Cerca: Articolo, welfare urbano

2 risultati

Risultati

Placemaking blog series: The benefits of aging in place

Sometimes it’s hard to define what makes a great place, but you know it when you experience it. Great places lure people in with activities, people watching, shopping or just the experience of being around others and feeling a sense of connection. Does this only happen at organic farmers markets or outdoor cafes? Hardly. Placemaking doesn’t just occur in affluent communities or vacation hotspots. Chicago’s 26th street in Little Village, 18th Street in Pilsen, or the Glenwood Market in Rogers Park are evidence that the power of a vibrant public place transcends geographic and demographic boundaries.

Leggi tutto

I vantaggi di invecchiare sul posto

A volte è difficile definire in cosa consiste un “buon luogo,” ma se ci imbattiamo in uno di essi, lo riconosciamo. Un buon luogo attrae le persone con attività, incontri, la possibilità di fare acquisti o anche solo di stare in mezzo alla gente e sentirsi in contatto con gli altri. Questo può accadere soltanto ai mercatini biologici o nei caffè all’aperto? Non necessariamente. Il “placemaking,” la creazione di spazi pubblici a misura d’uomo, non è riservato solo alle comunità benestanti o alle zone turistiche. A Chicago, la 26esima strada nel Little Village, la 18esima strada a Pilsen o il Glenwood Market a Rogers Park sono esempi di come il richiamo di spazi pubblici vivaci oltrepassi i confini geografici e demografici.

Leggi tutto