Cerca: Articolo, direttore generale ente locale

4 risultati

Risultati

Le figure del Segretario e del Direttore, la funzione apicale e il controllo sugli Enti Locali

Riceviamo e pubblichiamo con piacere un ricco contributo da parte di Giancarlo De Maria, Responsabile del Comitato Scientifico di Andigel, sull'opportunità della doppia figura di vertice negli enti locali, in risposta all'editoriale di Carlo Mochi Sismondi "Vertici apicali degli Enti Locali tra risparmi e rischi di corruzione... e se stessimo sbagliando strada?" del 23 febbraio 2010.

Leggi tutto

La misurazione e i city managers

Misurazione e valutazione sono due cose diverse ed entrambi sono attuabili all’interno della pubblica amministrazione come hanno dimostrato in più occasioni gli enti locali. Questo è il concetto chiave dell’intervista a Michele Bertola, Direttore Generale del Comune di Imola e Presidente di ANDIGEL.

Il Decreto legislativo 150 da molto spazio al tema della valutazione, arrivando ad istituire un Autorità centrale per la valutazione, ma Bertola suggerisce di fare attenzione ai termini che si usano.

Leggi tutto

Il Codice delle Autonomie cancellerà il Direttore Generale dell'Ente Locale? Un commento da Andigel

Nell'ultima (?) bozza del disegno di legge sulla Carta delle Autonomie presentato in Consiglio dei Ministri nel luglio 2009 si dedicano poche righe alla figura del direttore generale affermando che sarà possibile avvalersi di tale ruolo e figura solo nei comuni di città metropolitane.

Leggi tutto

Pianificazione, organizzazione, controllo: il management negli enti locali.

3D Team Leadership Arrow Concept

by lumaxart

Conosciamo i numeri: nei 701 comuni in Italia con una popolazione superiore ai 15.000 abitanti sappiamo – ce lo rivela un’indagine condotta da  FORUM PA per conto di Andigel, Associazione Nazionale dei Direttori Generali Enti Locali, nel novembre scorso – che  i Direttori generali “puri” (ossia che non siano anche Segretari comunali) in carica ad oggi sono 145 pari al 20,3% dei posti teoricamente possibili: di questi il 49% è nelle città sopra i 100.000 abitanti e il 38% nei comuni capoluogo (40 su 104).

Leggi tutto