Cerca: Articolo, social pa

Risultati 11 - 20 di 21

Risultati

Amministrazioni e cittadini 2.0: quale dialogo?

La ricerca “Amministrazioni e Cittadini 2.0” è nata con l’obiettivo di analizzare le modalità attraverso le quali le amministrazioni pubbliche sono presenti sui social network sites e come, in particolare, i cittadini rispondano ad una attività istituzionale sui social media. Ecco i risultati e gli spunti emersi finora da questa indagine che, in circa tre anni e in due fasi successive, ha preso in esame 14 Comuni di diversa dimensione e collocazione geografica.

Leggi tutto

GovGirl: il lato divertente dei social media nella pubblica amministrazione

Kristy Fifelsky, CEO di DigitalGov Group, un’azienda IT basata a Reno, Nevada, è ideatrice e fondatrice of GovGirl.com, ed ex-responsabile della Rete Civica della città di Reno, Nevada, nonché membro della National Association of Government Webmasters. Kristy ci fornisce alcuni spunti sulla sua proposta per promuovere i social media e l’open government in piccole cittadine degli Stati Uniti.

Leggi tutto

PanelPA Social network e Pubblica Amministrazione

Negli ultimi anni i social network hanno modificato le abitudini e i comportamenti quotidiani di gran parte dei cittadini, diventando un canale sempre più importante per informarsi, comunicare, stabilire e mantenere relazioni. Una Pubblica amministrazione che voglia sviluppare il dialogo e il rapporto con i propri cittadini e trarne valore, non può, quindi, ignorare questa trasformazione. Eppure a queste piattaforme sono associati ancora timori e, a volte, pregiudizi, che ne ostacolano l’adozione. Non solo, per sfruttare davvero le potenzialità dei diversi social network e gestirli con consapevolezza è necessario conoscere le regole e le dinamiche che li fanno funzionare e, spesso, ridisegnare alcuni processi sulla base dei nuovi linguaggi ed esigenze. Abbiamo cercato di capire insieme agli iscritti alla community di FORUM PA quali sono i principali punti di forza e le criticità legate all’implementazione dei social network all’interno della PA.

Leggi tutto

Ecco il censimento delle PA su facebook. Come lo usano le pa che hanno aperto un profilo

Come comunica la pubblica amministrazione italiana attraverso l’uso di Facebook? L’azione di rapporto con il pubblico degli utenti così raggiunti è espletata in maniera corretta? Al di là del bisogno e del dovere di essere presenti in rete, il servizio poi reso agli utenti/follower è effettivamente utile o rischia di trasformarsi in un boomerang in termini di immagine?

Leggi tutto

Piccola guida alle professioni del web per la PA: è il momento di FARE

Alla luce dei cambiamenti che si preannunciano nella Pubblica Amministrazione, dallo switch off del cartaceo (previsto per il 2014) all’attuazione del percorso dell’agenda digitale occorre porre mano sin da ora alle competenze interne alla PA. Occorrono cioè persone in grado di far lavorare la PA in modo fluido attraverso il web. Presentiamo l’ultimo articolo della nostra collaborazione con Francesca Sensini Web Content Manager della Rete Civica del Comune di Città di Castello [qui gli articoli precedenti] proponendo a tutti gli interessati a questo tema l’appuntamento a FORUM PA con il convegno "Agenda Digitale italiana - Competenze digitali"

Leggi tutto

Social media e cittadinanza digitale

Il 14 marzo prossimo a Roma, si terrà il secondo incontro del 2012 del Focus Group Open Source dedicato “Social Media e Cittadinanza Digitale”. L’evento è aperto a tutti i rappresentanti di organizzazioni pubbliche e private interessati ad approfondire il tema ed il rapporto tra software libero e web sociale. Abbiamo chiesto a Roberto Galoppini, coordinatore ed animatore del Focus Group, di descriverci brevemente argomenti e finalità dell’incontro.

Leggi tutto

Piccola guida al Digital Strategic Planner: la PA ha bisogno di dirigenti digitali

Continua il percorso di Francesca  Sensini - Web Content Manager - Rete Civica del Comune di Città di Castello - tra le professioni del web 2.0 nella comunicazione pubblica. Dopo l'articolo del mese scorso dedicato al community manager questa volta analizziamo Digital Strategic Planner qualcosa di più che un responsabile della pubblicazione dei contenuti del sito (figura richiesta dalle linee giuda per i siti web).

Leggi tutto

So Smart, so Sentient, so Social. E’ la nostra città di domani?

L’intelligenza di matrice tecnologica nel modello della smart city è un must, ma non basta. Dentro questo spazio di interconnessioni sottilissime e pervasive, solo apparentemente senza pareti, chi si muove e chi si incontra? Cosa può nascere o morire in una città potenzialmente capace di offrire infinite e personalizzate versioni di se stessa, attraverso un processo instancabile di ricerca e scoperta di dispositivi tech? Che fine fa lo spazio della sfera pubblica, cioè quello spazio di cui una società ha bisogno per ricomporre le differenze che la abitano e la animano? Queste sono le domande che emergono sempre più pressanti da chi, con prospettiva multidisciplinare, studia gli assetti urbani del futuro. Se ne parla ad Amsterdam, da oggi, in una quattro dedicata alle Social Cities of Tomorrow (#socialcities)

Leggi tutto

Piccola guida al community manager: un nuovo ruolo dentro la PA

Dopo il successo dello scorso articolo, dedicato al tema dei nuovi profili professionali nella comunicazione pubblica, abbiamo chiesto a Francesca Sensini - Web Content Manager - Rete Civica del Comune di Città di Castello - di continuare la collaborazione con FORUM PA. Ecco, quindi, il primo appuntamento di un ciclo di approfondimenti con cui vorremo analizzare nel dettaglio le figure e le competenze necessarie ad un’amministrazione pubblica per gestire in modo corretto la comunicazione istituzionale “nell’epoca dei social media”. Cominciamo dal Community Manager. Buona Lettura.

Leggi tutto

Social media e customer satisfaction management per le amministrazioni pubbliche

Il webinar che si è tenuto lo scorso 15 dicembre è stata una prima occasione per ragionare, insieme ad interessanti ospiti, sui temi della customer satisfaction in un periodo, come quello attuale, in cui stanno emergendo con sempre più chiarezza, da parte dei cittadini, nuovi bisogni e nuove modalità di partecipazione alla vita pubblica. Bisogni e aspettative che trovano, almeno in parte, accoglienza nel ricorso alle nuove tecnologie, contribuendo a delineare quello che, semplificando, viene definita come cittadinanza 2.0.

Leggi tutto