Cerca: Città e territorio, pianificazione strategica

Risultati 1 - 10 di 12

Risultati

Torino SMILE detta il passo: ecco il primo piano strategico condiviso italiano

Segna un percorso di trasformazione e ha la dote di poter essere replicato in altre realtà urbane, è il Masterplan di Torino Smart City il primo progetto strategico chiaro e condiviso elaborato da una città italiana.  SMILE racchiude 45 azioni per rendere la città più vivibile, sostenibile e trasparente, ma soprattutto permette di capire dove sta andando la città, di prendere il proprio posto e partecipare al cambiamento. Quali sono questi esempi concreti di idee innovative? Vediamone alcuni e cerchiamo di essere ottimisti: la città ci sorride.

Leggi tutto

Digital Dublin: pianificare e programmare l'iniziativa Smart City

Il percorso di trasformazione di una città in Smart City, lo abbiamo scritto più volte su queste pagine, deve partire da una visione condivisa con la cittadinanza e una pianificazione strategica di come realizzarla. Guardiamo all'estero e prendiamo ad esempio Dublino, che ha istituito un gruppo di lavoro che ha coinvolto cittadini, imprese e enti di ricerca.

Leggi tutto
  • Cod. T.06
  • 17/05/2010
  • 14:00 - 17:00

Le forme delle città reali: pianificazione di area vasta e forme possibili di coordinamento delle politiche territoriali

(in collaborazione con ANCI)

L’importanza di piani sostenibili: la Provincia di Pordenone

Per poter parlare di pianificazione del territorio ci si deve porre degli obiettivi come l’ascolto delle esigenze dei cittadini e la progettazione di cose che siano realmente praticabili e attuabili sul territorio preso in esame. La Provincia di Pordenone è partita dagli stati generali appunto per ascoltare i cittadini. L’essenziale non è porre dei piani che siano super strategici ma che non vengano condivisi dal territorio, l’essenziale è attuare il federalismo per realizzare sul proprio territorio quelle opportunità che più servono.

Leggi tutto

L’area vasta Firenze - Prato - Pistoia

La prospettiva di visione strategica di area vasta della Toscana centrale si gioca in tre territori provinciali che sono quello fiorentino, pratese e pistoiese. Si vuole immaginare la città metropolitana di Firenze, Prato e Pistoia, che rispecchi un media città metropolitana europea e che si muova su precisi binari di natura strategico - politica. Binari che puntino ad una maggiore valorizzazione coordinata della produzione della qualità, la sperimentazione e la collocazione di nuovi poli tecnologici e dell’alta formazione.

Leggi tutto

Introduzione e temi cardine del convegno sulla pianificazione strategica delle città

Introduzione al convengo e presentazione del tema dell’incontro: “Le forme delle città reali, pianificazione di area vasta e forme possibili di coordinamento delle politiche territoriali”. È un argomento molto importante su cui è stato avviato un lungo dibattito fra Cittalia, fondazione ANCI, e ReCS la rete delle città strategiche.

Leggi tutto

Il piano strategico e l’area vasta della città di Cagliari

La città di Cagliari ha affrontato qualche anno fa la costruzione di un piano strategico rivolgendosi alla cittadinanza, un piano nato dalla collaborazione di circa 800 partecipanti, di tutti gli stakeholders presenti nella città, di tutti gli altri soggetti pubblici e di molti privati. Si è già in una fase di realizzazione di alcuni elementi pensati. Ma la criticità che ci si è trovata davanti sta nelle forme delle città reali, cioè mentre si pianificava ci si è accorti che i limiti derivavano proprio dall’estensione del piano.

Leggi tutto

Pianificazione strategica e governo delle città

Presentazione del quaderno “Dieci anni di pianificazione strategica in Italia: ragioni, esiti e criticità”, in cui sono riportati i momenti più significativi di riflessione e di studio promossi dalla rete delle città strategiche in particolar modo focalizzando su due casi quello di Venezia e Firenze.

Leggi tutto

Pianificazione strategica e governo delle città: la ricerca

È di seguito riportata l’esposizione della ricerca effettuata per conto di ReCS, la rete delle città strategiche, per riflettere su qual è stata l’esperienza della pianificazione strategica in una famiglia di città medie. L’esperienza di ricerca tenta di individuare le condizioni per il rilancio di una stagione di pianificazione strategica, che per molte ragioni deve essere diversa a quella di 15 anni fa. Gli obiettivi posti sono:

Leggi tutto

La visione tecnica del Dipartimento Politiche Sviluppo

L’intervento è del dott. Magrassi del Dipartimento Politiche Sviluppo del Ministero dello Sviluppo Economico, che ha contribuito a redigere materialmente le delibere CIPE e ha istruito tutti gli aspetti operativi di cui si sono servite le grandi realtà, anche qui rappresentate, per la pianificazione di area vasta. 

Leggi tutto