Cerca: Articolo, servizi pubblici locali

5 risultati

Risultati

Quanto incassano i Comuni grazie ai servizi pubblici?

Le grandi città italiane incassano in media 123 euro pro capite grazie ai servizi pubblici. Nel 2012 guidava Milano (€417), seguita da Verona e Firenze. Chiudono Bari, Messina e Catania.

Leggi tutto

Multiutility a confronto: è possibile rendere i servizi pubblici più intelligenti?

Lampioni e cassonetti intelligenti, smart grid, mobilità elettrica e telecontrollo, riduzione degli spechi alimentari e marketing digitale. Le soluzioni più “smart” dal punto di vista tecnologico per i cittadini le gestiscono le multiutility ossia tutte le aziende che sul territorio gestiscono e distribuiscono i servizi, dai rifiuti all’erogazione dell’acqua del gas o dell’elettricità. Il 17 ottobre a SMART City Exhinbition 2013 i più grandi attori del sistema si sono incontrati per discutere sui servizi intelligenti. Perché una città è smart solo se i suoi cittadini la percepiscono come tale.

Leggi tutto

L'evoluzione della disciplina dei servizi pubblici locali

Un articolo di Xavier Santiapichi ed Edoardo Sirza  estratto dalla Rivista "FMI - Facility Management Italia".

Leggi tutto

Servizi pubblici tra garanzia di accesso e riduzione dei costi. Seminari formativi a FORUM PA 2012

Il tema della gestione dei servizi pubblici e degli "aiuti di stato" è di estremo interesse per tutti gli amministratori locali e i tecnici. Amministrazioni centrali e regionali, enti locali, camere di commercio, ed ogni altro ente che attribuisce incarichi per lo svolgimento di servizi pubblici, i loro responsabili e i dipendenti, così come le imprese incaricate e i loro manager sono interessati dalla entrata in vigore del nuovo pacchetto e dalla nuova filosofia che sta alla base dello stesso. Il 20 dicembre 2011, la CE ha adottato il nuovo pacchetto di norme sugli aiuti di Stato per i servizi di interesse economico generale che sostituisce il cosiddetto "pacchetto Monti-Kroes" del luglio 2005. Il Dipartimento per le Politiche Europee organizza a FORUM PA 2012 una serie di seminari fromativi che puntano a fare chiarezza e a fornire un sapere utile e necessario a chi si trova a dover affrontare amministrativamente questo tema. Valerio Vecchietti, Dirigente del Servizio concorrenza e aiuti di Stato del Dipartimento per le Politiche Europee ci offre una piccola anticipazione di quello che ci sarà.

Leggi tutto

Non sempre i cittadini vogliono alzare il telefono. Su Facebook per migliorare i servizi pubblici locali

Che milioni di cittadini siano su Facebook non è una novità. Che ci passino tanto tempo con le motivazioni più disparate non è propriamente affare della pubblica amministrazione, se non fosse che questo frequentatissimo spazio sociale può essere facilmente usato per migliorare i servizi pubblici. Così si accende la lampadina dell’eureka statunitense, ancora una volta, e succede che il team CivicPlus, specializzato nel web delle amministrazioni locali, sviluppa un'application che si chiama Citizen Request Tracker (CRT), gratuita e facile da scaricare dal proprio profilo Facebook. Per fare cosa? Per inviare segnalazioni di malfunzionamento o incuria (dall’illuminazione pubblica ai cani randagi) nella propria città, mantenendo traccia delle richieste, delle risposte e delle comunicazioni di follow up. 

Leggi tutto