Cerca: Editoriale, Efficienza

Risultati 81 - 90 di 130

Risultati

Lo spreco

Questa settimana ospito volentieri un contributo sulla lotta allo spreco che arriva da Mauro Bonaretti, direttore generale del Comune di Reggio Emilia.
Esiste effettivamente la possibilità di combattere gli sprechi nella PA e in particolare nella PA locale che è stata già tanto tartassata da tagli e da instabili patti di stabilità?
Sì, risponde Bonaretti, “gli ambiti di recupero della spesa, nelle situazioni di normalità, sono consistenti, ma richiedono ragionamenti più raffinati e il rumore delle affermazioni grossolane non aiuta a risolvere le questioni reali e semmai, al contrario, continua a consentire di tenerle nascoste.”  Purtroppo, argomenta ancora,  “la discussione che si sta sviluppando sull’efficienza dell’amministrazione pubblica sta assumendo contorni di una superficialità imbarazzante. Da destra a sinistra il dibattito si rivela confuso, convulso, semplicistico, demagogico. Dai fannulloni, ai tagli della politica, alla battaglia delle consulenze, ai risparmi in tempi di crisi, alla guerra agli sprechi e alle auto blu, agli scoop sulla cattiva amministrazione.”

Leggi tutto

Il giuramento di Brunetta

Il recente disegno di legge, collegato alla finanziaria, proposto dal ministro Brunetta prevede tra le tante cose il ripristino del giuramento di fedeltà alla Repubblica e di leale osservanza della Costituzione e della legge. Come era prevedibile il provvedimento ha acceso un ampio dibattito, tanto acceso quanto, a mio parere, abbastanza povero di contenuti e di riflessioni sia da parte dei suoi sostenitori, sia da parte dei suoi oppositori. Il tema è di quelli, infatti, che favoriscono reazioni emotive e preconcette.

Leggi tutto

È possibile aumentare la produttività dei dipendenti pubblici del 50% dice Brunetta: ecco le parole del ministro … e dei sindacati

La tradizionale Relazione annuale al Parlamento sullo stato della Pubblica Amministrazione, presentata la scorsa settimana, è stata l’occasione per il Ministro Brunetta per un resoconto completo, anche se sintetico, dei primi 18 mesi di governo. Sul sito del Ministro è possibile scaricarla tutta, qui potete trovare la sua Presentazione.
Il Ministro, nel rivendicare i risultati raggiunti, propone obiettivi estremamente ambiziosi quali il recupero del 40-50% della produttività.

Leggi tutto

Tagliare gli sprechi, non i servizi

Non è certo che la crisi stia finendo (speriamo, ma i dati sono contraddittori), ma quel che è certo è che le risorse delle amministrazioni, specie quelle locali, sono sempre di meno, mentre la situazione socioeconomica dei cittadini comporta bisogni specularmente crescenti. Da sempre l’unico rimedio possibile, se non si vogliono alzare le tasse, deprimendo ancor più la disponibilità delle famiglie e quindi la domanda, è l’aumento dell’efficienza e la razionalizzazione della spesa. Qui c’è certamente molto da fare, ma ci troviamo in un campo minato: su uno stretto crinale tra la virtuosa eliminazione degli sprechi e la rincorsa a “spendere meno” sempre e comunque che, come ben abbiamo sperimentato, è una scelta a dir poco miope. Due temi in questi ultimi giorni mi inducono a riprendere il tema della qualità della spesa: entrambi abbastanza spinosi.

Leggi tutto

La "riforma Brunetta" e il moto circolare dell’innovazione

Questo editoriale esce all’indomani dell’approvazione dal parte del Consiglio dei Ministri della “riforma Brunetta”. Il decreto legislativo costituisce certamente un importante giro di boa nella storia ormai ventennale della riforma della PA. Ne parleremo certamente ancora dopo che sarà stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il testo definitivo. Oggi vorrei mettere in evidenza solo un aspetto: il necessario coinvolgimento degli Enti locali e delle Regioni nel percorso della riforma.

Questa corresponsabilità è anche al centro del tour sull’innovazione nella PA e nei sistemi territoriali che cominciamo lunedì prossimo 19 ottobre a Padova (per saperne di più e iscrivervi www.foruminnovazione.net ) per proseguire poi a Genova, Napoli, Cagliari, ecc.

Leggi tutto

Obama mette online la banca dati dello Stato...e da noi?

La notizia (uscita ieri su Repubblica.it) è di quelle semplici da raccontare: tutto l’archivio federale degli Stati Uniti (una cosetta che vale 32.000 documenti l’anno solo di aggiornamento) sarà online a disposizione di tutti e così, tramite l’Open Government Initiative, lo saranno tutti i documenti delle varie agenzie.

Leggi tutto

Assenteismo, di chi è il bluff di Brunetta o dell’Espresso?

La settimana scorsa ha visto una querelle di grande rumore mediatico tra il ministro Brunetta e l’Espresso innescata da un articolo, posto con grande rilievo in copertina del settimanale, intitolato il “Bluff di Brunetta”: un’indagine che riduce, appunto, ad un bluff il cosiddetto “effetto Brunetta” sull’assenteismo.

Leggi tutto

MisuraPA: una nuova sfida

In questo ultimo editoriale prima della pausa estiva torno su un tema che ci è molto caro: quello della misurazione e della valutazione nella PA. Come sapete la valutazione è al centro di tutta l’azione di Governo e più volte abbiamo scritto di quel che ci convince e di quel che ci convince meno nel nuovo decreto legislativo che su questo principio si fonda. Comunque, qualsiasi sia la vostra opinione sulla riforma “Brunetta”, non potrete che convenire che condizione necessaria per la valutazione sia  la possibilità di misurare, di costruire indicatori affidabili, condivisi, efficaci e discriminanti per le performance e per gli outcome (parola difficilmente traducibile che qui sta per quei risultati dell’azione pubblica che hanno impatto sui cittadini) della pubblica amministrazione.

Leggi tutto

Un giudizio su FORUM PA '09

Tempi di riflessione a FORUM PA. A circa due mesi da quando si sono spenti i riflettori della ventesima edizione un approfondimento sui risultati ottenuti è doveroso, prima di tutto nei confronti della nostra community di lettori, di espositori, di partecipanti ai lavori della Manifestazione, ma anche per favorire il nostro lavoro di programmazione che ha bisogno di indicazioni e di valutazioni per essere in grado di offrire nuove occasioni di emancipazione e di crescita del settore pubblico.

Leggi tutto

Pubblico, privato e... : cosa non può mancare nei servizi pubblici

In un momento così triste in cui tante vite sono finite in un rogo infernale a Viareggio credo che, tenendo alla larga le polemiche e le facili strumentalizzazioni da sciacalli, non possiamo però fare a meno di interrogarci, da osservatorio specializzato sull’azione pubblica quale noi siamo, sulla direzione che rischia di prendere l’intero comparto dei servizi pubblici. E intendo per servizio pubblico non tanto o non solo i servizi offerti dalle PA o da società di capitale pubblico, ma ovviamente tutti quei servizi che garantiscono diritti inalienabili dei cittadini: istruzione, salute, giustizia, mobilità, cultura, accesso alla rete, partecipazione, informazione...

Leggi tutto