Cerca: Città e territorio, Qualità della vita, qualità della vita

Risultati 1 - 10 di 32

Risultati

Parchi pubblici e spazi verdi, la classifica delle spese dei Comuni

Parchi pubblici, aiuole comunali e ville: sono tanti gli spazi verdi gestiti da ogni singole Comune. Fra le grandi città Venezia, Bari e Milano sono quelle che investono di più per questa voce di spesa. Ultime in classifica: Napoli, Messina e Palermo.

Leggi tutto

Osservatorio Smart City, invito di selezione per esperti tematici per workshop su il "caso Trentino"

La città di Trento è stata selezionata come modello e laboratorio, nei settori della qualità della vita e dell’impegno attivo e consapevole dei cittadini, nell'ambito di “IEEE Smart Cities Initiative”: un’iniziativa globale e multi disciplinare con l'obiettivo di creare una banca dati mondiale delle eccellenze tecnologiche ed un portale web per la collaborazione di tutte le parti interessate allo sviluppo del concetto di “città intelligente”, sia in termini di innovazioni tecnologiche, sia in termini di gestione operati

Leggi tutto

Ecco di cosa parleremo a #SCE2014: fucina di visioni strategiche e politiche di sviluppo

E' iniziato il conto alla rovescia per la terza edizione di Smart City Exhibition, la manifestazione di FORUM PA e Bologna Fiere realizzata d'intesa con ANCI, che dal 22 al 24 ottobre trasformerà la Fiera di Bologna in un grande hub su cui far convergere le esperienze e i modelli emergenti per concretizzarli e metterli a sistema, attraverso momenti di condivisione e di lavoro collaborativo con la politica e gli stakeholder coinvolti.

Leggi tutto

La Smart City del mediterraneo: creatività e tecnologia, l'esempio di Palermo

Esiste un modello di smart city del mediterraneo? Lo chiediamo a Jesse Marsh che, in occasione della prima edizione di Smart City Med, individua nella città di Palermo un tipico esempio di città intelligente mediterranea. La caratteristica infatti di questo modello urbano è quella di saper coniugare la creatività, tipica del tessuto sociale del mezzogiorno, con la tecnologia e il dialogo. Da questo laboratorio escono cose nuove, spesso inaspettate, che si presentano come le risposte più idonee ai bisogni delle persone.

Leggi tutto

In Australia alla ricerca delle smart city

Viaggio alla scoperta dei motivi che rendono le città australiane fra i luoghi più vivibili del pianeta.

Leggi tutto

La Smart City al servizio del cittadino. I papers scientifici di SCE 2013

Consapevoli della poliedricità di stimoli e di mutevolezza del contesto in cui ci muoviamo quando parliamo di Smart City, a primavera 2013 abbiamo lanciato la prima call for paper di Smart City Exhibition. La ricchezza dei contributi che sono giunti è stata sconcertante, centinaia di proposte, idee innovative, racconti di esperienze. Ne nasce una pubblicazione dal titolo "La Smart City al servizio del cittadino. La Call for papers di smart city exhibition 2013" che, pur nella sua estensione, non ne presenta che una piccola parte. Qui vi raccontiamo il nostro percorso.

Leggi tutto

Una città SMART è una città SLOW?

Smart City Exhibition 2013 ospiterà una serie di appuntamenti a cura di Città Slow sul tema del ripensamento dei modelli di sviluppo urbano a partire dal rispetto dell’ambiente circostante e della cultura di un territorio.

Leggi tutto

Placemaking blog series: The benefits of aging in place

Sometimes it’s hard to define what makes a great place, but you know it when you experience it. Great places lure people in with activities, people watching, shopping or just the experience of being around others and feeling a sense of connection. Does this only happen at organic farmers markets or outdoor cafes? Hardly. Placemaking doesn’t just occur in affluent communities or vacation hotspots. Chicago’s 26th street in Little Village, 18th Street in Pilsen, or the Glenwood Market in Rogers Park are evidence that the power of a vibrant public place transcends geographic and demographic boundaries.

Leggi tutto

I vantaggi di invecchiare sul posto

A volte è difficile definire in cosa consiste un “buon luogo,” ma se ci imbattiamo in uno di essi, lo riconosciamo. Un buon luogo attrae le persone con attività, incontri, la possibilità di fare acquisti o anche solo di stare in mezzo alla gente e sentirsi in contatto con gli altri. Questo può accadere soltanto ai mercatini biologici o nei caffè all’aperto? Non necessariamente. Il “placemaking,” la creazione di spazi pubblici a misura d’uomo, non è riservato solo alle comunità benestanti o alle zone turistiche. A Chicago, la 26esima strada nel Little Village, la 18esima strada a Pilsen o il Glenwood Market a Rogers Park sono esempi di come il richiamo di spazi pubblici vivaci oltrepassi i confini geografici e demografici.

Leggi tutto
  • Cod. lab.210
  • 18/05/2012
  • 15:00 - 16:00
  • Padiglione 7
  • Stand 02D

La Banca Dati Antimafia del Comune Di Napoli