Cerca: Articolo, Economia, banda larga

7 risultati

Risultati

93 imprese italiane su 100 connesse alla rete e 77 interagiscono on line con la PA

L’Istat diffonde i principali risultati della rilevazione sull’uso delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT) nelle imprese con almeno 10 addetti attive nell’industria e nei servizi. A gennaio 2010 il 95,1 per cento delle imprese ha dichiarato di utilizzare il computer e il 93,7 per cento dispone di una connessione ad Internet. Il 15 per cento usa software open source, mentre il 77% ha interagito almeno una volta on line con la pubblica amministrazione.

Leggi tutto

Quanti $ vale l’e-economy? Rapporto “Connected Kingdom” per il Regno Unito

Che Internet stia trasformando le economie nazionali come quella globale è un dato acquisito. Si, ma “quanto”? Per la prima volta un Rapporto della Boston Consulting Group quantifica la portata della trasformazione in atto nel Regno Unito, parlandone in termini di “sterline”. 100 miliardi nel 2009, con uno share del 7.2% sul PIL e una crescita annua prevista al 10% (10% del PIL nel 2015) sono i numeri emergenti dal Rapporto. Circa il 60% del totale è da attribuirsi ai “consumi”, ovvero a quanto gli internauti spendono per lo shopping on line e per la connessione e i dispositivi di accesso a internet.

Leggi tutto

Italia Digitale 2.0: banda larga ed altre questioni

Secondo una ricerca Gartner, resa nota ieri, l’Italia è fuori dalla classifica dei top 20 per penetrazione di banda larga nel mercato domestico e lo sarà ancora nel 2013. Ieri, a margine della presentazione del Rapporto 2009 Italia Digitale 2.0, Gabriele Galatei, presidente Telecom Italia, ha affermato che “il governo italiano è consapevole della necessità di puntare sulla banda larga e sull'Ict, ma nonostante questo non è determinato a investire sul settore”. Una giornata di numeri, dunque, non proprio fausti per questa Italia digitale che fa fatica a decollare e per cui la banda larga, pur prioritaria, non è la sola questione.

Leggi tutto

Di Brunetta, delle idee, dell’orgoglio e dei cinesi per un‘Amministrazione 2.0

tension

Foto di Lori

Qualche giorno fa Giampaolo Fabris sul suo blog ha ricordato il famoso aforisma di John Fitzgerald Kennedy  «Scritta in cinese la parola crisi è composta di due caratteri. Uno rappresenta il pericolo e l'altro rappresenta l'opportunità». I pericoli che discendono dall’attuale situazione sono evidenti a tutti e, in termini occupazionali e produttivi, oltre che sociali,  ne stiamo già subendo le conseguenze. Meno attenzione viene posta, invece, alle opportunità che da un periodo come questo di messa in discussione radicale delle certezze radicate, possono scaturire dal futuro.

Leggi tutto

Fare dell’Italia una Fiber Nation: la relazione della AGCom

BT SHUK

by Craig Rodway

Il vero problema dell’Italia sono le infrastrutture, a cominciare dal campo delle telecomunicazioni per finire a quello dell’energia, passando attraverso trasporti e smaltimento dei rifiuti, e se l’Italia non saprà stare al passo con i tempi che cambiano il pericolo dell’involuzione diverrà sempre più concreto.

Leggi tutto

Otto Stati membri dell'UE superano gli Stati Uniti nel settore della banda larga

foto di palo del telefono - titolo: telephone cables

by Ian Koh

Leggi tutto

La banda dell'innovazione

Perché, quando si parla di infrastrutture necessarie per lo sviluppo del nostro Paese, la questione della banda larga non è inserita tra gli obiettivi programmatici? Una riflessione sugli scenari futuri, alla luce degli indirizzi prevalenti nella nostra classe dirigente.

Leggi tutto