Cerca: ICT

Risultati 31 - 40 di 69

Risultati

  • Cod. lab.12
  • 16/05/2012
  • 12:00 - 12:40
  • Padiglione 8
  • Stand 25A

Private Cloud e PA: ridurre i costi massimizzando gli investimenti con le tecnologie abilitanti

  • Cod. w.34c
  • 11/05/2011
  • 11:00 - 11:50
  • Padiglione 9
  • Stand 9C

I finanziamenti dell’UE per la ricerca e l’innovazione nel settore delle ICT Un’opportunità per enti pubblici, Università ed imprese

  • Cod. w.34b
  • 10/05/2011
  • 15:00 - 15:50
  • Padiglione 9
  • Stand 9C

I finanziamenti dell’UE per la ricerca e l’innovazione nel settore delle ICT Un’opportunità per enti pubblici, Università ed imprese

Il rapporto tra etica, scienza e tecnologia: ricerca in ottica di genere

Giovedì 15 dicembre - ore 9.30-13.30
Aula Magna del Rettorato Università Roma Tre, via Ostiense 159
Saranno presentati i dati raccolti e sarà proiettato un filmato
con le interviste alle studentesse e agli studenti

Riflettere sull’etica per i giovani di Roma Tre è utile e interessante. Questo il risultato della ricerca “Il rapporto tra Etica, Scienza e Tecnologia: ricerca in ottica di genere”.

Leggi tutto

Investimenti in Ict: per la PA possibili risparmi fino a 43 miliardi l’anno

Investire in Ict potrebbe far risparmiare alla Pubblica Amministrazione fino a 43 miliardi di euro e un incremento del PIL dallo 0,4% allo 0,9%. Questo il quadro che emerge dal Management Academy for ICT Executives, il progetto culturale promossodalla School of Management del Politecnico di Milano in collaborazione con Cefriel e con il patrocinio di Assinform, Aused e ClubTI, volto ad affiancare i CIO e gli ICT Executives nell'esigenza di formazione e crescita professionale indotta dalla crescente rilevanza delle tecnologie digitali per il business. I dati sono stati presentati il 30 novembre scorso a Milano in occasione del convegno "Crisi finanziaria e rilancio dell'economia: quello che l'Ict può fare".

Leggi tutto

g-cloud: cloud computing per la PA

Roberto Masiero analizza i principali effetti virtuosi dell’introduzione del Cloud Computing nei sistemi di gestione della PA, sottolineandone parallelamente alcune criticità. “Già singolarmente con i nostri device siamo tutti in Cloud” nota Masiero, ora bisogna organizzarci per mandarci anche le imprese, le organizzazioni e la PA.

Leggi tutto

Servizi semplici e applicazioni interconnesse: Google on the Cloud

 La tavola rotonda tra i rappresentanti delle maggiori realtà industriali ICT operanti in Italia –all’interno della quale si inserisce l’intervento di Giuratrabocchetta – ruota intorno alla quantificazione dei benefici concreti per la PA realizzabili tramite il Cloud Computing e la delineazione di road map di adozione che prevedano il minimo di rischi e la prospettiva di un risultato misurabile e rapido.

Leggi tutto

Cloud Computing per la PA

 Roberto Masiero accenna ad alcune nozioni di base sul Cloud Computing, delineando i benefici della sua introduzione nei sistemi di gestione della PA. Il Cloud, nelle parole di Masiero, si profila come un cambiamento di paradigma che offre risparmi economici, favorisce il processo di omogeneizzazione e consolidamento, consente di aumentare e ridurre quasi istantaneamente la capacità elaborativa disponibile, di dare risposte ai bisogni improvvisi degli Enti e di beneficiare delle innovazioni introdotte nel settore privato.

Datacenter in continua evoluzione: le soluzioni Cloud di EMC

 La tavola rotonda tra i rappresentanti delle maggiori realtà industriali ICT operanti in Italia –all’interno della quale si inserisce l’intervento di Sortino – ruota intorno alla quantificazione dei benefici concreti per la PA realizzabili tramite il Cloud Computing e la delineazione di road map di adozione che prevedano il minimo di rischi e la prospettiva di un risultato misurabile e rapido.

Leggi tutto

Pubblica Amministrazione che si trasforma: Cloud Computing, Federalismo, Interoperabilità.

 Le amministrazioni dal punto di vista delle dimensioni e delle possibilità di progettare e gestire sistemi informativi complessi, non sono tutte uguali; se però le consideriamo dal punto di vista degli adempimenti previsti dal CAD, o dalla normativa sulla tutela dei dati personali, hanno tutte senza distinzioni gli stessi obblighi giuridici: da questa considerazione parte Osnaghi per affermare che lo Stato dovrebbe offrire soluzioni e creare le condizioni perché siano resi disponibili alle amministrazioni servizi standard certificati, e questo si potrebbe fare proprio utilizzando la tecn

Leggi tutto