Cerca: icar

Risultati 1 - 10 di 13

Risultati

Interoperabilità nelle Regioni italiane: esperienze e prospettive dal rapporto RIIR 2010 del CISIS

Nel suo intervento Lucia Pasetti illustra i dati più rilevanti del rapporto RIIR (rapporto sull’Innovazion nelle regioni d’Italia) prodotto dal CISIS e FORUM PA. Lo stato dell’interoperabilità nel Paese è piuttosto avanzato, anche se non uniforme, sia a livello tecnico, sia a livello di governance e di dialogo  tra livelli istituzionali diversi, sia, infine, a livello di servizi per i cittadini e le imprese.

Leggi tutto

Mezzogiorno. Interoperabilità e cooperazione applicativa: crescono attenzione e progetti. I dati dell'Osservatorio ICAR plus

Le regioni del sud condividono con le altre nuovi obiettivi di integrazione e semplificazione, coerenti con la logica dell’interoperabilità e della cooperazione applicativa, al fine di migliorare la condivisione delle informazioni e la qualità nell’erogazione dei servizi. Questa una delle evidenze che emergono dall'indagine sull'interoperabilità e la cooperazione applicativa pubblicata a novembre dall'Osservatorio ICAR plus del CISIS (il Centro interregionale per i sistemi informatici, geografici e statistici). L’Osservatorio raccoglie, nell’ambito del progetto ICAR plus, dati e informazioni sul dispiegamento dell’interoperabilità e la cooperazione applicativa nelle regioni italiane per diffondere la cultura della cooperazione applicativa e condividere le best practice.

Leggi tutto

Nord ovest. Voglia di cooperazione - I dati di ICAR plus sulla cooperazione applicativa

Le regioni del nord ovest manifestano una particolare sensibilità al tema della cooperazione: questa una delle evidenze risultanti dall'indagine sull'interoperabilità e la cooperazione applicativa pubblicata a novembre dall'Osservatorio ICAR plus del CISIS (il Centro interregionale per i sistemi informatici, geografici e statistici).

Leggi tutto

ICAR, un progetto che può diventare sistema

Sergio Bettotti presenta i progetti ICAR e ICAR+, fornendo gli aggiornamenti sullo stato dell’arte e prospettandone gli “sviluppi diretti, indiretti e collaterali”. La visione è quella di fare di ICAR un modello di azione per la PA, muovendo dall'ottica di "progetto" a quella di "sistema" e potenziando parallelamente strategie e capacità di riuso

Rapporto ICAR: 2 anni di lavoro su Interoperabilità e cooperazione applicativa nelle Regioni italiane

Stand

by Kenny Louie

Nell’ambito di ESIIG2 – Secondo vertice sull’interoperabilità nell’iGovernment, a Roma dal 20 al 22 ottobre, è stato presentato il Rapporto “ICAR - Interoperabilità e cooperazione applicativa nelle Regioni italiane - Due anni di lavoro”, in cui si tracciano bilancio e prospettive del progetto che ha definito il modello e attivato l’infrastruttura di cooperazione applicativa fra le PPAA,secondo le specifiche SPCoop, in sperimentazione su 7 aree applicative, in 16 Regioni e 1 Provincia Autonoma. In una intervista a due voci Andrea Nicolini, Project manager di ICAR e Giovanni Damiano, Planner del progetto e curatore del Rapporto ce ne spiegano genesi, funzione e contenuto.

Leggi tutto

I rilasci di ICAR per la gestione dell’identità federata

Francesco Meschia parla dello stato dei rilasci di ICAR in relazione al percorso che ha visto il CSI Piemonte impegnato nel rilascio dei tre componenti infrastrutturali che rispondono ai requisiti fissati dal progetto per il task autenticazione ed identità federata (ICAR-INF3).

Leggi tutto

L’identità digitale in ICAR e in People: criticità ed opportunità

Massimiliano Pianciamore parla dell’architettura, delle opportunità e delle prospettive del modello ICAR per la gestione dell’Identità Digitale Federata.

Leggi tutto

ICAR: I risultati e gli sviluppi

Andrea Nicolini presentando il progetto ICAR, sottolinea come questo sia il primo vero tentativo di dar vita ad un sistema di cooperazione applicata federata tra pubbliche amministrazioni diverse. Per il relatore, il patrimonio che i diversi livelli istituzionali (Amministrazione centrale, Regioni, Province e Comuni) hanno contribuito a creare lavorando insieme, deve essere mantenuto vivo e messo a disposizione di tutti, aldilà della scadenza naturale del progetto. Nicolini, quindi, espone i risultati, le fasi e gli sviluppi diretti ed indiretti dell’iniziativa.

ICAR nelle Regioni fra tecnologia e organizzazione

Laura Castellani illustra l’importanza degli sviluppi indiretti di ICAR, perché questi faranno sì che tale esperienza non sia più considerata un progetto, ma una infrastruttura di cooperazione applicativa interregionale esistente a tutti gli effetti.

Leggi tutto

I punti di forza del progetto ICAR

Per Sonia Massobrio uno dei punti di forza del progetto ICAR è la capacità di comunicare e diffondere in maniera semplice, presso addetti ai lavori e cittadini, un concetto semplice qual è quello della cooperazione applicativa. Tale iniziativa, inoltre, ha il merito di aver dato un impulso, in un momento di transizione, al tema della interoperabilità e di aver portato avanti un’esperienza concreta che oggi può essere capitalizzata dalla Commissione di Coordinamento SPC.

Leggi tutto