Cerca: Sviluppo e Competitività, Atti FORUM PA 2009, web 2.0

4 risultati

Risultati

Scuola digitale in Emilia-Romagna

Nel 2002-2004 è stata creata in Emilia-Romagna un rete a banda larga con una copertura della totalità dei territori emiliano-romagnoli con una altissima percentuale di collegamenti in fibra ottica. L’aspetto strategico e politico del progetto è stato quello favorire la nascita e la diffusione di un approccio integrato da parte di tutti gli Enti della regione per l'adozione di finalità e processi comuni. Da questa premessa è nato PiTER – piano telematico dell’Emilia-Romagna – capace di inquadrare in modo pragmatico le modalità con cui vengono gestite tutte le progettazioni della regione.Leggi tutto

Intelligenza o stupidità collettiva? Riflessioni e casi pratici

Il legame tra web 2.0 e intelligenza collettiva si fa oggi sempre più forte. Nonostante i pareri contrari all'intelligenza collettiva e alla produzione di massa di contenuti siano numerosi, oggi esistono molti casi di aziende che utilizzano modelli collaborativi per creare nuovi business. La Libé spiega come sia nato il concetto di intelligenza collettiva e la sua evoluzione nel tempo, evidenziando come questo modello possa servire nella progettazione e costruzione di un sito web.Leggi tutto

Università Digitale. Il progetto pilota di Tor Vergata

“Università digitale” è uno dei progetti facente parte del programma ICT4University che a sua volta è parte del piano E-Government 2012. Il progetto ha come scopo quello di accelerare il processo di semplificazione amministrativa, di automazione dei processi tra università e università e MIUR. Domenico Genovese riporta l’esperienza del progetto pilota attuato dall’Università degli Studi di Roma Tor Vergata.

Un particolare uso della LIM - lavagna interattiva multimediale. Marettimo e l’istruzione in videoconferenza

Giusi Cannella, ricercatrice ANSAS, illustra un progetto relativo ad una particolare utilizzazione della LIM – lavagna interattiva multimediale – nel contesto dell’ isola di Marettimo. Per ovviare ai problemi connessi all’isolamento geografico e sociale e ai relativi svantaggi che si ripercuotono sull’apprendimento degli studenti di Marettimo, il progetto ha realizzato in via sperimentale un gemellaggio di scuole attraverso un sistema di video conferenze. Giusi Cannella espone i punti di forza, le difficoltà, gli sforzi richiesti e gli esiti di questa iniziativa.