Cerca: Editoriale, Sviluppo e Competitività, FORUM PA

3 risultati

Risultati

Capitolo 1. Fare rete! - Lo scenario di FORUM PA 2011

Articolo del dossier 2011, FORUM PA nella Rete

Eccoci di nuovo a confrontarci sui temi da proporre alla riflessione comune nel prossimo FORUM PA del maggio 2011. Quest’anno la situazione nazionale e internazionale è particolarmente complessa e diventa sempre più urgente chiederci quale possano essere le strade per “acchiappare” una ripresa che sembra allontanarsi man mano che la rincorriamo. In questo contesto ci è sembrato impossibile cavarcela con qualche slogan o con un solo pensiero unificante: vi proponiamo, quindi, un percorso in più tappe intorno all’idea guida del “governare con la rete”. Questo primo articolo “aperto” si propone di delineare lo scenario e la nostra tesi interpretativa con i suoi valori e i suoi attori. Ad esso seguiranno altri quattro “capitoli”. Infine daremo a voi la parola con un sondaggio in cui vi chiederemo di indicare quelli che per voi sono i rischi, le opportunità, i punti di forza e di debolezza del “fare rete”. Il risultato di questo lavoro sarà, non solo il programma di FORUM PA 2011, ma anche un pensiero condiviso che possa aiutare l’amministrazione pubblica a “sbloccarsi” e a fare di più e meglio spendendo meno.  

Leggi tutto

Valutarsi per crescere in una città in cerca di strategie

Noi per primi abbiamo spesso messo in evidenza la necessità di introdurre una cultura della valutazione all’interno della pubblica amministrazione e nei confronti delle politiche pubbliche. Settori dove, anche quando si portano avanti iniziative innovative, pochissimo, poi, si riflette sui risultati raggiunti e sugli impatti positivi e negativi che specifiche azioni o politiche generano negli ambiti di riferimento.

Leggi tutto

Liberiamo le idee, la creatività e le responsabilità individuali.

Partenza inconsueta, ieri, per l’edizione 2008 di FORUM PA. Per la prima volta in diciannove anni il convegno inaugurale si è aperto con una passerella “di idee”, anziché “di politici”. Fatto salvo il saluto d’apertura di Renato Brunetta, neo ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione – per il suo “piano d’azione” mai più una PA autoreferenziale, ma che abbia famiglie, imprese e cittadini più deboli come stella polare – il dibattito è volato alto sui temi dell’ingegno e della creatività, dati per scontati in Italia eppure stranamente insufficienti ad indirizzare il Paese verso la competitività.

Leggi tutto