Cerca: Sviluppo e Competitività, reti e network

Risultati 51 - 60 di 75

Risultati

Finmeccanica: è possibile trasferire meccanismi di governance a livello del sistema paese?

Finmeccanica ha messo in piedi meccanismi di governance molto strutturati. Due sono gli elementi fondamentali su cui si basa: il network e l’allineamento dei piani di innovazione, ricerca e sviluppo delle aziende alle strategie del gruppo. È stato creato un progetto che attualmente coinvolge tutte le aziende del gruppo (mind share) collocandole in contesti più stimolanti dal punto di vista innovativo.

Leggi tutto

Meridione e cooperazione trnsfrontaliera: l’esperienza della Camera di Commercio di Brindisi

Il progetto Apostoles tra Grecia e Italia, avviato durante la fase finale del precedente periodo di programmazione europea nell’ambito Interreg, si posiziona in termini operativi all’inizio del processo di riforma dello strumento dei fondi strutturali e di revisione delle politiche di vicinato. L’orizzonte geografico, in vista della programmazione 2007-2013, si è strategicamente allargato ai Paesi della sponda africana del Mediterraneo e vede la presenza di ben 4 Stati non comunitari (Marocco, Tunisia, Egitto e Turchia).

Leggi tutto

Progetto TechNet

Il progetto Technet, nell’ambito nella famiglia Interreg IIIB, ha come obiettivo lo sviluppo sostenibile dei borghi marinari del Mediterraneo. Nella compagine dei partner vi è presenza della Regione Sicilia, quale ente capofila, e di una pluralità di soggetti, comuni, fondazioni ed agenzie di sviluppo locale, nazionali ed europee.Leggi tutto

La cooperazione europea dei nostri territori in rete

Carlo Flamment presenta l’iniziativa del Formez per la costituzione di una rete di territori per la cooperazione europea in attuazione di due interventi del Dipartimento della Funzione Pubblica: i Progetti “Territori innovativi”e “Territori in Rete per l’Europa”. Scopo della proposta – a cui alla data del convegno avevano aderito già più di 200 territori – è quello di evidenziare le esperienze di successo nel settore della programmazione e della cooperazione internazionale per favorire uno scambio di esperienze e di know how.

Cooperazione territoriale: il Formez lancia Territori in rete per l’Europa

Alla fine del 2007 il Formez ha lanciato una manifestazione di interesse aperta a soggetti istituzionali, economici e sociali presenti sul territorio, in cui si chiedeva la disponibilità a partecipare ad una rete, sia raccontando la propria esperienza pregressa nella cooperazione territoriale europea, sia manifestando l’intenzione a partecipare a futuri progetti in questo campo. Oggi i numeri sono questi: 219 adesioni, 350 esperienze presentate di progetti nel campo della CTE, 200 “intenzioni” di impegno per il periodo 2007-2013.Leggi tutto

ECRN - European Chemical Region Network ed il progetto Interreg IIIC

Michael Hack presenta ECRN - European Chemical Region Network, la rete che raccoglie soggetti pubblici, in particolari regioni europee, che hanno un forte interesse nel settore chimico. Nel 2004 la Rete ha messo insieme gli stakeholders di 18 regioni ed ha dato vita al progetto Interreg IIIC.Leggi tutto

Le attività del Dipartimento della Funzione Pubblica per sostenere le regioni nella programmazione 2007-2013

Valeria Spagnuolo illustra le iniziative del Dipartimento della Funzione Pubblica, volte a sostenere le regioni nell’avvio della nuova fase di programmazione 2007-2013. Fin dall’inizio il DFP ha identificato il tema della cooperazione quale segmento specifico nell’ambito degli interventi della institutional capacity building.Leggi tutto

Semplificazione verso le imprese: una esperienza di network

Il recepimento entro il 2009 della direttiva per la libera circolazione dei Servizi deve essere lo spunto per una riflessione sulla centralità del ruolo svolto dalle amministrazioni comunali attraverso lo Sportello Unico per le Attività Produttive. Ruolo che la Regione Emilia Romagna ha fin dall'istituzione di tale istituto promosso e supportato anche con la creazione della rete degli Sportelli Unici sul territorio regionale quale luogo di confronto e scambio degli operatori del settore.Leggi tutto

La generazione di senso nel vivere contemporaneo

Luca de Biase affronta la questione della creatività e della cultura contemporanee partendo dall’esigenza della narrazione, ovvero dalla necessità dello sviluppo di una capacità di interpretare e raccontare quali sono “le tracce che il futuro ci ha già lasciato nel presente” per dedurne una progettualità personale ma anche collettiva.

Il consolidamento delle reti per lo sviluppo: i distretti della creatività dell’Emilia Romagna

La situazione di cambiamento che la regione Emilia Romagna sta affrontando in termini di priorità strategiche, passa dalla ridefinizione del documento programmatico generale, il piano territoriale regionale (PTR). La fase attuale è una fase di passaggio dal sistema metropolitano policentrico ad un’unica grande area, che diventerà una regione-sistema. Con le prime valutazioni si è deciso di attuare il DUP attraverso la realizzazione di intese su scala provinciale che vedano il coinvolgimento degli enti locali, dei comuni e delle parti sociali.Leggi tutto