Cerca: qualità del servizio

Risultati 101 - 108 di 108

Risultati

Il settore pubblico come motore di sviluppo dell’economia

La qualità del settore pubblico è sempre più considerata come uno dei componenti chiave della competitività dei Paesi e – spiega Odile Sallard - per l’OECD, in quanto organizzazione economica avente lo scopo di promuovere il maggior livello possibile di crescita, il settore pubblico è parte integrante dello sviluppo economico nazionale ed internazionale.Leggi tutto

Vantaggi e svantaggi dell’impiego della tecnologia nella Pubblica Amministrazione

A causa di quella che potremmo definire la ‘leadership dell’eco’, in Italia si è purtroppo convinti che nella Pubblica Amministrazione si lavori poco - afferma Giuseppe Carrella - e che l’introduzione della tecnologia possa in qualche modo colmare le lacune esistenti. In realtà, qualunque tecnologia funziona solo se ha una rete di sostegno capace di mantenerla in piedi, e questa rete è composta da tre elementi: una cultura della tecnologia, il fatto che la tecnologia stessa sia trasparente e che vi sia qualcuno che possa insegnare come usarla.Leggi tutto

L’innovazione ed il ruolo della Consip

Consip nasce con lo scopo di mettere la tecnologia a disposizione della PA, spiega Danilo Broggi, per realizzare processi più evoluti ed essere più efficaci nei confronti del cittadino, degli utenti e della PA stessa. La tecnologia è fondamentale per migliorare il livello complessivo del servizio offerto ma non bisogna dimenticare che essa rimane comunque uno strumento e che, per quanto determinante, dovrebbe essere in secondo piano rispetto al servizio stesso.Leggi tutto

L'esperienza dell'Istituto "Alfieri - Lante della Rovere"

Carla Alfano racconta l’esperienza dell’Istituto sottolineando quanto il questionario proposto sia stato accolto positivamente, anche rispetto ad altre indagini svolte da altri enti. Dalla ricerca emerge che la percezione dei bambini sui Carabinieri, rispetto al passato, è deicisamente positiva.

"Sono piccolo ma penso in grande". L'esperienza della Children Satisfaction

Mariano Bardi presenta il progetto “Sono piccolo ma penso in grande” realizzato in collaborazione con il Comune di Roma e 6 scuole di Roma. L’iniziativa rientra nella “Customer satisfaction”, rinominata “Children satisfaction” per il target a cui si rivolge, e ha l’obiettivo di testare il livello di soddisfazione degli adolescenti in materia di sicurezza e di orientare così l’Arma, il Comune e le Scuole, affinché possano individuare possibili linee d’intervento nell’ambito delle proprie competenze.

Il progetto "Sono piccolo ma penso grande" dal punto di vista sociologico

Anna Maria Coramusi encomia il lavoro svolto dal Corpo dei Carabinieri e dal Comune di Roma sottolineando la bravura e l’accuratezza, da esperti sociologi, nello scegliere le scuole, il territorio e il campione a cui somministrare il questionario. Indagini di questo genere permettono di conoscere la percezione dei bambini verso le problematiche loro rivolte realmente; il questionario, somministrato in forma anonima, dà la possibilità all’individuo di rispondere liberamente senza limitazioni o costrizioni.

Comune di Roma e Carabinieri: insieme per la sicurezza dei bambini

Mariolina Iaria sottolinea l’importanza del progetto “Sono piccolo ma penso in grande” e della collaborazione con il Corpo dei Carabinieri. Il Comune di Roma si è occupato dell’individuazione delle 6 scuole, ubicate in varie zone di Roma, con l’obiettivo di rappresentare la realtà diversificata della città di Roma. Per il Comune era importante verificare il concetto di sicurezza dei bambini e il bisogno di sicurezza degli stessi.

A Bolzano la qualità dei servizi promossa dai cittadini

Da anni in testa alle classifiche per la qualità dei servizi pubblici e non ha nessuna intenzione di abdicare: è il Comune di Bolzano un'amministrazione che dal 2001 ha abbracciato la "cultura della misurazione" per migliorare l'efficienza e i servizi ai cittadini.

Leggi tutto