Cerca: Articolo, e-government

Risultati 31 - 38 di 38

Risultati

Una rete wireless per servizi evoluti in rete: Messina getta un “ponte digitale” sullo stretto.

A Brand New Day

by Thomas Hawk

Il Comune di Messina attiva i primi servizi di un progetto di eGovernment unico nel suo genere: una piattaforma di comunicazione nell’Area Metropolitana formata dalle province di Messina e Reggio Calabria, che consente al suo interno non solo la condivisione di una serie di servizi evoluti in rete, a larga banda, ma anche di colmare il divario digitale e dare impulso all'uso delle nuove tecnologie nel Meridione.

Leggi tutto

L’Istituto europeo di innovazione e tecnologia (IET) inizia le sue attività

Brussels Remembers 1958

by Luc B

 L’Istituto europeo di innovazione e tecnologia (IET), la principale iniziativa dell’UE per dare impulso all’innovazione in Europa, vede l’inizio delle sue attività con la prima riunione del suo comitato direttivo, di recente nomina. La riunione, che ha avuto luogo ieri nella città di Budapest, sede dell’Istituto, è stata preceduta da una cerimonia di apertura cui hanno preso parte, tra gli altri, Ferenc Gyurcsány, Primo Ministro ungherese, José Manuel Barroso, Presidente della Commissione europea, e Ján Figel’, Commissario responsabile per l’istruzione, la formazione, la cultura e la gioventù.

Leggi tutto

e-Gov per le imprese, una strada ancora in salita

One Of These Buttons Will Get Me Out Of Here

by Bart

A tre anni dalla prima edizione Retecamere, società delle Camere di commercio per i progetti e i servizi integrati, ha presentato il 10 luglio scorso il 2° Rapporto e-Gov.Impresa, con il quale si è voluto fare il punto sul numero e la qualità dei servizi on line messi a disposizione delle imprese dalla pubblica amministrazione italiana, cercando anche di tracciare strategie di miglioramento attraverso un confronto internazionale.

Leggi tutto

Una matura multilevel governance per l’innovazione

Engineering Information

by Calistobreeze

Il problema è evidente e chiaro da tempo: le strategie di sviluppo dell’e-Government intraprese fino ad oggi hanno prodotto numerose eccellenze, ma non si sono tradotte in un concreto beneficio per i cittadini. Non riuscendo a mettere a sistema le best practice si è andata a formare l’ormai famosa situazione a “macchia di leopardo".
Più volte si è dichiarato che, se si vuole uscire da questa situazione, occorre una forte discontinuità rispetto al passato, ma cosa vuol dire? Come procedere? Che modelli utilizzare?
Se ne è discusso ieri a Roma,

Leggi tutto

E-gov negli Enti locali: una ricerca per capire di cosa abbiamo bisogno

Questions

by oberazzi (Tim O'Brien)

Un’indagine condotta presso gli Enti locali italiani per mettere a fuoco le reali necessità delle amministrazioni locali nel campo dell'ICT e, quindi, fornire degli indicatori utili per sviluppare e attuare concrete politiche di innovazione. L’iniziativa è progettata e realizzata dalla Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione Locale (SSPAL), insieme con il Centro Nazionale per l'Informatica nella Pubblica Amministrazione (CNIPA), e in collaborazione con l'Osservatorio "Federalismi.it". 

Leggi tutto

La ricetta dell’Emilia-Romagna per potenziare l’e-governance

In giro per il forum

by Stefano Corso

"È arrivato il momento di sfruttare le potenzialità di internet e di verificare quanto è stato fatto fino a oggi". È questo, in sintesi, l´obiettivo della Regione Emilia-Romagna espresso in occasione dell’incontro "Quale governance per l’e-government?" di mercoledì 14 maggio a Forum PA. I relatori sono Sandra Lotti, responsabile del coordinamento del piano telematico dell’Emilia-Romagna e Rossella Bonora, responsabile della creazione della Community Network.

Leggi tutto

Ripensare le città digitali: un tavolo di lavoro partecipato

Does She Love You, He Said, It's Complicated I Answered Back

by Thomas Hawk

In diverse occasioni abbiamo messo in evidenza la necessità di riflettere sulle esperienze e sui risultati del processo di e-governement così come si è configurato negli ultimi dieci anni, convinti che i risultati ottenuti fino ad oggi abbiano portato frutti apprezzabili, ma non all’altezza delle aspettative e alle potenzialità della telematica cittadina. Proprio per questo abbiamo parlato di "prematura fine delle città digitali" intendendo, con questa espressione, la fine di un processo virtuoso in crisi di identità e di prospettive che ha lasciato almeno tre punti irrisolti: abbandono della logica di governance originaria, incompletezza dell'offerta, fallimento dell'offerta.
 
Leggi tutto

@PEC.PA: (come) si sta muovendo?

Si lavora per estendere e sistematizzare l'utilizzo della PEC, che è divenuta - nel decreto attuativo della riforma Bersani - strumento obbligatorio per la comunicazione unica di impresa, contando 23 gestori e 9800 domini tra pubblico e privato. Eppure questo servizio, a valle della più consistente strategia di digitalizzazione dei flussi documentali, tarda ad attivarsi nelle pratiche della PA.

Leggi tutto