Cerca: Lavoro e welfare, Sviluppo e Competitività

Risultati 101 - 110 di 110

Risultati

Questa è l’innovazione sociale europea

Signore e signori ecco a voi l’innovazione sociale made in Europe. Seguendo il percorso intrapreso da Washington, l’Unione Europea ha ufficialmente lanciato l’iniziativa Social Innovation Europe all’interno della più ampia Innovation Union. All’evento di apertura lo scorso 17 marzo, il presidente Barroso ha chiarito che l’innovazione sociale è strategica per lo sviluppo dell’Unione che in questo campo – ha precisato – si candida a diventare leader mondiale. Dalla pubblicazione “This is European Social Innovation” - curata dalla DG Impresa e Industria della Commissione e rilasciata per l'occasione -  raccogliamo due indicazioni importanti: come leggono l’innovazione sociale a Bruxelles e, di conseguenza, come “scovano” gli innovatori sociali.

Leggi tutto

Da possibili fannulloni a stakanovisti inconsapevoli: benvenuti nell’era dell’ufficio "no-limits"!

Per colpa della tecnologia - cellulari, internet, banda larga, mail, Blackberry, tablet, Skype, teleconferenze… - spesso l’ufficio “viene a casa con noi” e l’impegno verso il lavoro così diventa praticamente senza soluzione di continuità. È la conseguenza della “24-hours economy”, una tendenza che comporta una non-distinzione netta fra vita professionale e personale, fenomeno sempre più marcato che secondo l’OMS può comportare anche gravi conseguenze alla salute.

Leggi tutto
  • Cod. C.02
  • 18/05/2010
  • 14:00 - 16:30

Non sprecare la crisi. Il governo dello sviluppo PER MOTIVI ORGANIZZATIVI LA PRESENTE INTERVISTA NON AVRA' LUOGO. CI SCUSIAMO PER IL DISAGIO.

Stage: uno strumento valido per chi vuole formarsi, poco efficace per trovare lavoro

Lo scorso 8 giuglo l'ISFOL ha presentato i risultati della ricerca "Gli stagisti italiani allo specchio – Il sondaggio Isfol Orientaonline – Repubblica degli Stagisti" tirocinantirealizzata dall’Isfol in collaborazione con il Ministero del Lavoro e il FSE.

Leggi tutto

Stato e Impresa Sociale: un modello per uscire dalla crisi

L’Impresa sociale c’è : D.LGS: 155/06. 4 decreti attuativi conclusi nel 2008

 

Mancato “decollo” dell’Impresa Sociale: solo 600 imprese sociali ad oggi. Perché ?

  1. Problema culturale: sintesi tra non profit e profit non ancora “metabolizzato”
  2. Problema comunicativo che a quello culturale è connesso: non sono ancora percepite profondamente le opportunità e le potenzialità

 

PERCHE’ vogliamo investire sull’impresa sociale?

Leggi tutto

Il ruolo di Italia Lavoro all’interno delle necessarie azioni di sistema per le politiche del lavoro

Natale Forlani sottolinea che il sistema italiano delle politiche per il lavoro è eccellente dal punto di vista normativo ma che il retroterra stenta ad acquisire alcuni parametri fondamentali alla sua applicazione. La criticità fondamentale è data da un decentramento basato sul frazionamento delle competenze che ha provocato anche un’incapacità degli operatori di ricercare un’identità nell’ambito dell’erogazione delle politiche pubbliche.

Leggi tutto

Politiche e azioni integrate a servizio del lavoro

Francesco Verbaro approfondisce nel suo intervento la funzione attiva di accompagnamento della persona delineata dal Libro Bianco sul welfare, che parla di presa in carico del lavoratore nell’ottica di seguirlo nei suoi momenti più importanti come quelli di cambiamento, di crisi e di transizione. L’esigenza di integrazione, cooperazione e coordinamento nell’ambito delle politiche per il lavoro – dice Verbaro – è da considerarsi forte e necessaria per superare quella frammentazione di competenze che ancora esiste fra i vari soggetti.

Perché un territorio innovativo scommette sulle famiglie? Risponde Luciano Malfer

Articolo del dossier Innovazione nel Nord Est

Lavorando da tempo a un modello di welfare basato su innovazione tecnologica, sostenibilità economica e integrazione sociale, la provincia di Trento sceglie di puntare sulla famiglia. Seguendo le linee programmatiche del Libro Bianco adottato lo scorso luglio, si candida a territorio “amico della famiglia” e a capofila dell’innovazione sostenibile tra le amministrazioni che lavorano per un nuovo modello di politiche sociali. La scommessa è che lo sviluppo del territorio possa partire dal benessere delle famiglie. Ne parliamo con Luciano Malfer, dirigente del Progetto Speciale Coordinamento politiche familiari e sostegno della natalità.

Leggi tutto

Pari opportunità: al via il Comitato per l'Imprenditoria femminile

Si è insediato oggi il Comitato per l'Imprenditoria Femminile presieduto dal Ministro per le Pari Opportunità, Mara Carfagna. L'organismo, che si è riunito presso la Sala monumentale del Dipartimento, è composto dalle rappresentanti di associazioni di categoria ed è chiamato a definire le linee guida di un nuovo modello di intervento sull'imprenditoria femminile.

Il comitato ha come scopo quello di determinare indirizzi di programma innovativi per l’imprenditoria femminile e fornire un supporto per le donne imprenditrici.

Leggi tutto

Rapporto ISFOL 2008: permangono forti gli squilibri di genere nell’occupazione rispetto agli obiettivi di Lisbona

Gli obiettivi stabiliti dall'Agenda di Lisbona sul fronte dell'occupazione restano lontani. E' quanto emerge dal rapporto ISFOL (Istituto per la formazione professionale dei lavoratori) 2008, presentato il 19 novembre scorso alla Camera dei Deputati. Nel 2007 è proseguita la crescita dei livelli occupazionali in Italia sebbene con ritmi più contenuti rispetto al passato (più 1% nel 2007 rispetto all'anno precedente, contro l'1.7% del 2006), raggiungendo i 23 milioni e 223 mila occupati.

Leggi tutto