Cerca: Editoriale, Economia

Risultati 11 - 20 di 21

Risultati

"A maggior ragione…" una riflessione su manovra finanziaria e amministrazione pubblica

La manovra finanziaria che è stata varata la settimana scorsa dal Governo, e di cui stasera (è lunedì 31 maggio) è disponibile finalmente il testo, ha avuto già innumerevoli commentatori autorevoli, permettete che, dal mio particolare osservatorio, vi giunga qualche considerazione su alcuni temi che non ho sentito ancora trattare con la sufficiente attenzione.

Leggi tutto

Coniugare sviluppo e libertà per uscire dalla crisi: la lezione di Amartya Sen serve anche alla PA

Quest’anno a FORUM PA, la mattina del 20 maggio, avremo una lectio magistralis di Amartya Sen che torna in Italia e ci onora della sua presenza. Premio Nobel per l’Economia, Sen è famoso per aver presentato una delle più importanti teorie di economia politica degli ultimi decenni, fondata sulla necessità di pensare lo sviluppo non solo in termini di ricchezza monetaria o di PIL, ma giudicandolo sui gradi di effettiva libertà (capabilities) degli individui di realizzare con le proprie azioni (functionings) quel che ritengono positivo per il proprio progetto di vita.

Leggi tutto

Elezione fa rima con innovazione?

Sono convinto che l’Italia non possa uscire dalla crisi se non con un deciso investimento in innovazione. Come si vede dall’ultimo decreto sugli incentivi, il Governo pensa ad altro, spero allora che almeno la politica regionale sappia interpretare questa assoluta necessità per non ritrovarci in pochi anni ultimi tra i Paesi ad economia avanzata. Con questo spirito sono andato a leggermi con pazienza, ma anche con speranza, con crescente, ma deluso interesse, quanto dicono sull’innovazione, l’accesso alla rete, la larga banda i 33 programmi elettorali che troviamo sui siti web degli altrettanti candidati principali nelle 13 regioni in cui domenica prossima si voterà. Quel che ho trovato mi ha permesso una specie di pagella che vi sottopongo.  

Leggi tutto

45 giorni al FORUM PA '09: una pubblica amministrazione efficiente per uscire dalla crisi

Leggi tutto

4 marzo 2011. Bravo Brunetta, ce l’abbiamo fatta grazie all’innovazione!

A più di due anni e mezzo dallo scoppiare della crisi finanziaria peggiore di sempre, oggi, all’inizio della primavera del 2011, possiamo dire che siamo in netta ripresa e che veramente ne stiamo uscendo. Nulla è come prima e non tutti i Paesi ce l’hanno fatta, ma l’Italia sì.

Leggi tutto

Ma dalla crisi usciremo in macchina?

Leggendo le misure anticrisi approvate dal Governo è lecito porsi delle domande che provo a girarvi: siete certi guardando le strade delle nostre città, come sto facendo io dalla mia finestra d’ufficio, che abbiamo bisogno di aumentare/sostituire il nostro parco macchine (e non continuino a raccontarci che abbiamo il parco macchine più vecchio d’Europa senza dirci che abbiamo anche il maggior numero di automobili per abitante) incentivandolo con i pochi soldi a disposizione? Siamo certi che, uscita dalla crisi, l’Italia che vogliamo è questa?

Leggi tutto

Valutarsi per crescere in una città in cerca di strategie

Noi per primi abbiamo spesso messo in evidenza la necessità di introdurre una cultura della valutazione all’interno della pubblica amministrazione e nei confronti delle politiche pubbliche. Settori dove, anche quando si portano avanti iniziative innovative, pochissimo, poi, si riflette sui risultati raggiunti e sugli impatti positivi e negativi che specifiche azioni o politiche generano negli ambiti di riferimento.

Leggi tutto

Riforma Brunetta, investimenti, risparmi

Risparmiare o investire? Sembra una domanda retorica parlando della riforma della PA, ma - come vedremo - non lo è poi tanto. Visto che si parla di soldi, partiamo dai numeri.
In questa fine giugno, improvvisamente divenuta torrida, docce fredde sono gradite, ma quella che ci ha propinato l’Eurostat è dura da sopportare: l’Italia si classifica terzultima nel PIL pro-capite tra i 15 Paesi della vecchia Europa, è sotto la media anche nell’Europa a 25 ed è appena sopra la media nell’Europa a 27.
Ci sono avanti tutti, tranne Grecia e Portogallo, con stacchi notevoli rispetto alle storiche economie concorrenti di Francia, Germania e Regno Unito, ma anche rispetto alla Spagna che ci supera di quattro punti.

Leggi tutto

Liberare i talenti per riconquistare competitività

Abbiamo cominciato la prima giornata di FORUM PA 2008 con l’attenzione alle persone e, come seguendo un imprevedibile filo conduttore, ci troviamo a chiudere questa 19^ edizione con una riflessione sull’importanza dei talenti per sviluppare le potenzialità innovative del Paese. Lo spunto ce lo ha dato il convegno sul VII Programma quadro di ricerca e sviluppo tecnologico dell’Unione Europea, che sarà in vigore fino al 2013, si è parlato infatti della strategia italiana per una nuova competitività e del rapporto tra ricerca, finanza e innovazione.

Leggi tutto

Liberiamo le idee, la creatività e le responsabilità individuali.

Partenza inconsueta, ieri, per l’edizione 2008 di FORUM PA. Per la prima volta in diciannove anni il convegno inaugurale si è aperto con una passerella “di idee”, anziché “di politici”. Fatto salvo il saluto d’apertura di Renato Brunetta, neo ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione – per il suo “piano d’azione” mai più una PA autoreferenziale, ma che abbia famiglie, imprese e cittadini più deboli come stella polare – il dibattito è volato alto sui temi dell’ingegno e della creatività, dati per scontati in Italia eppure stranamente insufficienti ad indirizzare il Paese verso la competitività.

Leggi tutto