Cerca: Lavoro e welfare, Atti FORUM PA 2011

Risultati 31 - 40 di 59

Risultati

Gli immigrati come risorsa importante del pubblico esercizio.

Per Edi Sommariva l'integrazione dovrebbe rappresentare una mission per un'associazione come la Fipe-Confcommercio, che rappresenta la categoria del pubblico esercizio, ma realizzabile sono in collaborazione con le istituzioni. I numeri del settore riguardanti gli immigrati sono più che positivi: essi rappresentano il 10% (60mila) dei lavoratori dipendenti, e ricevono dai datori di lavoro voti più che positivi rispetto al loro comportamento, inoltre risultano anche più pronti per i corsi di formazione.

Leggi tutto

Il Comune di Venezia per la conciliazione di vita e lavoro.

Premesso che la vera questione alla base della disuguaglianza di genere è di tipo culturale, Tiziana Agostini illustra le iniziative messe in campo dal Comune di Venezia per la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro delle donne, testimoniando un'attenzione che la distingue ormai da trent'anni. E oltre alla collaborazione con il dipartimento delle Pari Opportunità, ora sono previsti accordi anche con Confindustria.

Leggi tutto

Immigrazione, le previsioni da qui al 2020.

Paolo Feltrin presenta una classica analisi del fenomeno migratorio, concentrandosi solo nell'ultima parte su questioni previsionali a livello nazionale. Feltrin sottolinea che sono soprattutto tre gli elementi da considerare rispetto ai dati strutturali sul fenomeno in Italia: primo il picco degli anni 2000; secondo che esso raggiunge presto tetti simili alle medie europee e ad alta immigrazione; terzo la forte concentrazione territoriale registrata nel nord e nei settori occupazionali più bassi.

Leggi tutto

Intervento al convegno O.07 "Tutela del lavoro legale: qualità e completezza delle informazioni"

Cliclavoro, il nuovo portale per favorire incontro tra domanda e offerta.

Grazia Strano offre una definizione della rete per l'incontro domanda-offerta di lavoro come il luogo in cui ciascuno attore del mercato occupazionale continua a promuovere tale incontro secondo il ruolo che gli compete, ma condividendo le informazioni con gli altri, in modo da poter migliorare l'azione comune. L'obiettivo è un incontro tra domanda ed offerta che non sia un semplice matching, ma una funzione complessa comprendente un ampio spettro di politiche attive e passive, al fine di collocare il lavoratore sul mercato del lavoro nella maniera più efficace.

Leggi tutto

Intervento al convegno O.07 "Tutela del lavoro legale: qualità e completezza delle informazioni"

Il mercato della somministrazione: collaborazione proficua tra pubblico e privato.

Agostino Di Maio sottolinea che nell'ultimo anno Assolavoro e il sistema delle agenzie per il lavoro hanno avviato un'interlocuzione proficua sul territorio, concludendo accordi con alcune Province e Regioni. Dal lavoro compiuto è emerso che la collaborazione è possibile se si lavora sul merito, in modo che settore privato e pubblico diventino sinergici e realizzino assetti ottimali secondo le necessità territoriali. La possibilità di cooperare è un'occasione storica, tanto più che negli ultimi 6 mesi il mercato della somministrazione ha conosciuto una ripresa.

Leggi tutto

Intervento al convegno O.07 " Tutela del lavoro legale: qualità e completezza delle informazioni"

Provincia di Pordenone, la rivoluzione della rete dei Centri per l'impiego.

Alessandro Ciriani illustra la salvifica rivoluzione del sistema dei Centri per l'impiego realizzata in Provincia di Pordenone, in seguito alla crisi economica che ha investito persino un territorio il cui tasso di disoccupazione nel 2007 era solo del 3%. Per la riorganizzazione si è voluto puntare su una sperimentazione privato-pubblica, coinvolgendo un dirigente delle politiche del lavoro proveniente dal mercato privato. Il personale più motivato è stato invece chiamato a realizzare una struttura esterna con servizi ad hoc, mentre a quella centrale è rimasto il ruolo amministrativo.

Leggi tutto

Contributo scritto per il convegno "La rete per il lavoro"

Da qualunque settore si provenga un minimo reddito deve permettere sopravvivenza durante buchi occupazionali ma a condizione che durante questo periodo la disponibilità personale sia effettiva e la rete per il lavoro avvii giornalmente ad attività anche formative ma non solo: molti settori del volontariato hanno necessità di qualche ora di impegno quotidiano.

Leggi tutto