Cerca: inps

Risultati 31 - 40 di 61

Risultati

Misurazione dei comportamento operativi: un caso concreto in una sede INPS

Antonio Curti porta la testimonianza dell’esperienza di una sede territoriale dell’INPS. La rilevazione oggettiva dei comportamenti operativi messi in essere dai singoli dipendenti permette una partecipazione di tutto l’ente alla valutazione, e consente di far percepire agli operatori l’audit non come qualche cosa che cade dall’alto o viene imposto dal direttore, ma come qualcosa di partecipato, in cui le soluzioni operative nascono dagli operatori stessi e, vista la loro bontà, vengono approvate e standardizzate dall’ente.

Leggi tutto

La sfida della performance: coniugare efficienza, efficacia, economicità, sicurezza e qualità

Mauro Nori spiega come si collocano le tecniche di valutazione delle perfomance all’interno dell’istituto. Dopo aver percorso l’evoluzione dei processi interni dell’INPS degli ultimi 30 anni,  che ha portato al controllo di gestione, illustra le nuove sfide rappresentate dalla proattività ossia dalla capacità di una struttura organizzativa e tecnologica di entrare in connessione con la rete degli enti locali o socio sanitari, in rapporto paritario. L’INPS si propone come il sistema nervoso centrale del sistema del welfare del nostro Paese.

Leggi tutto

INPS: una tecnica innovativa per la misurazione dei comportamenti operativi

Gianni Scopetani presenta e descrive nel dettaglio la metodologia attuata dall’INPS per la misurazione dei comportamenti operativi, una tecnica assolutamente innovativa che permette di valutare non solo il raggiungimento del risultato (output e outcome), ma anche le attività poste in essere per raggiungere il risultato così come previsto dal decreto legislativo 150/2009. Importante considerare che in questo caso il personalismo diventa veicolo per l’eccellenza.

Leggi tutto

Il ruolo dell'audit nella misurzione dei comportamenti operativi nell'INPS

Il controllo di gestione è una delle gambe che contribuisco alla valutazione della perfomance, Flavio Marica introduce, invece, l'altra gamba, ovvero l’audit. La valutazione della perfomance non può essere basata, infatti, solo sugli strumenti di controllo di gestione. Non conta solo il raggiungimento del risultato, ma anche il modo in cui esso viene raggiunto e anche il modo va misurato. L’audit va dunque aggiornato per poter supportare questa misurazione. All’interno dell’INPS l’audit ha aperto un percorso di definizione degli indicatori.

Leggi tutto

Dalla misura quanitativa delle pervormance a quella qualitativa

Antonio De Luca illustra l’innovazione dell’INPS per quanto riguarda la misurazione delle performance nell’ottica del controllo di gestione. Per valutare la performance il volume dei servizi prodotti è sicuramente un indicatore importante, ma non può bastare. La misura della qualità, sia di interna ai processi sia di percepita all’esterno, è infatti fondamentale e occorre trovare indicatori validi.

Leggi tutto

On line la registrazione del convegno "Nuovo CAD: documenti elettronici e dematerializzazione"

Pubblichiamo on line la registrazione del convegno di oggi 9 maggio 2011 alle ore 15.00 a FORUM PA. "Nuovo CAD: documenti elettronici e dematerializzazione".
Sono intervenuti:

Leggi tutto

L'INPS di fronte alla sfida dell'innovazione della Riforma Brunetta

Mauro Nori presenta una testimonianza delle iniziative che l’INPS sta portando avanti per adeguarsi alle norme previste dalla riforma Brunetta. Nel farlo Nori ripercorre il percorso in direzione dell’innovazione attuato negli ultimi trent’anni dall’Istituto. Da un lato l’automazione e l’efficientamento dei processi interni e dall’altro il controllo di gestione. Così facendo, fin dagli anni Ottanta,  l’INPS ha potuto snellire la propria struttura passando da 40.000 a 27.000 dipendenti e, contemporaneamente, raggiungere un’elevata efficienza interna, azzerando il ritardo storico.

Leggi tutto

Comunicazione pubblica: tra opportunità inesplorate e doveri inadempiuti

Partendo dall’esperienza di un ente tanto complesso quanto centrale per la vita del cittadino, Marco Barbieri propone una riflessione sulle potenzialità inesplorate e sui doveri inadempiuti in materia di comunicazione pubblica da parte delle amministrazioni italiane.

Leggi tutto

Il CAD come stimolo per il cambiamento organizzativo: il programma di telematizzazione di tutti i servizi Inps

Il nuovo CAD è un elemento di stimolo e un fattore di accelerazione del progresso tecnologico e organizzativo, in quanto fissa degli obiettivi precisi che le amministrazioni devono raggiungere. Lo sottolinea Giulio Blandamura, che nella sua relazione si sofferma sulla sfida che l’Ipns sta portando avanti in questo contesto: telematizzare i servizi al 100 per cento, ovvero introdurre l’obbligo di interagire con l’amministrazione esclusivamente in modalità telematica.

Leggi tutto

Costruire il futuro: la sicurezza sociale dalla parte dei giovani

Per Mauro Nori a sfida del sistema previdenziale è quella di trovare una risposta al paradosso del benessere (l’invecchiamento generato da un buon sistema di welfare genera ulteriore richiesta di assistenza) che non può risiedere nell’incentivo alla previdenza complementare, almeno finché non si raggiungerà un livello retributivo adeguato. Due gli indirizzi di azioni da intraprendere: da una parte occorre cerare confidenza sui servizi di previdenza complementare e dall’altra occorre generare risorse da poter destinare alla previdenza complementare.

Leggi tutto