Cerca: Qualità della vita, accesso al pubblico impiego

5 risultati

Risultati

Le linee guida sul trattamento dell'informazione sul tema della tratta degli esseri umani

Roberto Natale descrive l’approccio “parziale” che i media adottano nei confronti delle notizie che riguardano gli immigrati e parla della notiziabilità di eventi ad essi legati, dimostrando la necessità di operare una rimozione degli stereotipi culturali nel mondo dell’informazione. Sottolinea la necessità di una formazione specifica realizzata da gruppi misti di esperti verso i giornalisti sui temi e le tipologie dell’immigrazione.

Leggi tutto

Il giornalismo d'inchiesta nella prospettiva dei diritti umani

Laura Maragnani racconta la propria testimonianza di giornalista d’inchiesta sulle resistenze della carta stampata a trattare argomenti legati allo sfruttamento e alle violenze sugli immigrati. Racconta l’incontro con una donna “trafficata” che è stata costretta alla prostituzione con cui ha scritto un libro. Perché i giornali non ne parlano? I direttori e i vice direttori- i decisori in generale - sono per lo più uomini, bianchi ed eterosessuali. Sono loro che hanno in mano tutta la stampa e la televisione italiana.

Leggi tutto

La malattia di Alzheimer. Disagi e ritardi del SSN

Patrizia Spadin racconta la malattia di Alzheimer e i disagi a cui sono sottoposti malati e familiari a causa delle notevoli mancanze e ritardi da parte del Sistema sanitario nazionale, incapace di offrire strutture e mezzi idonei per il sostentamento delle persone affette dal morbo e, conseguentemente, anche delle loro famiglie, costrette a prendersi cura dei loro malati.

Il contributo della Regione Emilia Romagna nella lotta al digital divide

La Regione Emilia Romagna è interessata a capire se alcuna delle iniziative in cui essa è impegnata possa avere caratteristiche tali da contribuire al Progetto Paese. Nel campo delle telecomunicazioni la Regione è intervenuta creando una rete a banda larga che collega tutte le pubbliche amministrazioni. L’offerta dei servizi digitalizzati è comunque importante anche nei confronti della popolazione; proprio per questo la Regione si sta impegnando a portare la banda larga anche a quei cittadini che oggi ne sono sprovvisti.

Punto Cliente per Sordi

Punto cliente "Avanzato" dedicato a circa 1.000 persone con handicap della "sordità" per la fornitura di consulenza, informazioni e liquidazione di alcune prestazioni con l'impiego di un funzionario INPS, coadiuvato da un interprete della "lingua dei segni", messo a disposizione gratuitamente dall'ENS di Salerno, per una mattina a settimana e con un incaricato Ente Sordi conoscitore della "lingua dei segni", per le altre quattro giornate.