Cerca: Intervista, giustizia digitale

3 risultati

Risultati

Obiettivo dematerializzazione completa: evitiamo gli anelli deboli

Se si vuole perseguire con efficacia l’obiettivo della dematerilizzazione completa, non si deve fare l’errore di lavorare esclusivamente su alcuni nodi della catena del processo, tralasciandone altri. Un solo anello debole, infatti, compromette gli sforzi di tutta la filiera. È il caso ad esempio della Giustizia come ci ha spiegato Elena Pino che dirige il sistema informatico dell’Avvocatura dello stato, una struttura che sta puntando molto su innovazione e dematerializzazione con una strategia che mira a coinvolgere tutta la filiera a monte e a valle delle proprie funzioni.

Leggi tutto

A FORUM PA, il Tribunale di Milano esempio di giustizia innovativa

Dal 2007 il Tribunale di Milano ha avviato il Processo Civile Telematico: ad oggi sono stati prodotti 102mila documenti e decisioni in formato digitale e telematico e, nel solo primo anno di avvio delle notifiche telematiche, sono stati gestiti informaticamente più di 400mila avvisi e comunicazioni verso gli avvocati. Il Tribunale di Milano porta a FORUM PA questo esempio di innovazione amministrativa, realizzato in forte sinergia con il Ministero della Giustizia e con l’Ordine degli Avvocati di Milano.

Leggi tutto

Processo penale digitale: parte da Modena la scommessa per ridurre i tempi della giustizia

Il Tribunale di Modena ha avviato un progetto pilota per digitalizzare tutte le carte dei procedimenti penali. Il progetto si basa sul sistema Sidip, di proprietà del Ministero della Giustizia, ed è realizzato con il contributo della Regione Emilia-Romagna, del Comune di Modena e dalla Fondazione delle Casse di Risparmio di Modena, Carpi, Mirandola e Vignola. Ne abbiamo parlato con Gian Carlo Muzzarelli, assessore alla programmazione territoriale e alla cooperazione con le autonomie locali della Regione Emilia-Romagna.

Leggi tutto