Cerca: Editoriale, elezioni

5 risultati

Risultati

Elezione fa rima con innovazione?

Sono convinto che l’Italia non possa uscire dalla crisi se non con un deciso investimento in innovazione. Come si vede dall’ultimo decreto sugli incentivi, il Governo pensa ad altro, spero allora che almeno la politica regionale sappia interpretare questa assoluta necessità per non ritrovarci in pochi anni ultimi tra i Paesi ad economia avanzata. Con questo spirito sono andato a leggermi con pazienza, ma anche con speranza, con crescente, ma deluso interesse, quanto dicono sull’innovazione, l’accesso alla rete, la larga banda i 33 programmi elettorali che troviamo sui siti web degli altrettanti candidati principali nelle 13 regioni in cui domenica prossima si voterà. Quel che ho trovato mi ha permesso una specie di pagella che vi sottopongo.  

Leggi tutto

Regole fra forma e sostanza

Più o meno è tutta la vita che mi occupo del rapporto tra forma e sostanza nelle regole, almeno da quando alla licenza liceale decisi di discutere il rapporto, per nulla scontato nonostante l’eroismo della fanciulla, tra leggi scritte e leggi non scritte nell’Antigone di Sofocle. Questi giorni, quindi, mi fanno stare con le antenne alzate e, sempre dal mio piccolo posto di osservazione sulla pubblica amministrazione e la sua faticosa riforma, mi fanno molto pensare. Anche ora, infatti, un diritto sostanziale, votare liberamente, si è scontrato con un altro diritto sostanziale, dato dal rispetto delle regole del gioco, in cui la forma è essa stessa sostanza.

Leggi tutto

Il fattore umano.

Nonostante la mia esperienza ventennale di osservatore della PA e della politica ci sono cose che ancora mi stupiscono e, a volte, mi fanno proprio arrabbiare. In questi giorni ad esempio non smetto di meravigliarmi dello stato di volontaria sudditanza in cui l'amministrazione si mette nei confronti della politica.

Leggi tutto

Noi cambiamo, ma la politica fa altrettanto?

Tre sono i temi di questo editoriale: due riguardano noi, il terzo è, invece, intorno a noi e concerne la tempesta politica che vediamo. Cominciamo da noi: anche il lettore più distratto avrà visto che con questo numero la nostra newsletter cambia. Cambia come formato, come contenuti, come titolo. Dopo oltre 7 anni di lavoro (abbiamo cominciato da "pionieri" nel novembre 2000) e 236 numeri FORUM PA Net va in pensione e così le altre newsletter che negli anni si erano affiancate alla primogenita:

Leggi tutto

Sedotta e abbandonata

In questa confusione politica con il Governo dimissionario, le elezioni alle porte, molte giunte in prematuro scioglimento, vedo spesso, non sempre e non dovunque, ma spesso, una pubblica amministrazione in stato confusionale, che mi lascia alquanto perplesso.

Leggi tutto