Cerca: Governance, unione europea

Risultati 1 - 10 di 11

Risultati

Smart Cities di Europa: modelli emergenti a #SCE2014

Gli orientamenti di Europe 2020 – crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva – sono noti già da diversi anni, ma arrivano soltanto ora le prime azioni concrete che ci permettono di vedere come si stanno muovendo le città e le reti più importanti. L’edizione 2014 di Smart City Exhibition sarà l’occasione per scoprire i modelli emergenti, le esperienze positive e i risultati ottenuti da quelle città che in Europa hanno abbracciato il modello Smart City.

Leggi tutto

Intervento di Veronica Cretu al convegno "Open Government: prospettive e opportunità"

Alleanza per un 2013 che attivi (anche) la cittadinanza attiva europea

Il 2013 è l'Anno europeo dei cittadini. Sui contenuti dell'Anno europeo, tra la Commissione europea, le istituzioni dell'Unione e la società civile si è aperto da subito un  vivace confronto. Proprio il dissenso rispetto alle posizioni iniziali della Commissione, ha fatto si che la società civile trovasse una forte spinta per costruire una propria piattaforma di mobilitazione determinata a sfruttare l’Anno europeo dei cittadini quale opportunità per andare oltre la dimensione della semplice informazione sui diritti. L’obiettivo è andare verso una piena partecipazione dei cittadini alle scelte europee che li riguardano. Nasce così l'Alleanza europea per l’Anno europeo dei cittadini 2013. E L’Alleanza italiana ha deciso di collegarsi espressamente all’art 118 della nostra Costituzione, che esprime il principio di sussidiarietà sia verticale che orizzontale, chiamando direttamente in causa gli enti locali...

Leggi tutto

Scenari europei di innovazione sociale

“Il terreno su cui si gioca l’innovazione sociale è un terreno nuovo per le istituzioni europee, perché (diciamoci la verità) cittadini e società civile non sono mai stati una priorità per Bruxelles”. Così esordisce Filippo Addarii in questo speech di scenario in cui si concentra non sulle definizioni ma sulle linee guida dell’innovazione sociale.

Leggi tutto

Secondo Vertice europeo sull'Interoperabilità - ESIIG2: Regioni al centro

 "L’interoperabilità è un must. Una questione tecnica e organizzativa che chiede il supporto politico e gli investimenti dei privati. Il fine è l’inclusione". Con il messaggio di Viviane Reding si è aperto a Roma il Secondo Vertice sull’interoperabilità nell’iGovernment – ESIIG2, che raccoglie dalla Generalitat di Valencia 2006 l’obiettivo di rendere le Regioni d’Europa protagoniste in tema di interoperabilità. A fare gli onori di casa la Regione Lazio, organizzatrice dell'evento.
Ci aprono le porte di ESIGG 2 Mario Michelangeli e Marco Noccioli, nell’ordine Assessore alla Tutela del Consumatore e Semplificazione amministrativa Regione Lazio e Direttore dell'omonima Direzione.

Leggi tutto

Peardrop: ecosistemi digitali di business per lo sviluppo locale

Indra's Pearls / Doyle Spirals

by fdecomite

Peardrop è un progetto, finanziato nell’ambito del VI Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo Tecnologico dell'UE e rivolto alle Regioni europee, pensato per rendere applicativo il modello organizzativo DBE (Digital Business Ecosystem) e promuovere le opportunità che questo modello offre. L’Ecosistema Digitale di Business consiste in un ambiente virtuale (una piattaforma sviluppata in open source), che permette a un network di piccole organizzazioni, ad esempio PMI di una stessa regione, di diventare più efficiente ed efficace grazie all'utilizzo diffuso delle ICT.

Leggi tutto

Coordinamento Aperto

Il coordinamento aperto è un metodo di lavoro, definito a livello comunitario, per rafforzare la cooperazione, diffondere le buone pratiche e conseguire una maggiore convergenza verso le finalità principali dell'Unione Europea.

Esso si basa principalmente su:

Leggi tutto

Un'Europa più democratica e trasparente

Il 13 dicembre 2007 i leader dell'Unione europea hanno firmato il trattato di Lisbona, mettendo fine a diversi anni di negoziati sulla riforma istituzionale.

Leggi tutto

La strategia di Lisbona ed il ruolo delle Autonomie locali

Raffaele Parlangeli offre un contributo al dibattito sulla politiche e metodi della Strategia di Lisbona, parlando dei diversi livelli in cui è possibile trovare delle interazioni che mettono a sistema semplificazione amministrativa e better regulation, rispetto ad uno scenario in cui, soprattutto per il Mezzogiorno, l’obiettivo competitività è calato all’interno di un meccanismo di programmazione comunitaria.Leggi tutto

I fondi tematici ed il P.O.R.E., Progetto Opportunità delle Regioni in Europa

Paolo Zocchi racconta come il Ministro per gli Affari Regionali, Linda Lanzillotta, abbia deciso di utilizzare il P.O.R.E., Progetto Opportunità delle Regioni in Europa, per fornire un supporto a Regioni ed Enti Locali nella relazione con l’Unione Europea su alcuni temi particolari come i fondi tematici. Il Relatore spiega la differenza tra i fondi strutturali ed i fondi tematici e sottolinea come questi ultimi richiedano iniziative progettuali che provengano dal basso e coinvolgano non solo strutture pubbliche, ma anche imprese ed università .Leggi tutto