Cerca: Lavoro e welfare, Governance, Atti FORUM PA 2011

Risultati 1 - 10 di 15

Risultati

Occupazione femminile e la disparità tra pubblico e privato.

Alessandra Servidori auspica che all'interno della strettissima alleanza realizzata tra i 3 ministeri del Lavoro, delle Pari Opportunità e della Pubblica Amministrazione sul tema dell'occupazione femminile si arrivi se non alla parificazione almeno alla comparazione sistematica del lavoro nel settore pubblico e privato. La differenza sta infatti diventando eclatante, quando invece spesso sistemi o tipologie contrattuali potrebbero essere gli stessi, a volte rappresentanti della PA sono convitati di pietra, quando invece ci sarebbero nuove pratiche da scambiarsi.

Leggi tutto

“Favoriscono”: come, quando e perchè

Secondo Alessandro Montebugnoli il tema della sussidiarietà va affrontato con metodo empirico, ragionando su esperienze concrete, anche attraverso procedure concorsuali che sollecitino i cittadini ad esprimere le loro capacità ideative. Un approccio scelto in quanto a suo dire la sussidiarietà non è una ricetta, ma uno schema che bisogna riempire, nel tentativo da parte del relatore di dare significato a quel “favoriscono” dell'art 118 riferito ai poteri pubblici rispetto alle autonome iniziative dei cittadini.

Leggi tutto

L'alleanza tra lavoro e famiglia.

Per Francesco Belletti partecipare a FORUM PA 2011 come rappresentante di una rete di associazioni familiari rientra nella logica di essere con orgoglio uno dei nodi di una rete plurale che nei nostri territori è quella che fa la cittadinanza. Passando al tema dell'occupazione femminile, per il Forum delle Famiglie la prima sfida è quella di riconoscere la necessaria alleanza tra lavoro e famiglia come due diritti-doveri di questa cittadinanza. Al contrario essi sono considerati in contrapposizione, è per questo che si parla di conciliazione.

Leggi tutto

Sussidiarietà ed efficacia delle politiche sociali nella pubblica amministrazione sociale.

Natale Carlo Lauro illustra l'indagine sulla sussidiarietà 2010, incentrata sul rapporto con la PA locale, realizzata dalla Fondazione per la Sussidiarietà. Dopo un excursus storico, viene data la definizione di sussidiarietà per la PA più vicina al dettato dell'articolo 118 della Costituzione, che la distingue in verticale ed orizzontale.

Leggi tutto

La conciliazione attraverso una nuova contrattazione collettiva.

Giorgio Santini dichiara che per il sindacato l'approccio da seguire per costruire un percorso di conciliazione dei tempi di vita delle donne è quello dell'occupabilità, secondo due direzioni: da una parte, quella delle politiche genericamente sociali, dall'altra con le politiche legate alla loro inclusione nel mercato del lavoro. Va in questo senso l'accordo siglato con il ministero del Lavoro il 7 marzo, che resta però solo un protocollo di intenti ed una premessa al lavoro da compiere.

Leggi tutto

Volontariato e P.A., un rapporto difficile?

Danilo Festa riconosce la sussidiarietà come principio fondamentale di libertà dei paesi europei, citando norme della legislazione italiana e comunitaria a suo sostegno e ricordando in quale direzione la PA può agire in suo nome. In Italia, nel rispetto di tale principio, esiste sui temi dell'associazionismo e del volontariato un groviglio di normative, che si sta cercando di rendere più comprensibile. Tra di esse, si distingue quella del 5 per mille, senza cui molte associazioni non riuscirebbero a realizzare le loro attività.

Leggi tutto

La conciliazione dei tempi di vita e lavoro.

Monica Velletti sottolinea come l'aumento dell'occupazione femminile sia una priorità del suo dipartimento, da ottenere attraverso una riorganizzazione delle modalità di lavoro. Sono dunque necessari strumenti che diano flessibilità e permettano alle donne di conciliare famiglia e lavoro, migliorando sia il loro accesso che la loro permanenza sul mercato del lavoro. In generale è importante renderlo per loro più friendly, incentivandole verso la stessa ricerca di occupazione: al riguardo, gli ultimi dati Istat rivelano una diminuzione delle donne inattive.

Leggi tutto

Sussidiarietà orizzontale e capitale sociale.

Giuseppe Cotturri introduce la nozione di capitale sociale, sempre più usata, che indica la capacità dei cittadini di farsi carico di problemi di interesse generale. Un tema scelto per aprire un confronto sul concetto di sussidiarietà orizzontale, inserito nella nostra Costituzione nel 2001con l'articolo 118. Una norma che fa riferimento all'iniziativa autonoma dei cittadini per la tutela dei beni comuni, ai fini del governo della società, con margini di manovra più ampi rispetto alla semplice erogazione di servizi in conseguenza della riduzione nell'offerta pubblica.

Leggi tutto

Le pari opportunità nel mercato del lavoro.

Caro Lucrezio Monticelli sottolinea come al ministero del Lavoro esiste tutto un apparato dedicato alle pari opportunità, il cui centro propulsore è la Consigliera nazionale di Parità, affiancata dal Comitato Pari Opportunità. Ottima è inoltre la collaborazione con il dipartimento delle Pari Opportunità, con cui si sono programmati tanti interventi in materia, tra cui Italia 2020, ossia il fondamentale documento contenente il programma di azioni per l'inclusione delle donne sul mercato del lavoro.

Leggi tutto

La rete unico modello organizzativo per governare insieme ad altri.

Gregorio Arena spiega che il convegno, come si evince dallo stesso titolo, si colloca all'interno della tematica di fondo di FORUM PA 2011, ossia governare con la rete. La sussidiarietà orizzontale comporta infatti per gli amministratori governare insieme ai cittadini, e non solo per conto loro, così come per i cittadini collaborare con gli amministratori. E la rete è il modello organizzativo migliore, se non l'unico, per governare insieme ad altri.

Leggi tutto