Cerca: semplificazione

Risultati 351 - 357 di 357

Risultati

Semplificazione del linguaggio amministrativo: ma perché la PA non vuole parlare semplice?

La semplificazione del linguaggio amministrativo, sostiene Fioritto, è una tra le riforme più difficili da attuare, poiché non poggia su una normativa che ha tentato di imporre alla PA chiarezza e semplicità, bensì sul cambiamento culturale dell’amministrazione. Sebbene la riforma sia stata sostenuta da numerose attività e progetti, è mancato un perno centrale di accompagnamento alla riforma che ha rallentato il processo di semplificazione dei testi.Leggi tutto

Il Codice dell’Amministrazione Digitale e la direttiva sull’interoperabilità dei dati

Con la direttiva adottata il 20 febbraio di quest’anno sull’interoperabilità dei dati delle pubbliche amministrazioni, il Ministero per l’Innovazione e le Riforme nella PA ha voluto dare attuazione al Codice dell’Amministrazione Digitale, sostiene Andrea Baldanza. L’obiettivo è giungere alla valorizzazione dei dati per consentire risparmi di spesa e la semplificazione dell’interazione tra amministrazioni e cittadini. Lo spunto si rinviene nell’art.Leggi tutto

Le Province e il loro ruolo per la semplificazione.

Leonardo Michele Lo Tufo nel suo intervento sottolinea le enormi difficoltà esistenti nel creare una filiera istituzionale tra i vari livelli portando, in alcuni casi, ad esiti nefasti e si sofferma sul ruolo delle Regioni e sulla loro attività evidenziando le grandi differenze tra il nord e il sud in termini di pubblica amministrazione e di gestione. Lo Tufo pone l'accento sul ruolo della Provincia quale strumento di semplificazione e ente di raccolta di compiti, oggi svolti da altri organi, i cui benefici possono essere avvertiti in una riduzione dei costi della politica.

Il Service Personale Tesoro, un service per la P.A.

Il Service Personale Tesoro, spiega Paolo Spadetta, è un sistema informativo nato, sviluppato e gestito all’interno del Dipartimento dell’Amministrazione Generale del personale. La corsa all’innovazione nella PA è ormai un obiettivo evidente e sta seguendo, in linea di massima, due binari principali: la semplificazione e l’efficientamento dei processi interni alla PA, da un lato, e in quest’ottica di certo la tecnologia è uno strumento adeguato, e l’avvicinamento dell’amministrazione pubblica al cittadino, dall’altro.

Leggi tutto

Il progetto per la realizzazione e la messa in esercizio del Sistema Informativo Sanzionatorio Amministrativo -SAN.A.- della Prefettura di Roma

Ideato dal Ministero dell’Interno e dalla Prefettura di Roma, SANA è un programma operativo già da marzo, spiega Clara Vaccaro, relativo ad una nicchia particolare, ovvero i ricorsi al codice della strada che non comportano sanzioni accessorie. Obiettivo del progetto è informatizzare e automatizzare il procedimento sanzionatorio amministrativo di competenza della Prefettura, procedimento in sé abbastanza ripetitivo, in quanto si conclude sempre con una decisione del prefetto di accogliere o rigettare il ricorso.Leggi tutto

Ontologie dei Sistemi Informativi: una prospettiva innovativa per il progetto “Governance Prefettura”

Le ontologie servono a comprendere la realtà per gestire la complessità, afferma Michele Missikoff, anche quella dei sistemi informativi. La complessità può essere di natura funzionale o informativa, ovvero relativa alle funzioni di un sistema informativo o all’oggetto su cui deve intervenire.Leggi tutto

Elementi imprescindibili nella riforma della Carta delle Autonomie

Per Beniamino Caravita la riforma delle Carta delle Autonomie comporta tre esigenze. Innanzitutto bisogna essere rapidi nel riscrivere il testo dei rapporti tra Stato, Regioni ed Autonomie: non si può rischiare di perdere l’occasione anche in questa legislatura poichè il rischio è lo sfilacciamento dei sistemi istituzionali. In secondo luogo, non è necessario riscrivere un Testo Unico: basta operare interventi puntuali in attuazione dell’art. 117 lettera p e degli articoli 118 e 119 della Costituzione.Leggi tutto