Cerca: Qualità della vita, politiche giovanili

Risultati 1 - 10 di 16

Risultati

Regione Molise, l'IVRE - ebbri di lettura: il concorso per le scuole molisane

Avvicinare e stimolare i giovani e i bambini alla lettura e alla scrittura creativa attraverso l’aiuto delle tecnologie digitali su tematiche attuali e legate ai principali ambiti di intervento del Fondo Sociale Europeo, quali l’inclusione sociale (immigrazione e disabilità) e il lavoro: è questa l’essenza del concorso “L’IVRE - ebbri di lettura”, finanziato con risorse del POR FSE Molise 2007/2013 che sarà presentato venerdì 10 aprile ore 10.30, presso Assessorato Politiche Sociali Regione Molise (Campobasso).

Leggi tutto

Nuove prospettive per l’occupazione giovanile: ecco il manifesto dei makers

Italia Lavoro li ha voluti a Montepulciano in occasione del festival Luci sul Lavoro. Li ha fatti incontrare con amministratori pubblici, sociologi dei media, rappresentanti di Confindustria e del mondo accademico, esperti di politiche del lavoro. Ne è scaturito un confronto aperto e fortemente dialettico, che ha prodotto un nuovo manifesto per l’occupazione giovanile: un insieme di spunti e proposte che Italia Lavoro invita a condividere e a sottoscrivere per promuovere concretamente nuove forme di autoimprenditorialità e di occupazione.

Leggi tutto

Sfigati, annoiati, viziati… disoccupati

Era un pezzo che non si parlava tanto dei giovani… no, non è che facciamo parlare i giovani, questo no, ma in compenso noi parliamo molto di loro. Spesso lo facciamo, basta leggere le cronache politiche, per stimolarli ed incitarli a prendere in mano le loro vite, e lo facciamo dando buoni consigli: prendere in mano le loro vite, non fare i bamboccioni, staccarsi dalle sottane di mamma. Consigli che possono anche suscitare reazioni di fastidio, ma a cui alla fine è difficile dar torto. Se tutto questo è vero perché allora questa saggezza dei nostri capelli grigi mi lascia così insoddisfatto? Se i consigli son giusti perché non riesco a sentirmi dalla parte della ragione?

Leggi tutto

“Pisa, città per gli studenti”: wi-fi gratuito, ma non solo

Connessione gratuita alla rete e agevolazioni sui trasporti pubblici sono sicuramente due ingredienti necessari per migliorare la qualità della vita degli studenti universitari. Eccoli quindi al centro del progetto “Pisa, città per gli studenti”, promosso dal Comune in collaborazione con l’Università, l’Azienda per il Diritto allo Studio e l’associazione giovanile “Memoria delle Radici”, che prevede un investimento di circa 294mila euro (186mila dei quali (il 64%) finanziati da un bando dell’Anci con risorse messe a disposizione dal Ministero della Gioventù e il resto a carico dei partner).

Leggi tutto
  • Cod. lab.8
  • 19/05/2010
  • 11:00 - 12:30

CIVIL LIFE: “Competenze digitali e cittadinanza attiva”

  • Cod. lab.156
  • 18/05/2010
  • 16:00 - 17:00
  • Padiglione 9
  • Stand 27A

Campagna per l’affido familiare: per crescere c’è bisogno di una mano

A cura di Comune di Cesena
  • Cod. lab.97
  • 18/05/2010
  • 11:00 - 11:50
  • Padiglione 7
  • Stand 4A

Concorso scolastico “L’Alfabeto dei comportamenti responsabili”

L'Officina si terrà presso lo stand "Casa del Welfare" nella Sala Comune

La Cooperativa Sociale Orizzonte e il “Progetto Girasole”

Viene di seguito data la testimonianza dell’esperienza della Cooperativa Orizzonte che opera a Napoli con 2 comunità, una per donne con figli e una per donne maltrattate. L’educativa e le comunità residenziali non sono due progetti in antitesi, anzi sono un sistema di offerta dei servizi sociali.

Leggi tutto

Le politiche sociali sono un problema di cultura

Rimane aperto sulla vicenda dell’infanzia non un problema politico ma un problema culturale da affrontare. L’esperienza di Napoli è interessante e può diventare una mappa di lavoro da seguire. Occorre mutare i processi educativi in funzione dei cambiamenti sociali, che si riflettono anche sulle nuove generazioni. Il problema che rimane molto forte è incentrato su questa battaglia culturale, non basta più solo l’apporto economico che deve provenire dall’istituzione.

Leggi tutto

"Il progetto l’Impronta” a Scampia

Il coordinatore del progetto “Impronta” nel territorio di Scampia riporta nell’intervento le fasi di procedimento del progetto. La prima fase si è svolta sul territorio, si è voluto entrare in punta di piedi partecipando alle attività invece di imporne nuove. In seguito si è passati ad una fase laboratoriale, dove si sono concretizzate le attività coinvolgendo i ragazzi in progetti reali, rendendoli protagonisti.

Leggi tutto