Cerca: politiche di coesione

Risultati 1 - 10 di 13

Risultati

Concorso RIPAM Coesione. Sono 120 i posti messi a bando

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale 4° Serie Speciale Concorsi ed esami - n. 20 del 13/03/2015, il bando di concorso per l’assunzione di 120 esperti di politiche di coesione che potranno essere inseriti nell’ambito di diverse Amministrazioni Centrali. La Commissione Interministeriale Ripam, attraverso il Formez, gestirà l’intera procedura concorsuale.

Leggi tutto

Agenda digitale e programmazione europea: i conti non tornano

I soldi si sa sono sempre pochi e gli obiettivi ambiziosi, ma quando si parla di un obiettivo primario, come quello di rimettere il Paese al passo dell’innovazione con il resto del mondo avanzato, non possiamo ripetere i troppi passi falsi fatti in passato. Stiamo parlando dell’accesso all’economia digitale e quindi di una cosa che vale, almeno e subito, un paio di punti di PIL e soprattutto permetterebbe una ripresa dell’occupazione in un settore ad altra professionalità. Ho visto quindi con particolare interesse le preoccupate reazioni di molti operatori che, leggendo il documento base per la programmazione dei fondi europei 2014-2020, hanno rilevato un’attenzione marginale alla cosiddetta Agenda Digitale...e i conti non mi tornano.

Leggi tutto

Performance management e Politiche di coesione e sviluppo: appuntamento a Roma il 2 Dicembre

Aperte fino al 27 Novembre le iscrizioni per il Convegno organizzato dal Dipartimento della Funzione Pubblica e dedicato al performance management, al ruolo che può giocare nel rafforzare la capacità amministrativa dei Comuni nella prospettiva della Programmazione dei fondi europei 2014 – 2020.

Leggi tutto

Fondi UE: ne usufruisce circa un terzo dei Comuni italiani

E' appena uscito il terzo rapporto IFEL sullo "Stato di attuazione del Quadro Strategico Nazionale 2007-2013. Stato d'attuazione e ruolo dei Comuni". Rispetto ai due precedenti lavori, le analisi relative all'attuazione dei progetti FESR 2007-2013 sono state condotte non più sulla base degli elenchi dei Beneficiari prodotti dalle Autorità di Gestione competenti, bensì utilizzando come fonti ufficiali i dati pubblicati da OpenCoesione.

Leggi tutto

Le Aree Interne e la Coesione Territoriale - ON LINE GLI ATTI

Sabato 15 dicembre si è svolto il seminario “Nuove strategie per la programmazione 2014-2020 della politica regionale: le aree interne”. Sono già disponibili i materiali e le presentazioni dei relatori.

Leggi tutto

OpenCoesione: più di 20.000 visitatori nei primi due mesi

Il portale OpenCoesione.gov.it è stato presentato il 7 luglio scorso. A quasi due mesi dal lancio, il Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica fornisce i primi dati sugli accessi al portale.

Leggi tutto

Le smart cities nelle politiche di coesione territoriale

Le città saranno uno dei temi guida della stagione di programmazione 2014-2020. Ce ne parla Giovanni Vetritto, Capo della Segreteria del Ministro per la Coesione Territoriale.

Leggi tutto

OPENCOESIONE: il primo sito ‘open data’ sulle politiche di coesione

Progetti, finanziamenti, luoghi e ambiti tematici in cui intervengono, tempi di realizzazione: da oggi sono on line, in un formato aperto e accessibile, i dati relativi all’attuazione degli investimenti programmati nel ciclo 2007-2013 da Regioni e amministrazioni centrali dello Stato con le risorse per la coesione. Il portale OpenCoesione.gov.it è stato presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa dal Ministro per la Coesione territoriale, Fabrizio Barca. 

Leggi tutto

Il vaso di Pandora della Big society e i nuovi modelli di pubblica amministrazione

Quando si parla di Big Society si sa da dove si parte ma non dove si arriva. Proposto in un momento di conclamata crisi economica e sociale e ripreso per aspetti diversi in molti discorsi, il programma di Cameron, a guardarci bene dentro, sembra accendere i riflettori su una crisi profondamente politica. Non fa eccezione l’Italia dei municipi e del mutuo aiuto, dove ad essere fortemente incrinato è proprio il rapporto di rappresentanza tra Stato e società, con il risultato di un inaspettato divario tra governo della cosa pubblica e bisogno sociale. Questa è l’analisi emersa dai lavori in tema di “Coesione sociale, sussidiarietà, Big society”, il 15 dicembre alla Camera dei Deputati, con il contributo di analisti di rilievo e la pregnante sintesi di Giuseppe De Rita.

Leggi tutto

Responsabilità politica e misurazione del benessere

 La dr.ssa Salvemini concentra il suo intervento sui processi di individuazione del set delle opzioni da far rientrare nel concetto di benessere. Compito del CNEL e del gruppo di ricerca di cui l’ente fa parte insieme all’ISTAT e a molte associazioni ambientalistiche, di consumatori e di categoria, è quello di provare a capire che cosa in questo momento la nostra società pensa che sia il progresso. Raccogliere questa percezione è fondamentale per offrire alla classe politica una visione che rispecchi il mandato degli elettori.

Leggi tutto