Cerca: Intervista, Energia e ambiente, smart cities

7 risultati

Risultati

Enea: un patto fra tecnologia e persona per far crescere la Smart City

Un’eccessiva risonanza mediatica ha fatto sì che molte città in questi ultimi anni, pur avendo in piedi solo qualche piccolo progetto smart, si siano definite smart cities. Ma non è certo la città a dover essere smart, né tanto meno la tecnologia. Mauro Annunziato (Enea), Coordinatore Smart City ed Ecoindustria, mette l’accento sulle persone e sull’importanza di coltivare nuovi comportamenti smart, naturalmente stimolati e abilitati dalla crescita di infrastrutture tecnologiche ad hoc. 

Leggi tutto

Legambiente denuncia troppa frammentazione sul governo delle città

In vista del suo intervento a Smart City Exhibition abbiamo intervistato il Presidente di Legambiente, Vittorio Cogliati Dezza. Dagli ultimi rapporti, come Ecosistema Urbano, si rileva una grave mancanza nel panorama delle aree urbane italiane: urge una politica nazionale che le orienti verso un effettivo percorso di sviluppo. Forti obiettivi nazionali da combinare con un grande rilancio del quartiere per avviare un nuovo rinascimento delle città italiane, questo il consiglio di Cogliati Dezza.

Leggi tutto

Il Ministero dell’Ambiente “sherpa” sulla via della città sostenibile

In occasione del convegno Riuso ed efficienza energetica per una rigenerazione urbana sostenibile sarà presenteil Ministro Gian Luca Galletti. In attesa dell’incontro a Smart City Exhibition gli abbiamo chiesto di esporci il suo punto di vista in merito al ruolo che gioca il suo dicastero nello sviluppo dei territori urbani del Paese. Dall’intervista emerge che il Ministero dell’Ambiente dovrà necessariamente avere un ruolo di primo piano nel futuro di contesti non soltano naturali, ma anche urbani. Il ruolo del Ministero è quello di sherpa culturale e tecnologico che deve guidare sulla via della sostenibilità ambientale lo sviluppo metropolitano”.                                                    

[Per maggiori informazioni e per iscriversi all’evento consultare questo link]

Leggi tutto

Il trasporto dei beni è un bene comune, purché sia in rete

In Italia abbiamo oltre 100mila aziende di autotrasporti con centinaia di migliaia di autocarri che viaggiano nelle nostre città, avanti e indietro per lo stivale. Il 50% di questi non viaggia a pieno carico e il 25% viaggia addirittura vuoto per un’intera tratta, all’andata o al ritorno. Uno spreco, con un aumento delle emissioni nocive direttamente proporzionale ai transiti. Tuttavia anche in questo settore nuovi strumenti e dinamiche come l’open data e l’economia collaborativa stanno dando vita a modelli innovativi di sviluppo.

Leggi tutto

Le smart city sono “sistemi di sistemi”. Per governarle ci vogliono infrastrutture e servizi che abilitino la co-progettazione

Nel disegno dello sviluppo della Smart City, un ruolo fondamentale viene ricoperto dalle aziende che erogano i servizi basilari della città: illuminazione, trasporti, rifiuti, ecc. Abbiamo chiesto a Francesco Profumo oggi Presidente di IREN che parteciperà al convegno del 17 ottobre pomeriggio “Gestione più efficiente dei servizi essenziali: multiutilities a confronto” di raccontarci qual è la visione di una multiutility smart e come questa visione entra in relazione con il tema più ampio della Smart City.

Leggi tutto

"Energia in rete" per Comuni smart: quando ambiente e risparmio vanno a braccetto

È da una piccola isola, anzi da “un’isola nell’isola” che parte una grande sfida, quella di diventare entro il 2014 il primo comune italiano a zero emissioni di CO2. Il luogo della sperimentazione è, infatti, Carloforte, comune di 6.400 abitanti e unico centro abitato dell'isola di San Pietro, situata nell'arcipelago del Sulcis a sud ovest della Sardegna. “Energia in rete” è, invece, il nome dell’innovativa tecnologia per il controllo e il risparmio energetico su cui si basa il progetto. Ideata e realizzata dai ricercatori del CIRPS (Centro interuniversitario di ricerca per lo sviluppo sostenibile dell’Università La Sapienza di Roma), in particolare dall'unità di ricerca AEREL - Applicazioni Energetiche Rinnovabili per gli Enti Locali, la tecnologia è stata presentata il 7 ottobre scorso nell’ambito del Carloforte Green Workshop. Daniele Pulcini, docente di Sistemi Energetici al CIRPS e responsabile di AEREL, ci spiega di cosa si tratta.

Leggi tutto

ECORegion: le politiche "green" passano anche dalla Rete

Gli enti locali e in particolare i Comuni svolgono un ruolo di primo piano nelle politiche per la riduzione delle emissioni di CO2. Un software on line li aiuta a capire come limitare i consumi energetici, favorendo la creazione di community per preparare bilanci cumulativi e confrontare le esperienze.

Leggi tutto