Cerca: Sviluppo e Competitività, liberalizzazioni

Risultati 1 - 10 di 33

Risultati

La concorrenza non è un lusso: la relazione di ieri dell’Antitrust esprime una forte preoccupazione

Ieri è stata presentata la relazione annuale dell’Antitrust (L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato), l’ultima relazione con la Presidenza di Antonio Catricalà: l’ho trovata particolarmente chiara e stimolante, anche se molto preoccupata. Ve ne racconto i fondamentali. Il punto chiave è già nella prima pagina delle considerazioni iniziali: “la concorrenza non è un lusso da concedersi solo durante i cicli economici espansivi ma diventa strumento indispensabile nei periodi difficili per sostenere la ripresa e difendere i consumatori.”

Leggi tutto

I servizi innovativi per rimettere in corsa lo sviluppo

All’interno di Confindustria – dice Alberto Tripi – si è deciso di dare sempre più importanza alla componente dei servizi innovativi e tecnologici perché ci si è resi conto di come questi possano essere il motore dello sviluppo del Paese. L’Assemblea del settore ha elaborato una Tabella di Corsa in cui individua i dieci punti prioritari su cui intervenire e un Cronometro dello Sviluppo in grado di misurare l’evoluzione del processo; nel suo intervento Tripi sviluppa gli argomenti su cui verte la prima e approfondisce il funzionamento del secondo.

Liberalizzazioni e semplificazioni, una risposta per migliorare la competitività di PA e imprese

Rappresentando un mercato che assorbe il 2% del PIL, Fabrizio Bianchi sottolinea il ruolo chiave dell’innovazione tecnologica per la crescita di competitività, trattandosi di un settore trasversale alla stessa PA. Chiede pertanto un investimento maggiore sul lato informatico e delle Telecomunicazioni da parte della PA, affermando sulla base dei dati che la domanda pubblica di informatica non è elemento trainante di innovazione. Una delle questioni aperte è il crescente ricorso a società in-house da parte della PA, elemento distorsivo del mercato IT.

Leggi tutto

Concorrenza e semplificazione per l'efficienza, la competitività e l'equità del sistema

Liberalizzazioni e semplificazioni si situano nel solco degli strumenti individuati dalla Strategia di Lisbona per la crescita e la competitività dell’UE. Il Ministero dello Sviluppo Economico intende utilizzare queste due leve per una società più dinamica e un mercato più efficiente, più competitivo e più equo. Per far questo - spiega Antonio Lirosi - il Ministero è riuscito a dotarsi di un’organizzazione che focalizza e orienta mission e strutture verso politiche fattoriali trasversali.

Risultati della XV legislatura e impegni dell’attuale legislatura per le liberalizzazioni

Nel suo intervento Gianfrancesco Vecchio propone una riflessione in tema di concorrenza e competitività nell’ottica della Strategia di Lisbona a partire dalla mappatura di quanto fatto nella scorsa legislatura. I temi sono quelli della semplificazione e delle liberalizzazioni, intese come elementi di spinta alla competitività. Tra gli impegni futuri vi è il recepimento della cd Direttiva.Leggi tutto

Liberalizzazioni e vantaggi per il cittadino

Paolo Saba propone un excursus sul processo di liberalizzazioni in Italia, ponendo l’accento sul nuovo ruolo dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato e sulle indicazioni in materia dell’Unione Europea. Il nuovo approccio, orientato al beneficio finale per il cittadino, si rispecchia nei cambiamenti alla stessa struttura organizzativa dell’Autorità, anche se Saba rileva un approccio italiano sostanzialmente minimalista e insufficiente alla tematica delle liberalizzazioni.

Leggi tutto

La cultura della concorrenza per lo sviluppo del Paese

Dalla cultura della concorrenza e dal modello sociale che ne deriva parte la conversazione tra Stefano Rolando e il Presidente dell’Autorità Antitrust Antonio Catricalà.

Leggi tutto

La cultura della concorrenza per lo sviluppo del Paese

Dalla cultura della concorrenza e dal modello sociale che ne deriva parte la conversazione tra Stefano Rolando e il Presidente dell’Autorità Antitrust Antonio Catricalà.

Leggi tutto

Antonio Marzano - Verso una politica energetica europea

Iron tower of power line

by kala-pattar

“L’ottimizzazione si trova solo lavorando congiuntamente” è l’ammonimento dell’economista Antonio Marzano, Presidente CNEL, già Ministro alle attività produttive, e “senza le liberalizzazioni l’aumento delle tariffe energetiche sarebbe stato sicuramente maggiore”.
L’invito al lavoro condiviso tra tutte le componenti della società: PA, imprese, popolazioni, per gestire il fondamentale problema dell’energia è l’estrema sintesi di questa intervista in cui Marzano delinea lo scenario energetico di riferimento per i convegni e i seminari che sull’argomento si terranno al FORUM PA 2008.

Leggi tutto

Liberalizzazione del mercato energetico e concertazione con le parti sociali

Per Carlo De Masi l’energia è un tema delicato e di grande attualità, e necessiterebbe di un ampio dibattito e di maggiore spazio nel mondo dell’informazione. In Italia i consumatori pagano le tariffe più alte d’Europa ma, a differenza degli altri Paesi del continente, ancora non esiste un Osservatorio/cabina di regia che svolga un ruolo di concertazione e che comprenda i Ministeri competenti, le forze sociali ed i consumatori e le aziende.Leggi tutto