire il futuro: la sicurezza sociale dalla parte dei giovani

Per Mauro Nori a sfida del sistema previdenziale è quella di trovare una risposta al paradosso del benessere (l’invecchiamento generato da un buon sistema di welfare genera ulteriore richiesta di assistenza) che non può risiedere nell’incentivo alla previdenza complementare, almeno finché non si raggiungerà un livello retributivo adeguato. Due gli indirizzi di azioni da intraprendere: da una parte occorre cerare confidenza sui servizi di previdenza complementare e dall’altra occorre generare risorse da poter destinare alla previdenza complementare.

Leggi tutto

La reingegnerizzazione possibile: il fattore tempo

L’intervento intende indicare le motivazioni che rendono non più rinviabile un discorso sulla semplificazione e sulla qualità nella P.A., individuando gli strumenti per innestare politiche virtuose e indicando quali possano essere gli obiettivi utili ad un “salto nella qualità” per le strutture pubbliche. Filo conduttore sarà: il fattore tempo.

Leggi tutto

L’Inpdap sta mettendo a punto una macchina potente ma dove sono i soldi per pagare la benzina?

Paolo Corsini afferma che seppure l’Inpdap stia costruendo una macchina potente corre il rischio di rimanere senza benzina, come annunciato dalla Corte dei Conti che segnala un possibile disavanzo in bilancio di nove miliardi di euro. Sulla scorta di questi dati egli chiede se si tratti di un rischio reale. Rispondono Abbadessa e Santiapichi. Nel suo secondo intervento Corsini pone il tema della scarsa comunicazione realizzata dall’Inps in materia di previdenza complementare e chiede se l’Inpdap non stia commettendo lo stesso errore.