Cerca: Articolo, banda larga

Risultati 11 - 20 di 36

Risultati

L’Europa invita a puntare sulla banda larga e sulle reti di nuova generazione

La Commissione europea ha adottato lunedì 20 settembre tre misure complementari per favorire l'introduzione e l'adozione della banda larga veloce e ultraveloce nell'UE. Come delineato nella strategia Europa 2020 per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva, installare infrastrutture di banda larga in Europa è fondamentale per creare occupazione e prosperità.

Leggi tutto

Niente soldi, niente governance: addio alla banda larga?

Due giorni fa Il Comitato Nazionale per la banda larga si è svuotato. Aiip, Fastweb, Wind, Vodafone, Teletu, Tiscali, Welcome Italia e British Telecom, infatti, per protestare contro le linee guida per il passaggio alla fibra ottica pubblicate dal Comitato stesso a inizio settembre, hanno dichiarato di voler abbandonare il tavolo. In pratica rimane solo Telecom.

Leggi tutto

Digital divide in calo in Emilia-Romagna con banda larga per 80mila cittadini in più

Accesso alla banda larga per 80mila cittadini in più dell’Emilia-Romagna, finora esclusi dal servizio, e riduzione del digital divide dal 12 al 10%. Il tutto grazie ad una serie di interventi di adeguamento sulle reti del territorio.

Leggi tutto

Due milioni di italiani coperti dalla banda larga, il digital divide si riduce... ma non basta

Nonostante gli 800 milioni “fantasma” il piano Romani negli ultimi dodici mesi è andato avanti, riuscendo a raggranellare quasi 250 milioni di euro tra fondi europei, nazionali, regionali e locali. Oggi gli italiani senza banda larga sono poco più di 5 milioni, ma l’Europa (e la competizione globale) ci chiede di più.

Leggi tutto

Una road map per lo sviluppo della banda larga

Quasi metà degli italiani (47%)  non ha un collegamento ad internet, e appena il 39% delle famiglie è collegata in banda larga. In ritardo sul resto d'Europa urgono azioni che finora non sono state messe in campo in maniera efficace. Per superare questa rovinosa impasse, l’Osservatorio "Il Futuro della Rete" propone una Roadmap per la digitalizzazione del Paese: 5 azioni strategiche e un piano di investimenti sulla banda larga.

Leggi tutto

"Provincia Wi-Fi": a Roma altri 250 hot spot per navigare gratis

Roma punta a diventare la città con l'area wi.fi libera più vasta d'Italia, e lo fa con un programma di sviluppo ambizioso del piano "Provincia Wi-fi". 7 milioni di euro per raggiungere 3 obiettivi:

Leggi tutto

Liguria, Valle d’Aosta e Piemonte: obiettivo zero digital divide

Tra i territori geograficamente più svantaggiati per la realizzazione di grandi infrastrutture di connessione a banda larga, ricco di montagne e demograficamente “sparpagliato” in centinaia di comuni piccoli e piccolissimi, il nord ovest è, però, anche uno di quelli più attivi e propositivi in termini di politiche, soluzioni e idee per portare ad ogni cittadino un collegamento “veloce” alla rete. l’obiettivo che si sono date Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta è infatti ambizioso: zero digital divide.
Proviamo a vedere quali sono le iniziative e i programmi avviati.

Leggi tutto

L'azienda sanitaria virtuale. Il progetto Partout Sanità della Valle d'Aosta

Il clima, l’orografia e l’assetto demografico di una regione di montagna non favoriscono l’efficienza del Servizio sanitario. Complice l'incremento di una serie di variabili - quali l'incidenza della popolazione anziana, l'accentramento delle funzioni sanitarie, l'aumento della mobilità passiva e della spesa sanitaria a parità di livelli di assistenza - la Valle d’Aosta si trova a fronteggiare una domanda socio-assistenziale più complessa che altrove. La conseguenza è in un costo della “sanità strutturale” al + 20% rispetto alla media nazionale e in una difficoltà maggiore nell’assicurare continuità e appropriatezza della cura. Cosa fare? La Regione Valle d’Aosta è partita dalla banda larga. Vediamo dove vuole arrivare con il progetto Partout Sanità.

Leggi tutto

Italia e banda larga, la strana coppia

I f%*king hate networking.

Foto di ▄█▀▐█▌█▄▐█▌

Quando si parla di Italia e di banda larga bisogna purtroppo essere preparati a gestire lo sconforto. Niente di nuovo, sia chiaro, i dati Eurostat vedono il Bel Paese ancora indietro sull’uso della banda larga: in un' Europa in cui una persona su due usa internet ogni giorno, alla fine del 2009 meno di quattro famiglie su dieci hanno una connessione internet ad alta velocità, ben al di sotto della media Ue, salita quest’anno al 59%.

Leggi tutto

Il nuovo ciclo di infratel: in due anni 500 centrali in fibra

In una recente intervista al Corriere delle Comunicazioni Domenico Tudini, Presidente di Infratel dal 2007, annuncia i nuovi piani di sviluppo della banda larga della società.

Leggi tutto