Cerca: Qualità della vita, Atti FORUM PA 2007, politiche socio-sanitarie

Risultati 1 - 10 di 15

Risultati

I principi fondanti su cui costruire le politiche sull’immigrazione

Paolo Ferrero parla del modello sociale e della logica che regge i provvedimenti all’esame del Governo e del Parlamento, sui temi dell’immigrazione e dei diritti di cittadinanza. Negli ultimi dieci anni sono entrati in Italia due milioni di immigrati; tale fenomeno si dimostra strutturale e in costante aumento.Leggi tutto

I livelli essenziali per l'affermazione dei diritti civili e sociali dei lavoratori immigrati

In merito alle strategie di inclusione sociale, è necessario verificare se il modello di Welfare nel nostro Paese debba essere prevalentemente nazionale o locale. Giovanni Maria Pirone affronta tale aspetto e parla dei livelli essenziali per affermare i diritti civili e sociali dei lavoratori immigrati.Leggi tutto

La qualità dell’informazione sul tema dell’immigrazione

Per Corrado Giustiniani, esiste un problema di qualità dell’informazione sul tema dell’immigrazione, e questo si lega alla difficoltà di parlare di cittadinanza degli immigrati a causa dei toni esasperati del mondo politico. Le contraddizioni riguardano, ad esempio, la legge Bossi-Fini che appare come legge securitaria ma non lo è affatto, come dimostra l’inapplicabilità delle modalità di espulsione.Leggi tutto

Lo scenario delle politiche di inclusione sociale

Gennaro Schettino, introducendo il convegno “Nuovi cittadini, nuovi diritti: strategie per l’Inclusione sociale a livello nazionale e locale”, ribadisce l’importanza dell’incontro, soprattutto per la presenza del Ministro Paolo Ferrero il cui Dicastero ha condotto in questi mesi importanti battaglie sull’inclusione sociale, in un contesto in cui le azioni e gli indirizzi di politica economica del Governo sono spesso andate in direzione contraria.

Produrre salute: il ruolo delle vaccinazioni

Secondo Emilio Mortilla produrre salute significa affrontare un cambiamento di paradigma e passare dalla cultura dell’emergenza alla cultura della prevenzione nella quale i vaccini ricoprono un ruolo fondamentale per assicurare un benessere fisico della popolazione tenendo tuttavia sotto stretto controllo i costi. Mortilla presenta gli obiettivi che Ageing Society vuole raggiungere e le attività future che vuole intraprendere per sostenere politiche vaccinali corrette.Leggi tutto

L’impegno del Governo sulle politiche per la famiglia

Daniele Cabras conclude il convegno sull’articolazione territoriale delle politiche per la famiglia ricollegandosi all’importanza della Conferenza Nazionale indetta dal Ministro Bindi. Questa è un’iniziativa del Governo, costruita insieme a Regioni, Province, Comuni, categorie produttive ed associazioni al fine di mobilitare istituzioni e società sul tema della famiglia.Leggi tutto

Presentazione del progetto "Family in Trentino"

Luciano Malfer presenta sinteticamente i contenuti del progetto Family in Trentino, evidenziando la sua coerenza con il percorso che la Provincia di Trento ha intrapreso sul tema delle politiche familiari. L’iniziativa si è caratterizzata per un approccio non assistenziale ma di promozione del benessere delle famiglie, per l’attenzione particolare alla formazione di nuovi nuclei familiari ed ai figli e per la trasversalità delle competenze coinvolte all’interno del governo provinciale.Leggi tutto

Il piano di interventi per le politiche familiari della Provincia di Trento

Marta Dalmaso racconta come la Provincia di Trento abbia deciso di investire sul tema della politiche familiari, puntando su un piano di interventi che ha coinvolto in maniera trasversale tutti gli assessorati. Il piano non è incentrato su iniziative socio-assistenziali ma su azioni che promuovano la famiglia nella sua normalità e nel suo essere soggetto protagonista dello sviluppo del territorio.Leggi tutto

Riflessioni sul concetto di distretto per le politiche familiari

Oriano Giovanelli considera suggestiva l’idea di un distretto della famiglia come quello proposto dal progetto “Family in Trentino”, poiché implica che le politiche familiari acquistino una dimensione territoriale più che amministrativa, anche se sarà arduo arrivare ad un modello unico di interventi. Un ulteriore elemento di analogia con i distretti industriali è quello della filiera: anche per le politiche familiari, infatti, perché si arrivi ad un determinato risultato, vanno realizzati a monte sul territorio tutti i segmenti del processo.Leggi tutto

Le iniziative del Comune di Napoli in materia di politiche familiari e istruzione

Giuseppe Gambale porta l’esperienza del Comune di Napoli in materia di politiche familiari e istruzione. Il contesto napoletano registra un divario fortissimo tra la situazione di alcuni quartieri, dove l’esclusione sociale si riversa sulla famiglia creando ulteriore esclusione sociale, rispetto ad altre zone della città in cui il benessere e il livello di istruzione è più elevato.Leggi tutto