Cerca: Lavoro e welfare, Atti FORUM PA 2011

Risultati 11 - 20 di 59

Risultati

Il ruolo del volontariato per lo sviluppo del Paese

La riforma della PA per l'occupazione al femminile.

Antonio Naddeo parla della forte collaborazione sul tema del lavoro femminile tra il suo dipartimento e la Consigliera di parità, sia nella scrittura della riforma della PA, che nella fase applicativa all'interno della Civit, la Commissione che si occupa del tema della valutazione. Buona la collaborazione anche con il dipartimento delle Pari Opportunità, con cui è partito in passato un monitoraggio ora diventato annuale per capire la condizione del lavoro femminile nella PA, in cui la situazione risulta a suo avviso migliore rispetto al privato.

Leggi tutto

Scommettiamo sulla sussidiarietà e sulle qualità civili degli italiani.

Esiste da alcuni anni nella nostra Costituzione una novità importante, che può aiutare il nostro paese a ripartire, ed è proprio il "principio di sussidiarietà”, un termine antico per indicare che i problemi si possono risolvere insieme, con un’alleanza fra cittadini e istituzioni. Ne è convinto Luca Cordero di Montezemolo, secondo cui l'incontro tra imprenditoria e volontariato non è una stranezza considerando che per qualunque imprenditore il più grande patrimonio è rappresentato dagli uomini e dalle donne che lavorano con lui.

Leggi tutto

Occupazione femminile e la disparità tra pubblico e privato.

Alessandra Servidori auspica che all'interno della strettissima alleanza realizzata tra i 3 ministeri del Lavoro, delle Pari Opportunità e della Pubblica Amministrazione sul tema dell'occupazione femminile si arrivi se non alla parificazione almeno alla comparazione sistematica del lavoro nel settore pubblico e privato. La differenza sta infatti diventando eclatante, quando invece spesso sistemi o tipologie contrattuali potrebbero essere gli stessi, a volte rappresentanti della PA sono convitati di pietra, quando invece ci sarebbero nuove pratiche da scambiarsi.

Leggi tutto

Il cammino della sussidiarietà attraverso l'integrazione europea e la partecipazione.

La ripresa del tema della sussidiarietà, per anni dimenticato, si deve al processo di integrazione europea e al trattato di Maastricht, che nell'articolo 1 afferma che le politiche vanno realizzate nel "modo più vicino possibile ai cittadini", anche se in realtà la Corte di Giustizia europea non dà attuazione a tale principio. Così apre il suo intervento Lorenza Violini, sottolineando come l'elemento sussidiario abbia richiamato tutti alla logica del controllo nell'ottica del fare meglio, in modo che l'esercizio delle funzioni pubbliche porti al risultato previsto.

Leggi tutto

L'alleanza per favorire la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro.

Francesca Quadri illustra l'impegno profuso dal dipartimento delle Pari Opportunità per favorire la conciliazione dei tempi vita e lavoro delle donne. E' stato così elaborato, d'intesa con la Conferenza unificata, un piano generale per cui sono stati impegnati 40 milioni di euro e che sta dando buoni frutti.

Leggi tutto

Immigrazione, per Pordenone un piano territoriale fondato su facilitazione.

Eligio Grizzo illustra il Piano territoriale per l'immigrazione adottato da due anni dalla Provincia di Pordenone, sottolineando che è stato colpito da alcune teorie di Feltrin visto che la realtà da governare è ben diversa. Di fronte alla crisi economica ed occupazionale che da tre anni ha colpito un'area che in passato era molto florida, per cui era un bacino di sperimentazione della mediazione culturale, si è passati invece all'applicazione del concetto di facilitazione.

Leggi tutto

La Regione Lazio per la conciliazione di vita e lavoro.

Mariella Zezza illustra le numerose iniziative che la Regione Lazio sta promuovendo per la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro delle donne, con quella volontà politica che finora è mancata. Il rapporto sulle donne al lavoro dice intanto che nel Lazio l'occupazione femminile è in ripresa, fornendo importanti indicazioni per il futuro.

Leggi tutto

Immigrazione, un modello trans-culturale per trasformare la società.

Secondo Aldo Morrone questo non è solo un momento storico di lacerazione dal punto di vista migratorio, ma anzi potrebbe rappresentare l'opportunità per trasformare la nostra società. Complice un modello non multi ma trans-culturale, che ci permetta di attraversare modelli culturali e sociali diversi, quindi di contaminarci e migliorarci.

Leggi tutto

L'immigrazione alla prova dell'emergenza Nordafrica.

Sebastiano Musumeci riconosce che da qualche settimana il fenomeno migratorio ha assunto un carattere diverso, infatti prima si ragionava in termini di diritti-doveri, mentre ora la situazione emergenziale che si accadendo nel Nordafrica pone ad Europa e soprattutto a noi italiani qualche interrogativo.

Leggi tutto