Cerca: Merito, innovazione ed efficienza, Efficienza, riforma brunetta

Risultati 1 - 10 di 82

Risultati

  • Cod. B.05
  • 19/05/2010
  • 14:00 - 17:00

L'impatto della riforma sulla contrattazione

In memoria di Ubaldo Poti
  • In collaborazione con: Fondazione PROMO PA
  • Cod. lab.158
  • 19/05/2010
  • 11:30 - 12:30
  • Padiglione 9
  • Stand 27A

Prevenzione del contenzioso: Gestione associata interprovinciale di funzioni- Disciplina relazioni sindacali, servizio ispettivo – 50 Comuni associati

A cura di Comune di Cesena
  • Cod. B.01
  • 19/05/2010
  • 09:00 - 11:00

La riforma della PA si confronta con i giovani

  • Cod. B.06
  • 18/05/2010
  • 14:00 - 17:00

Fare il “tagliando” alla Riforma Brunetta: tavola rotonda

  • Cod. B.02
  • 18/05/2010
  • 09:00 - 12:00

Ciclo della performance e premialità

  • Cod. E.01
  • 17/05/2010
  • 08:30 - 12:00

Evento inaugurale di FORUM PA 2010

Oltre la crisi. Il ruolo della PA per un Paese più competitivo basato sul merito e l’innovazione.

Il dirigente pubblico dagli anni 90 alla nuova Riforma Brunetta

In questo intervento si fa una carrellata sulle riforme amministrative dagli anni 90 ad oggi, riforme caratterizzate per lo più dalla questione dello spoil system. Prima con la stagione del “patto scellerato al ribasso fra politica e dirigenza”, le nomine erano a vita e a volte per fare il direttore generale non occorreva neanche la laurea. Era l’età in cui fallì la prima legge sulla dirigenza, una legge che proclamava la distinzione politico amministrativa ma in maniera fittizia perché in realtà così non era, i ministri davano direttive generiche e i dirigenti non le rivendicavano.

Leggi tutto

Il rafforzamento delle responsabilità datoriali dei pubblici dirigenti

Antonio Naddeo conduce il confronto tra esperti di dottrina, dirigenti, rappresentanti politici ed esponenti sindacali sui rapporti tra legge e contrattazione dopo la riforma del pubblico impiego introdotta dal D.lgs. 150/09. La sua analisi si concentra sul ruolo della legge nell’incentivare la dirigenza a svolgere correttamente le funzioni del datore di lavoro, considerando ancora, però, la contrattazione collettiva nazionale e la contrattazione integrativa come capisaldi della gestione del rapporto di lavoro.

La definizione degli obiettivi e degli indicatori nel ciclo di gestione della performance: un processo complesso

Il ciclo delle performance si colloca all'interno di un processo decisionale articolato e complesso. Della riforma Brunetta, un aspetto di grande rilievo e importanza è quello di connettere il tema delle politiche e delle scelte degli obiettivi alla dimensione gestionale. L'innovazione parte dalla capacità di introdurre e definire gli obiettivi politici e di raccordare la pianificazione strategica e la programmazione operativa all'interno di un disegno di un ciclo complessivo in cui bisogna interpretare e definire i bisogni e stabilire gli indicatori.

Le fonti normative del rapporto tra legge e contrattazione nel pubblico impiego

Gianfranco D’Alessio analizza le fonti normative riguardanti gli ambiti del rapporto di lavoro del pubblico impiego regolati dalla legge e quelle che ridefiniscono il ruolo della contrattazione. La sua conclusione è che dopo il D.lgs. 150/09 rimanga un impianto complessivamente legato alla contrattazione, ma che i suoi confini siano più limitati sia in termini di principio che in concreto attraverso una serie di specifiche disposizioni.