Cerca: Sviluppo e Competitività, Atti FORUM PA 2007, internazionalizzazione

Risultati 11 - 20 di 28

Risultati

Twinning: Effetti e Vantaggi per le Amministrazioni Partecipanti

I Twinning hanno certamente l’effetto di creare fondati rapporti di reciproca confidenza tra diversi Paesi, ma facilitano anche una più alta fiducia da parte dei cittadini rispetto alle PA che vengono viste praticare considerevoli sforzi per trovare in altri Paesi soluzioni adatte e praticabili a problemi aperti e da risolvere.Leggi tutto

L’esperienza del Ministero della Salute in materia di Twinning

Il Ministero della Salute si interessa ai Twinning dal 2004 ed ha attualmente in corso progetti con la Polonia, per la valutazione dell’impatto sanitario ambientale, con la Bulgaria, per la riorganizzazione di due aree ospedaliere e il rafforzamento della rete di allerta in caso di malattie epidemiologiche e con la Slovacchia, per migliorare la sicurezza dei trapianti di organo.Leggi tutto

Sintesi dell’esperienza della Regione Emilia-Romagna ed ERVET

Roberta Dall’Olio, illustrando i progetti Twinning finora realizzati, si sofferma ad effettuare alcune considerazioni riguardo le prospettive per il futuro di questi strumenti. In particolare sottolinea la rilevanza dei programmi di gemellaggio per favorire la partnership a livello sia centrale che regionale. Evidenzia tuttavia che i risultati finora ottenuti, che hanno consentito l’acquisizione di maggiori competenze da parte dell’amministrazione, avrebbero potuto essere maggiormente capitalizzati dai funzionari.

PA e imprese: i dati del recente rapporto di Unioncamere

Andrea Mondello introduce i risultati dell’ultimo studio condotto da Unioncamere sui rapporti tra PA e imprese: non solo si registra, da parte dei privati, una disaffezione crescente nei confronti della PA, ma quest’ultima costa sempre di più e offre servizi sempre meno efficienti rispetto alle imprese, che svolgono invece una funzione nevralgica per lo sviluppo del Paese. Le medie imprese sono quelle che crescono di più, come valore aggiunto e capacità esportativa, ma sono rappresentate da un numero straordinariamente basso – poco più di 3800.Leggi tutto

Agrinnova e la protezione sostenibile delle piante

Il Centro di competenza per l’innovazione in campo agro-ambientale dell’Università degli studi di Torino è nato nel 2002, spiega Riccardo Savigliano, con lo scopo di sviluppare ricerca di base e applicata, servizi alle imprese, internazionalizzazione, attività di formazione e divulgazione e, infine, trasferimento tecnologico verso i Paesi in via di sviluppo.

Leggi tutto

Alta formazione e ricerca in tema di utilizzo degli scarti dell’industria lapidea

I partner di questo progetto, presentato da Maurizio De Gennaro, sono università, aziende e associazioni imprenditoriali italiane e brasiliane. Scopo del progetto è dare un contributo alla risoluzione di alcuni dei problemi ambientali connessi all’attività di estrazione e di trasformazione dei lapidei ornamentali. Quest’attività ha un elevato fattore di impatto ambientale, dovuto all’estrazione da cava del materiale che comporta modificazioni geomorfologiche del territorio.Leggi tutto

Attrazione di Investimenti Esteri

Caterina Meglio è tra gli esperti incaricati dal Ministero per le Riforme e l’Innovazione nella PA della strutturazione di un modello di attrazione di investimenti che vada a recuperare il gap esistente tra il mondo accademico e quello dell’impresa. In particolare, il piano di attività dovrebbe creare le condizioni necessarie per consentire l’insediamento di realtà industriali estere, l’attrazione di capitali stranieri sia con forme di private equity che in forma di venture capital e, infine, lo scambio di know how, expertise e partnership commerciali.

Invest your talent in Italy: investire sul capitale umano

Con il progetto ‘Invest your talent in Italy’, spiega Giovanni Donato, il MAE ha raccolto la richiesta proveniente da Confindustria e dall’ICE, di impegnarsi nell’attrazione dei cervelli dall’India e, quindi, nell’investimento sul capitale umano. Com’è noto, infatti, le università indiane sono centri di eccellenza nel campo dell’ICT e i loro studenti vengono generalmente contattati dalle università inglesi e americane.Leggi tutto

L’accordo Ministero – ICE – CRUI

Questa iniziativa prende le mosse da un accordo firmato nell’Aprile 2001 fra CRUI, ICE e Ministero per il Commercio Estero, afferma Gianfranco Caprioli. Obiettivo strategico del Ministero era dare maggiore internazionalizzazione all’economia, con conseguente attrazione di investimenti e aumento del grado di presenza italiana all’estero. Le nostre imprese medio-grandi sono già internazionalizzate, ma rimane una schiera di 110mila imprese esportatrici con meno di 50 dipendenti che costituiscono la ricchezza e, al contempo, la debolezza della nostra economia.

Trasferimento di know-how e formazione nell’ambito della protezione solare: una collaborazione tra Italia e Brasile.

La fotoprotezione è un argomento fondamentale soprattutto con l’approssimarsi della stagione estiva, afferma Cecilia Anselmi. Basta ricordare quali siano gli effetti biologici delle radiazioni sulla cute, eventi acuti da una parte, come la pigmentazione, eventi cronici, dall’altra. Studi epidemiologici hanno dimostrato che il problema è particolarmente sentito anche in Brasile, nonostante la popolazione non appartenga ad uno di quei fototipi a rischio 1 e 2, occhi chiari e pelle chiara.

Leggi tutto