Cerca: Articolo, banda larga

Risultati 21 - 30 di 36

Risultati

Italia Digitale 2.0: banda larga ed altre questioni

Secondo una ricerca Gartner, resa nota ieri, l’Italia è fuori dalla classifica dei top 20 per penetrazione di banda larga nel mercato domestico e lo sarà ancora nel 2013. Ieri, a margine della presentazione del Rapporto 2009 Italia Digitale 2.0, Gabriele Galatei, presidente Telecom Italia, ha affermato che “il governo italiano è consapevole della necessità di puntare sulla banda larga e sull'Ict, ma nonostante questo non è determinato a investire sul settore”. Una giornata di numeri, dunque, non proprio fausti per questa Italia digitale che fa fatica a decollare e per cui la banda larga, pur prioritaria, non è la sola questione.

Leggi tutto

La fibra al posto del doppino per un'Italia competitiva. La relazione AGCOM 2009

Se l’Italia vuole competere a livello europeo nelle telecomunicazioni non ci sono alternative alla Fibra. Lo aveva detto un anno fa e oggi, a 12 mesi di distanza, Corrado Calabrò, Presidente dell’Autorità Garante per le Comunicazioni (AGCOM), lo ripete nella relazione annuale 2009, costatando, con un po’ di amarezza, che in tutto questo tempo non è stato fatto praticamente nulla per realizzare una rete in fibra ottica capillare ed efficiente.

Leggi tutto

Rapporto Caio: censimento delle reti, scorporo telecom e “banda larghina”

L’infrastruttura a banda larga è una necessità per il paese e la politica deve fare la sua parte. Questa, in estrema sintesi, la risposta che Francesco Caio ha offerto, con il suo Rapporto, al suo committente: il Ministero per lo Sviluppo Economico, nella persona di Paolo Romani, già Sottosegretario, ora Viceministro alle Comunicazioni.
Al rapporto Caio, infatti, si chiedeva di analizzare quale fosse l’attuale situazione del nostro paese in tema di infrastrutture di rete, che tipo di scenari si profilassero all’orizzonte e che tipo di direzione si dovesse dare alle politiche pubbliche in tema di sviluppo della rete.

Leggi tutto

Banda larga: per Brunetta non servono maggiori investimenti

Lo scorso 9 giugno il ministro Brunetta ha sostenuto la necessità di innovare la PA valorizzando le risorse e le infrastrutture che già esistono. L'innovazione a costo zero, sostiene Brunetta, è possibile, ma come la mettiamo con lo sviluppo della banda larga e dei servizi interattivi sulla rete su cui l'Italia arranca?

Leggi tutto

Il "Rapporto Caio": Portare l’Italia verso la leadership europea nella banda larga

Il 12 marzo scorso è stato consegnato al Governo il Rapporto di Francesco Caio (intitolato Opzioni di politica industriale per la banda larga) che analizza, in un centinaio di pagine, la politica industriale del nostro Paese riguardo la rete e si interroga sulle strategia per capire dove l’Italia vuole collocarsi tra 5-6 anni nel mercato della broad band, in termini di copertura e penetrazione della fibra per le comunicazioni.

Il Rapporto Caio suggerisce tre opzioni:

Leggi tutto

Ict: Italia sempre più in basso nella classifica del World Economic Forum

Il nostro Paese scende dal 42esimo al 45esimo posto nell’annuale Information Technology Report del World Economic Forum (WEF), che misura la propensione e la preparazione dei Paesi a sfruttare efficacemente le Ict.

Leggi tutto

Nelle Valli Orco e Soana connettività a banda larga e servizi

Continuiamo ad occuparci di banda larga e digital divide, questa volta per raccontarvi un’esperienza positiva: la rete a banda larga della comunità delle Valli Orco e Soana.

Promossa dalla Regione Piemonte con il programma pluriennale WI-PIE per dotare il Piemonte di un sistema di connettività a banda larga, la rete delle Valli Orco e Soana ha superato la fase di sperimentazione, avviata nel 2005, e dal primo giugno 2009, a seguito di un bando di affidamento, potrà essere disponibile per i cittadini attraverso il rilascio di servizi di connettività da parte di un operatore privato.

Leggi tutto

L’Italia del digital divide: banda larga per pochi, ma è il pc il grande assente

All the living people

Foto di Jose Maria Cuellar

Quanti sono i cittadini che in Italia hanno pieno accesso alle nuove tecnologie digitali grazie alla connessione veloce? I numeri ci restituiscono l’immagine di un Paese ancora lontano dalla media degli altri Paesi europei e diviso in due per quanto riguarda l’accesso ai servizi broadband (banda larga): da una parte le città medio-grandi, in cui c’è una diversificazione dell’offerta da parte degli operatori (quindi anche tariffe in concorrenza tra loro), dall’altra i piccoli centri, in cui le infrastrutture sono ancora di là da venire e l’offerta scarseggia, quando non è completamente assente.

Leggi tutto

Banda larga e digital divide: al via gli approfondimenti di FORUM PA

Compare And Contrast

Foto di Tom

A dicembre 2008 la IX Commissione della Camera (trasporti, poste e telecomunicazioni) ha pubblicato le conclusioni dell’Indagine conoscitiva sull'assetto e sulle prospettive delle nuove reti del sistema delle comunicazioni elettroniche. Un documento estremamente chiaro ed accessibile, che fa il punto della situazione italiana rispetto alle reti di comunicazioni elettroniche e che mette in evidenza alcuni punti critici del sistema, proponendo diverse ipotesi di lavoro.

Leggi tutto

Di Brunetta, delle idee, dell’orgoglio e dei cinesi per un‘Amministrazione 2.0

tension

Foto di Lori

Qualche giorno fa Giampaolo Fabris sul suo blog ha ricordato il famoso aforisma di John Fitzgerald Kennedy  «Scritta in cinese la parola crisi è composta di due caratteri. Uno rappresenta il pericolo e l'altro rappresenta l'opportunità». I pericoli che discendono dall’attuale situazione sono evidenti a tutti e, in termini occupazionali e produttivi, oltre che sociali,  ne stiamo già subendo le conseguenze. Meno attenzione viene posta, invece, alle opportunità che da un periodo come questo di messa in discussione radicale delle certezze radicate, possono scaturire dal futuro.

Leggi tutto