Cerca: Scheda, Città e territorio, innovazione sociale

4 risultati

Risultati

Rom, cittadinanza di carta. Come dare spazio al ruolo sociale del diverso

"La visione politica dei diritti di cittadinanza dei rom si è ridotta spesso ad interventi improntati all'assimilazione ai valori dominanti. In pochi casi ad una concezione di integrazione basata sul mantenimento di una netta divisione. Il concetto di scambio interculturale è molto difficile da sostenere, anche nell'immaginario collettivo, quando persiste cristallizzata la visione dei rom come un popolo retrogrado ignorante delinquente.

Leggi tutto

Osservatorio sull’economia civile di CCIA di Torino. Come costruire infrastrutture sociali

La Camera di commercio di Torino ha dato vita e sostiene l’Osservatorio sull’Economia Civile per promuovere la visione di rete tra profit, non profit e Pubblica amministrazione propria dell’economia civile, nella convinzione che: la competitività e lo sviluppo economico di un territorio dipendono sempre di più anche dalle infrastrutture sociali di cui sa dotarsi e da fattori immateriali come l’inclusione sociale, l’etica e la sussidiarietà.

Leggi tutto

The Hub Roma. Come un'idea può diventare un'innovazione sociale

“The Hub è un network globale di spazi per chi vuole cambiare il mondo. Spazi dove lavorare, conoscere altre persone, imparare cose nuove, creare reti di collaborazione e far decollare progetti per un pianeta migliore. Dall’Europa all’Asia, dalle Americhe al Sud Africa, offriamo tessere associative per questi habitat d’ispirazione in diverse città del mondo”. Ecco a voi The Hub, nella presentazione che sul web ne danno gli hubbers e con l’intervento audio e le slides di Dario Carrera, intervenuto al convegno che Romascienza 2011 ha dedicato alla sfida dell’innovazione sociale.

Leggi tutto

"Canegrate Partecipa!". Come un piccolo Comune può costruire il bene comune

 "Quale cittadino non vorrebbe contribuire nel maggior (ma anche più facile) modo possibile a rendere migliore e più vivibile la propria città, la propria vita e quella della comunità con cui vive, decidendo direttamente quali scelte prioritarie compiere? Il Bilancio Partecipativo “Canegrate Partecipa!” è un progetto innanzitutto culturale, di incentivo ad una cittadinanza attiva e  al tempo stesso è un valido strumento amministrativo, di gestione efficace ed efficiente delle risorse comuni. Per il suo carattere “sociale”, si tratta di un progetto sperimentale e adattato al contesto sociale in cui agisce e in cui vuole operare un cambiamento". Così Stefano Stortone, introduce "Canegrate Partecipa!", il progetto che lui stesso ha presentato nel convegno che Romascienza 2011 ha dedicato alla sfida dell'innovazione sociale.

Leggi tutto