Cerca: cultura

Risultati 1 - 10 di 14

Risultati

SBN - Ubo

Nome applicazione - SBN Ubo

Amministrazione proponente - Polo Bibliotecario Bolognese

Leggi tutto

Teatri comunali, quanto contano per i Sindaci?

Se per biblioteche e musei la spesa media era di €25, l’ammontare scende ancora se si guarda ai teatri comunali. Nelle 15 città più grandi d’Italia ogni anno i Sindaci investono mediamente €21 pro capite per la gestione e manutenzione dei teatri.

Leggi tutto

Quanto rende la cultura? La classifica dei Comuni italiani

I grandi Comuni italiani sembrano incassare poco dalla cultura. Solo due città guadagnano più di €10 a cittadino: Padova e Verona. Da bilancio, 8 delle 15 città prese in considerazione incassano meno di €1 pro capite. 

Leggi tutto

Grandi Comuni, quando la cultura vale €50

Fra i 15 Comuni più popolosi d’Italia, il 93% investe meno di €100 a cittadino per la cultura. Sul podio di openbilanci.it troviamo Firenze, Trieste e Venezia, in fondo alla classifica Bari, Napoli e Messina. 

Leggi tutto

Ciclo di webinar su Cultura digitale

Iniziato il 12 giugno, con il seminario online "La cittadinanza digitale", il ciclo di webinar su Cultura digitale organizzato dal Formez PA nell’ambito delle attività legate al Programma nazionale per la cultura, la formazione e le competenze digitali. Il secondo webinar, "Le nuove professioni digitali", è in programma il 19 giugno ed è dedicato alle competenze digitali specialistiche, cioè tutte quelle competenze indispensabili per i professionisti dell’ICT. Obiettivo del ciclo di seminari è presentare le Linee guida e le migliori esperienze individuate grazie al Contest Azioni per la cultura digitale.

Leggi tutto

L'Angelo e la PA: articolo 118 o chiamata al 113?

Il paradigma del civic engagement, che sviluppa il principio costituzionale di sussidiarietà, è entrato con forza negli ultimi anni nel dibattito pubblico, soprattutto in riferimento ai contesti locali. Il caso dell’Angelo Mai di Roma, un laboratorio di innovazione culturale sequestrato della Magistratura in netto contrasto con le valutazioni di merito dell’Amministrazione Capitolina, evidenzia il paradosso di un Paese che sembra incapace di mettere a frutto le proprie energie migliori.

Leggi tutto

Il museo in uno smartphone: il MiBACT pubblica l'app del Museo Nazionale Etrusco di Chiusi

Itinerari guidati o a visita libera a scelta fra dieci temi e circa 90 oggetti, collezioni, immagini (più di 500), video e appuntamenti. La Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana presenta l’app-guide del Museo Nazionale Etrusco di Chiusi, l’applicazione interattiva per dispositivi Android e Apple (su quest’ultima attiva nei prossimi giorni). La prima app dedicata interamente ad un museo statale e pubblicata dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo per promuovere l’arte e la cultura attraverso nuovi strumenti di comunicazione.

Leggi tutto

L'Arte di Analytics: usare i bigger data per creare valore nelle arti e nel settore culturale

Gli Open Data possono essere uno strumento per generare valore, ma anche profitto nel settore artistico culturale? Nel nostro Paese sappiamo bene quanto possa essere importante per un teatro o un museo riuscire a far quadrare i conti, mantenendo al contempo alta la qualità della produzione culturale. E se poi si riuscisse anche a fidelizzare il pubblico? Pubblichiamo l'interessante riflessione di Juan Mateos García.

Leggi tutto

cheFare: la cultura che reinventa il territorio

In che modo supportare progetti culturali e sociali? L’associazione Doppiozero ci sta provando con cheFare, una piattaforma che premia l’impatto sociale segnalando e raccontando i progetti culturali ad alto grado di innovazione, ma soprattutto uno strumento di dibattito sul tema cultura e sviluppo del territorio. Come sta andando la seconda edizione? Ve lo raccontiamo in una serie di appuntamenti a partire da questo.

Leggi tutto

Bologna, ex stabilimenti a nuova vita: chiese laiche ad uso culturale

Nell'era delle Smart Cities, dell’app e dell'informazione in tempo reale, mentre città e sistemi urbani si orientano ad una sempre più incalzante virtualizzazione di relazioni e consumi, è frequente assistere alla trasformazione od accantonamento di numerosi sistemi o convenzioni. Siti di produzione e grandi stabilimenti industriali risultano fra le prime architetture a risentire di simili trasformazioni.

Leggi tutto