Cerca: Articolo, Accountability, cittadinanza attiva

9 risultati

Risultati

Data Challenge Istat: i dati dei #Censimenti sono di tutti (e tutti li possiamo riusare)

 “I dati sono di tutti e la costruzione di conoscenza e servizi utili può passare attraverso coinvolgimento e collaborazione tra le forze attive nella società”. Questa è la vision che ispira il contest #Censimenti Data Challenge, preannunciato al Data Lab #Censimenti, aperto nelle scorse settimandall’Istituto nazionale di Statistica nelle scorse settimane e in chiusura il 2 maggio 2014,

Leggi tutto

Relazione PA - cittadini: come cambia in Europa tra partecipazione e innovazione sociale

Il coinvolgimento dei cittadini in Europa è diventato un tema di crescente attualità con il progredire della crisi, quando ci si è improvvisamente resi conto che le scelte delle Istituzioni europee hanno una base democratica molto limitata. Nel momento in cui le scelte dell’Unione Europea, unitamente a quelle delle istituzioni finanziarie del continente ad essa collegate, hanno cominciato ad incidere sulla carne viva delle società nazionali (Grecia e Portogallo in primis) ci si è cominciati a chiedere se questa scarsa rappresentanza democratica fosse giusta. E qualcosa forse sta cambiando...

Leggi tutto

Dal Sud al Nord del mondo, il diritto di cambiare dal basso

Nessuno nasce cittadino attivo. Dal lavoro di ActionAid a fianco delle comunità più escluse dei Paesi poveri è maturata la ferma  convinzione che la partecipazione, intesa come possibilità degli individui di esprimersi e avere un ruolo attivo nel monitorare, valutare e influenzare le azioni che hanno impatto sulla collettività, richieda percorsi inclusivi e strutturati. Sulla scorta di quanto appreso nei Paesi poveri, Actionaid ha impostato anche il proprio lavoro in Italia dove i cittadini - e i circa 4 milioni di stranieri - sperimentano processi di impoverimento del tutto simili a quelli che osserviamo in altri Paesi. Anche in Italia è necessario che cresca la condivisione di obiettivi e percorsi tra pubblica amministrazione e società civile, nella formazione di decisioni pubbliche che dovrebbero portare ad una maggiore giustizia sociale.

Leggi tutto

Il potere della Cittadinanza Attiva 2.0 e il cambiamento della PA

In un'opera del 2008 divenuta ormai un cult tra gli addetti ai lavori e non solo, Clay Shirky analizza l’azione collettiva alla luce del potere fornito dai nuovi tools 2.0 in particolare i ‘wiki’ e quelli forniti dai social media e le piattaforme Crowd. La tesi dell’autore, ampiamente documentata, è che i social  abbassano drasticamente i costi dell’organizzazione di iniziative collettive e che queste possano oggi nascere e svilupparsi in modo virale senza un ‘management’ costoso e che lavori come intermediario. Un management che dati i costi, difficilmente si sarebbe potuto prendere carico delle iniziative. Anche per questo motivo i nuovi strumenti hanno aperto sempre più le porte, negli ultimi dieci anni, a fenomeni auto organizzativi che definiamo di ‘Cittadinanza Attiva 2.0’.

Leggi tutto

Giornata della Cittadinanza Attiva 2013: la timeline verso #Forumpa2013

La Giornata della Cittadinanza Attiva è in calendario il 30 maggio, dalle ore 9,30 a FORUM PA 2013, Roma Palazzo dei Congressi con una pre - session nella serata del 29 maggio, ospitata da The HUB Roma. Con il contributo di: ActionAid Italia, Aequinet Hub, ASVI – Management for Social Change, Biennale Spazio Pubblico, CittadinanzAttiva, Fondazione Mondo Digitale, I-SIN Rete Italiana Innovatori SocialiLabsus - Laboratorio per la sussidiarietà, Legambiente, OpenPolis, Project Ahead. E con la partecipazione di  EYCA – Alleanza Italiana per l’Anno Europeo dei Cittadini 2013.Stiamo lavorando al programma, ma intanto vi spieghiamo come funziona... a partire dalla raccolta delle esperienze on line. Il tema è la Cittadinanza Attiva, ma il focus è sulla relazione con la PA, come funziona e come non funziona. Ecco le milestones da segnare in agenda.
Leggi tutto

Cittadinanza "impolitica". Giovani, digitale e partecipazione

In un discorso per il conferimento delle lauree tenuto al Kenyon College il 21 maggio 2005, David F. Wallace iniziò l’intervento con una storiella dal sapore parabolico: i protagonisti sono due giovani pesci che nuotano e a un certo punto incontrano un pesce anziano che va nella direzione opposta, fa un cenno di saluto e dice: "Salve ragazzi. Come è l’acqua?” I due pesci giovani nuotano un altro po’, poi uno guarda l’altro e fa: ”Che cavolo è l’acqua?. Così lo scrittore americano scrutava i mutamenti antropologico - culturali della partecipazione sociale e della cittadinanza che, con l'esplosione dei social media, avrebbero preso la forma di quella che è stata chiamata l'attiva impoliticità dei giovani.

Leggi tutto

Con i media sociali possiamo hackerare le città

Ogni giorno, mediamente, 40.000 persone scelgono di affittare 1 delle 250.000 camere disponibili su Airbnb (fonte economist) scegliendo tra 30.000 città e 192 paesi: senza gerarchie e intermediazioni, il sistema vive grazie a dinamiche tipiche dei media sociali, tra peer to peer e reputazione. Di fronte a questo caso emblematico, possiamo pensare di organizzare lo sviluppo e la gestione dei territori con un’idea di cittadini passivi nel ricevere informazioni?

Leggi tutto

Commissione Europea e Citizens' Dialogue: Cittadini di oggi per l’Europa di domani

Quale tipo di Europa vogliamo per far fronte alle sfide del mondo? La Commissione Europea si rivolge ai cittadini dell’Ue: un invito alla costruzione partecipata dell’Europa del futuro. Nell’anno europeo della cittadinanza, i Commissari europei incontrano i cittadini per ascoltarli e dialogare con loro sulle iniziative e sulle politiche dell’Unione.

Leggi tutto

Un incontro romano con Kevin Hauswirth, direttore Social Media della Città di Chicago

“Dico sempre che la miglior strategia di social media parte dall’ascolto”. Così parla Kevin Hauswirth, primo direttore Social Media della Città di Chicago nominato dal sindaco Emanuel nel maggio 2011, che lavora per “far entrare” i cittadini nel governo della capitale dell’Illinois. Kevin sarà a Roma il 22 febbraio, in un incontro co-organizzato da FORUM PA e Ambasciata degli Stati Uniti e trasmesso in webstreaming anche su forumpa.it. 

Leggi tutto