Cerca: Articolo, Riforma PA, Qualità della vita

Risultati 1 - 10 di 19

Risultati

Social housing studentesco: verso la gestione integrata

Un articolo di Fecchio Alberto estratto dalla Rivista "FMI - Facility Management".

Leggi tutto

#SCE2014 apre al motto "Costruiamo il futuro, rammendiamo l'Italia"

"Serve un patto tra governo, imprese e ricerca per un rilancio strategico e una nuova politica industriale. L'innovazione deve diventare il grande obiettivo nazionale". Con questo imperativo il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti ha aperto questa mattina la sessione inaugurale della terza edizione di Smart City Exhibition, la manifestazione europea, organizzata da Forum Pa e Bologna Fiere, sulle tematiche delle città e delle comunità intelligenti.

Leggi tutto

(art.118 reloaded) La Riforma del terzo settore non può prescindere dalla #RivoluzionePA

E' stato approvato oggi il disegno di legge Delega sulla Riforma del terzo settore. Dalla “fiscalità compensativa” al Fondo rotativo fino al “profitto moderato”, il sottosegretario Luigi Bobba, intervenendo ieri alla presentazione Isnet sui dati dell’8° Osservatorio sull’impresa sociale in Italia, ne aveva sottolineato alcune tra le principali innovazioni. Dal confronto con i partecipanti in sala è emersa una constatazione: con questa PA il terzo settore, per quanto riformato, avrà serie difficoltà a diventare quel “primo settore” auspicato dallo stesso Matteo Renzi all’avvio dei lavori. Sarà forse arrivato il momento di dare attuazione piena all'art. 118, ultimo comma della Costituzione (leggi: sussidiarietà orizzontale)?

Leggi tutto

La PA alla svolta dell'economia collaborativa: cosa farà? 29 maggio #SharePA #FPA14

Vi risulta che siamo circondati (e a volte un po’ sopraffatti) da pratiche, tendenze e retoriche collaborative? Che sempre di più siamo invitati (e tentati) a condividere mezzi, risorse e spazi? “Siamo nell’era delle community”, dicono da Parigi gli early adopter della sharing economy che da tutto il mondo riuniti allo OuiShare Fest 2014 The Age of Communities. Il movimento è dilagante e la PA è invitata su più fronti a prenderne parte: dalle policymaking alla sua stessa riorganizzazione. Per questo OuiShare Italia, con Collaboriamo,Hopen e Banca Prossima, plana a Forum PA 2014 per capire cosa succede quando la pubblica amministrazione decide di svoltare verso le logiche collaborative. E perché conviene farlo. Vi aspettiamo il 29 maggio aTwist and Share. La PA alla svolta dell’economia collaborativa” con Ivana Pais, Simone Cicero, Marta Mainieri, AirBnB, Uber, ShareNL, Labsus, SharExpo, European Freelancer Network, Comune di Bologna, Societing, Cocoon Project …la sfida è aperta, tutti siamo invitati!

Leggi tutto

Agenda Innovazione Sociale: in attesa di governo & governance, aspettiamo ma anche no

A Roma, il Ministro Profumo (MIUR) ha ufficialmente aperto l’Agenda italiana dell’innovazione sociale. L’Agenda è un processo partecipativo, iniziato con una prima consultazione in rete, che continuerà nei prossimi giorni attraverso un wiki. Ricerca, finanza, imprese, cittadini e perfino la PA sono, chi più chi meno, dentro al processo, mentre mancano al momento governo e governance. Per il governo non possiamo che aspettare, per la governance possiamo applicare la regola aurea dell’innovazione sociale, così sintetizzata da Filippo Addarii, Euclid Network: “sperimentare, sperimentare, sperimentare".

Leggi tutto

Giovani e donne in Parlamento dopo le elezioni 2013

Le elezioni politiche 2013 sono sicuramente state le più “anomale” che personalmente abbia mai vissuto (e ormai sono ben 38 anni che voto). Anomale non tanto per i risultati di cui non intendo parlare qui (spazi e luoghi per parlarne non mancano di sicuro di questi tempi) quanto per l'entrata in politica di moltissime nuove persone di tutte le regioni, di tutte le estrazioni e di tutti gli schieramenti politici. Che cosa è successo?
Con grande piacere inauguriamo, così Intelligenza in Genere la Rubrica delle WISTER che ci accompagnerà fino all'appuntamento di maggio dedicato, all'interno di FORUM PA 2013.

Leggi tutto

Il Customer Satisfaction Management nelle amministrazioni pubbliche

I servizi pubblici rappresentano un fattore che genera benessere sia in termini di produttività e di competitività, sia per la qualità della vita dei cittadini. Eppure l’Italia è nettamente in ritardo. Il punto da cui partire è senza dubbio l’analisi dei reali bisogni degli utenti, ma per farlo ogni amministrazione deve ridisegnare la mappa del sistema dei servizi pubblici. Riprende la collaborazione di FORUM PA con il Professor Alberto Padula: perché il customer satisfaction management è un elemento fondamentale per la qualità dei servizi pubblici.

Leggi tutto

Qualità attrattiva per i servizi pubblici. Noriaki Kano sul Customer Satisfaction Management

Noriaki Kano, Professore emerito presso l’Università d Tokyo, si occupa dagli anni ’70 di Customer Satisfaction Management. Sue sono le intuizioni sui differenti livelli di soddisfazione legati a differenti classi di requisiti che il cliente ricerca nei prodotti che acquista e consuma. Da queste intuizioni, legate al marketing della giapponese Konica (e alle sue macchine fotografiche), è nato il modello che porta il suo nome, centrato sulla creazione di “attractive quality”. A FORUM PA 2011 è venuto a spiegare come, secondo lui, un’organizzazione può creare “attractive quality”. Nei servizi come nel manifatturiero, nel privato come nel pubblico, la storia è sempre quella di “Mary e John”…

Leggi tutto

L'esperienza insegna: il Laboratorio delle pratiche di Customer Satisfaction Management

Una poster session per raccontare attraverso dodici esperienze concrete cosa stanno facendo le amministrazioni in materia di customer satisfaction. L'occasione è stata offerta dal Laboratorio delle pratiche che si è svolto il 10 maggio scorso a FORUM PA 2011. Obiettivo, favorire il confronto e lo scambio di idee, condividere le criticità ma anche i fattori di successo per arrivare ad un miglioramento del sistema PA nel suo complesso attraverso la rilevazione della soddisfazione dei cittadini e il conseguente miglioramento dei servizi.

Leggi tutto

E se i fannulloni fossero persone sotto stress lavoro-correlato? La circolare del Ministero del Lavoro

Le risorse umane sono al centro. Dell’innovazione, del cambiamento organizzativo, dell’intero processo di riforma della PA. Così dicono, ultimamente un po’ tutti. Dai guru dell’economia a quelli del management pubblico. I tecnici e gli appassionati della materia concordano. Si tratta di un “trend da conferenza” o qualcosa succede negli uffici? Mentre sul tasso di “retorica frizionale” stendiamo un velo (pietoso), segnaliamo che dal 31 dicembre, di fatto, parte l'obbligo di valutazione dello stress lavoro-correlato per tutti i datori di lavoro pubblici e privati. Nei giorni scorsi il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali ha diffuso una Circolare per entrare nel metodo. Leggendola, scopriamo che qualcosa, negli uffici pubblici, potrebbe accadere.

Leggi tutto