Cerca: Articolo, PEC - Posta Elettronica Certificata

Risultati 11 - 20 di 25

Risultati

Il decreto semplificazioni e le modifiche al CAD: dal 2014 la comunicazione tra cittadini e PA sarà solo telematica

Nell’ambito della collaborazione con lo Studio Legale Lisi presentiamo l’articolo di Sarah Ungaro che fa il punto delle scadenze in tema di digitalizzazione fissate dalla legge di Conversione al Decreto Semplifica Italia (che va a modificare il Codice della PA Digitale) per le amministrazioni centrali e locali. Posta elettronica certificata, firma digitale, pagamenti elettronici, sanità digitale e agenda digitale: occorre farsi trovare pronti alla scadenza del gennaio 2014.

Leggi tutto

Il fax resiste come mezzo di comunicazione tra le amministrazioni pubbliche

Una recente sentenza del TAR di Lecce riabilita il FAX come strumento "idoneo" e giuridicamente valido, per le comunicazioni tra pubbliche amministrazioni. L'articolo di Sarah Ungaro e Francesca Giannuzzi dello Studio Legale Lisi, commenta la sentenza alla luce delle indicazioni sulla Posta elettronica certificata contenute nel Codice della PA Digitale. i due testi non sono in contrasto?

Leggi tutto

L'accesso telematico delle pubbliche amministrazioni agli indirizzi PEC dei professionisti

Riceviamo e volentieri pubblichiamo un articolo dell’Avvocato Giorgio Rognetta sui ritardi relativi all’applicazione di una norma prevista del CAD, ovvero l’obbligo di pubblicare gli elenchi PEC dei professionisti da parte degli ordini professionali. L’obbligo avrebbe dovuto entrare in vigore il 22 aprile scorso, con la pubblicazione delle regole tecniche di Digitpa (effettivamente pubblicate) ed il primo piano di lavoro avrebbe dovuto essere presentato il 15 maggio scorso. Ad oggi nulla sembra essersi mosso. Gli ordini sono ancora decisamente indietro (sia dal punto di vista organizzativo e tecnologico), ma, d’altra parte, le amministrazioni che dovrebbero ESIGERE questi elenchi in formato web o in modalità cooperazione applicativa non sembrano particolarmente interessate a far rispettare la norma. Norme senza gambe difficilmente riescono a produrre benefici.

Leggi tutto

Punizione a colpi di PEC per la Regione Basilicata

A seguito della notizia relativa all'accettazione del ricorso proposto da “Agorà digitale” e dal movimento “Radicali Italiani” (seguiti dall'avvocato Ernesto Belisario) da parte del TAR della Basilicata, riceviamo e pubblichiamo volentieri un commento degli avvocati Andrea Lisi e Francesca Giannuzzi dello studio legale Lisi

Leggi tutto

La Regione non utilizza la PEC…e il giudice la condanna

Con la sentenza n. 478 del 2011, depositata lo scorso 23 settembre, il T.A.R. ordina alla Regione Basilicata di rispettare le disposizioni del CAD pubblicando l’indirizzo istituzionale di posta elettronica certificata e consentendo, così, ai cittadini di utilizzarlo per le comunicazioni con l’ente. Si è conclusa così la prima class action pubblica, attivata da Associazioni e cittadini, in materia di diritto all’uso delle nuove tecnologie (art. 3 del CAD).

Leggi tutto

L'utilizzo della PEC nei concorsi pubblici: commento alla Circolare n. 12/2010

La questione era stata sollevata dal Consiglio nazionale degli agrotecnici: la posta elettronica certificata può essere utilizzata per la trasmissione di istanze di partecipazione ai concorsi pubblici? Il Dipartimento per la digitalizzazione e l’innovazione del Ministero per la funzione pubblica ha voluto fare chiarezza con una Circolare. Ma in realtà non tutto è ancora chiaro…

Leggi tutto

Multe e cartelle esattoriali via PEC: facciamo chiarezza

Si sta diffondendo un certo allarmismo in merito alla possibilità di ricevere multe e cartelle esattoriali via PEC. Si è detto che il solo fatto di possedere un indirizzo di PEC abiliterebbe l'Utente alla ricezione di multe e cartelle esattoriali, la cui notifica si intende eseguita al momento della consegna all’indirizzo certificato, indipendentemente dall’effettiva lettura da parte del contribuente. Riteniamo utile fare al riguardo alcuni chiarimenti.

Leggi tutto

Un esempio di ininteroperabilità: nell’èra della PEC bisogna semplificare l’iscrizione all’Indice PA

Con l’art. 11 del DPCM 31 ottobre 2000 e con lo scopo di facilitare la trasmissione di documenti informatici, era stato istituito l’Indice delle amministrazioni pubbliche e delle aree organizzative omogenee (IPA). Iscriversi all'IPA è semplice... basta mandare un fax...Un articolo di Andrea Lisi e Gianni Penzo Doria.

Leggi tutto

E' un regalo o un CEC-PAC-co?

"Tra pochi mesi tutti gli italiani potranno ricevere in regalo una “Simil-PEC” per dialogare con le PA: ma è tutto oro ciò che luccica?" Con questa frase si apre l'articolo di Andrea Lisi, avvocato esperto in diritto informatico e presidente di ANORC (Associazione Nazionale Operatori e Responsabili della Conservazione digitale dei documenti), che inaugura una nuova collaborazione di www.forumpa.it. Seguiamo il ragionamento che ci porta ad analizzare alcuni nodi irrisolti della PEC.

Leggi tutto

PEC e obblighi di pubblicazione. Una rilevazione dell'associazione Cittadini di internet

Quante sono le amministrazioni in regola con gli obblighi di pubblicazione dell'indirizzo di Posta Elettronica Certificata sul proprio sito web (secondo quanto prescritto dalla legge 69/2009)? Secondo l'associazione cittadini di internet molto poche...

Leggi tutto