Cerca: Governance, codice della pa digitale

6 risultati

Risultati

Riforma dell’art. 52 del CAD per una maggiore attenzione alla privacy nel riutilizzo di dati pubblici

Partiamo dalla distinzione tra "dati aperti" e "formato di tipo aperto" per chiarire, grazie al contributo delllo Studio legale Lisi, cosa si intenda per trasparenza dei dati e riutilizzo, evidenziando inoltre che i documenti contenenti dati personali non sono soggetti ad "apertura". Il legislatore, recepita la Direttiva Europea, renderà più evidente questa distinzione con la modifica del art. 52 del CAD

Leggi tutto

Per una amministrazione nativa digitale: come fare...a fare presto

Anche per la costruzione della “PA tutta-digitale”, tanto evocata quanto sinora inutilmente attesa, la necessità di fare presto non può mettere in secondo piano l’obbligo a fare bene. In questo illuminante articolo, pubblicato nella rassegna ASTRID, Giulio De Petra per "far presto e bene" rivolta il tavolo e propone un nuovo paradigma: provare a costruire una PA "nativa digitale" senza limitarci ad informatizzare l’esistente, neanche quando questo ci sembra immutabile legge di natura. Ce la possiamo fare? No se ci limitiamo a velocizzare gli adempimenti, a digitalizzare gli stessi fascicoli, a continuare ad affastellare norme; sì se usiamo un pensiero divergente, se usiamo meno diligenza e più immaginazione, se diamo spazio ai giovani di mente, ma anche ai giovani d’età, perché spesso, anche se non sempre, le due cose coincidono. Mi piacerebbe che su questa suggestione si aprisse non un dibattito, ma un gruppo di pensiero,  perché se l’immaginazione è spesso individuale, far sì che questa porti frutti qui e ora è sempre un lavoro collettivo.

Carlo Mochi Sismondi

Leggi tutto

Alla 5° edizione del DIG.Eat verrà presentato ABIRT, il comitato consultivo per dare voce ai responsabili della privacy

Ormai manca poco: mercoledì 26 e giovedì 27 ottobre si terrà a Roma il DIG. Eat, Forum sulla dematerializzazione documentale organizzato da ANORC (Associazione Nazionale Operatori e Responsabili della Conservazione digitale dei documenti).

Leggi tutto

La gestione sicura dei dati per la nuova Amministrazione digitale - ON LINE GLI ATTI

Sono disponibili on line le registrazioni e i materiali presentanti durante la mattinata di lavori sulla sicurezza nella gestione dei dati, organizzata da FORUM PA e Symantec a Roma il 10 marzo.

Leggi tutto

Da CNIPA a DigitPA: cambiare tutto per non cambiare nulla? - LA RISPOSTA

La settimana scorsa vi avevamo presentato un’intervista ad Alessandro Osnaghi nella quale, il Direttore dell’ex Centro Tecnico RUPA, sollevava una serie di questioni che chiamavano in causa il CNIPA, l’SPC, la cooperazione applicativa e la governance della rete. Abbiamo girato queste riflessioni a Francesco Tortorelli,  responsabile del CNIPA per la cooperazione applicativa, trasformandole in vere e proprie domande e dando così il via ad una nuova rubrica: “Botta e risposta”, che speriamo possa contribuire a individuare con chiarezza i nodi delle difficoltà dell’e-Government nel nostro Paese e ad indicarne le soluzioni.

Leggi tutto

La conservazione a lungo termine dei documenti informatici: aspetti giuridici e pratici

Gli archivi pubblici sono beni culturali, dunque parte integrante della nostra memoria e, quindi, vanno vigilati fin dal momento della loro formazione: questo assunto è legge dello Stato solo dal 2000. Le leggi in materia di dematerializzazione negli ultimi anni si sono moltiplicate. Il Codice dell'amministrazione digitale, ultimo di una lunga serie, all'art. 22 prevede che per la formazione e conservazione dei documenti debba essere emanato un regolamento dal ministero dell'Innovazione, d'intesa con il ministero dei Beni culturali.

Leggi tutto