Cerca: comunità montane

Risultati 11 - 18 di 18

Risultati

Sportello per la Montagna e Sportello per il Cittadino in area montana: l’esperienza del Formez

Ceccarelli racconta l’esperienza del FORMEZ nel progetto “Sportello per la Montagna e Sportello per il Cittadino in area montana”, avviato nel 2004 in seguito ai risultati di una precedente iniziativa realizzata da UNCEM.Leggi tutto

Esempio di buone pratiche per l'erogazione di servizi in area montana

Le comunità montane della Regione Toscana, sulla partita della società dell’informazione, da diversi anni sono i veri attori dello sviluppo dell’e-gov delle zone montane. Tutti i comuni, infatti, sono stati informatizzati e collegati con la rete telematica regionale ed hanno, inoltre, la possibilità di far parte del Comitato Strategico Regionale per definire le strategie di sviluppo annuali.Leggi tutto

Promuovere la raccolta differenziata: la discarica virtuale su Second Life

La Comunità montana del Molise Centrale ha affrontato la problematica, attualissima, dei rifiuti, realizzando una discarica virtuale sulla piattaforma Second Life, con l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini sul tema della raccolta differenziata. Al progetto sono stati coinvolti i ragazzi dell’Istituto superiore Pertini di Campobasso, con una prima fase di formazione ed una successiva scesa in campo per formare ed informare, a loro volta, i ragazzi delle scuole medie inferiori.Leggi tutto

Risultati del Progetto "Sportelli per la Montagna e sperimentazione di uno Sportello per il Cittadino in area montana"

Russo presenta i risultati del progetto ed analizza le attività svolte nel territorio delle comunità coinvolte. L’obiettivo è stato quello di definire un modello operativo per le comunità montane, viste come gestore di servizi associati e come ente facilitatore in grado far leva ed individuare le esigenze di un territorio per creare una struttura d’incontro. Si è data, quindi, sostenibilità ai servizi, aggregando l’offerta dei servizi stessi e, di conseguenza, razionalizzando il back office.Leggi tutto

Verso un modello di sviluppo territoriale

I workshop e le attività svolte per lo Sportello per la Montagna e per la sperimentazione di uno Sportello per il Cittadino in area montana fanno parte di un progetto empowerment, finanziato dal Dipartimento della Funzione Pubblica e gestito dal Formez, in collaborazione con Uncem, Formautonomie, Formambiente e Consorzio Lazio ’92.

Leggi tutto

Ingredienti e Presupposti per la costruzione di un Sistema Turistico Locale Integrato

Considerando la Montagna un'opportunità per l'intero sistema socioeconomico locale, si fa strada la necessità di uno strumento in grado di rappresentare le idee di sviluppo territoriale in merito alle attività economiche, educative, ai servizi erogati e più in generale in percorsi di sviluppo per la valorizzazione dell'area. L'idea chiave per il rilancio economico si fonda sulla costruzione di un Sistema Turistico Locale Integrato finalizzato all'integrazione ed al coordinamento delle attività turistiche e socioeconomiche che più rappresentano la vocazione territoriale della zona.

Agenzia per lo Sviluppo del Vallo di Diano

La Comunità montana Vallo di Diano ha inteso rinnovare la sua funzione di essere ente sovracomunale di programmazione e coordinamento rendendo il processo di costruzione della mission dell'Ente partecipato e condiviso.

I principi fondamentali del disegno di legge delega sul Codice delle Autonomie locali

Per Enrico Borghi all’interno del disegno di legge delega sul Codice delle Autonomie locali ci sono importanti principi. Innanzitutto, vi è la distinzione fra la titolarità e l’esercizio della funzione da parte dei comuni. In secondo luogo, si sancisce il fatto che vi sia un unico livello sovracomunale presso il quale vengano depositate tutte le funzioni che il comune da solo non riesce ad assolvere. Il terzo elemento comporta che la riduzione ad un solo livello sovracomunale, sia subordinata a criteri di efficacia ed efficienza.Leggi tutto