Cerca: Efficienza, gestione dei pagamenti

Risultati 1 - 10 di 17

Risultati

Gestione delle trasferte nella PA: servono efficacia e trasparenza. La ricerca presentata oggi a #FPA2015

Ottimizzare i processi e ridurre i costi è il compito che le Pubbliche Amministrazioni italiane oggi sono chiamate a svolgere mettendo in atto politiche di miglioramento degli investimenti a tutto campo, le quali devono anche essere in grado di preservare e garantire la qualità dei servizi pubblici erogati sia nei confronti dei cittadini, sia dei dipendenti. Il settore della gestione e del pagamento delle spese per viaggi e trasferte non fa eccezione. Oggi a FORUM PA 2015 è stata presentata la ricerca “Il Travel Management nella PA", sviluppata da AirPlus International Italia – multinazionale specializzata in soluzioni di pagamento e analisi delle spese di viaggio d’affari – in collaborazione con gli Osservatori Digital Innovation della School of Management del Politecnico di Milano e FORUM PA.  

Leggi tutto

Servizi e tributi locali: quando per pagare basta scendere nel negozio sotto casa

Si chiama Pay-Box il sistema gestionale evoluto, raggiungibile attraverso interfaccia web, che consente ai cittadini e alle imprese di pagare comodamente i servizi comunali e i tributi locali presso tabaccherie, edicole, bar e altri pubblici esercizi locali abilitati, o tramite accesso diretto al web. Un esempio di utilizzo? Nel Comune di Bientina, in provincia di Pisa, l’occupazione temporanea del suolo pubblico ora si gestisce così.

Leggi tutto

Pagamenti elettronici nel nuovo CAD. Funzioneranno?

L’art. 5 del nuovo CAD affronta un nodo cruciale per le nostre vite di cittadini ergo contribuenti digitali: i pagamenti alla pubbliche amministrazioni. Già previsti nel 2005, hanno faticato a decollare - come rilevato da molti - per mancanza di regole tecniche e per il mancato coraggio dello switch-off che in generale rende sofferta e prolungata la nostra transizione verso l’amministrazione digitale. A Roma, la scorsa settimana abbiamo fatto il punto sull’argomento, partendo da tre novità introdotte dall’articolo in questione: l’estensione a regioni e enti locali, l’indicazione di strumenti operativi  di pagamento elettronico, l’apertura a soggetti privati per la riscossione, in qualità di payment service provider. Le banche non potevano mancare. Proprio con loro abbiamo avviato una riflessione su come procedere per rendere l’art. 5 del CAD finalmente operativo all’interno di un sistema normativo e organizzativo integrato.

Leggi tutto

Pagamenti europei anche per la Pubblica Amministrazione italiana

È stata completata la prima fase del progetto messo a punto dal CNIPA e e dall’ABI - Associazione Bancaria Italiana - per adeguare agli standard previsti dall’Area Unica dei Pagamenti in Euro (SEPA) le disposizioni che regolano i rapporti tra enti pubblici e settore bancario.

Leggi tutto

Un'indagine europea sui ritardi della PA nei pagamenti

La Commissione Europea ha avviato una indagine tra le imprese per indagare il fenomeno dei ritardi di pagamento da parte delle PP.AA. nei confronti dei “fornitori”. A partire dal 26 maggio ’08  l’Unione Europea ha avviato sul proprio sito web, una inchiesta tra le imprese di tutta Europa per conoscere le proporzioni e le caratteristiche del fenomeno dei ritardi di pagamento. L'inchiesta sarà on line fino a tutto agosto.

Leggi tutto

Antonio Iantosca - Quando la pubblica amministrazione non paga

I ritardi di pagamento da parte della PA nei confronti dei propri fornitori sono una prassi consolidata in Italia, con dei picchi di inefficienza che sforano i 900 giorni di ritardo, con effetti negativi su tutto il sistema delle aziende fornitrici. Nelle pieghe di questa lacerazione si innesta il factoring, un sistema di gestione del credito. Il mercato del factoring verso le Aziende Sanitarie Locali e gli Ospedali è presidiato da Farmafactoring, una realtà che fornisce servizi di gestione e recupero crediti.

Leggi tutto

Busta paga on line per i dipendenti della Provincia di Brindisi

La Provincia di Brindisi ha proceduto lo scorso anno, in via sperimentale, all’invio in formato digitale, tramite posta elettronica dei cedolini paga del personale dipendente dell’Ente Provincia.Tale sperimentazione ha avuto esito positivo, pertanto a partire da questo mese ai dipendenti dell’Amministrazione provinciale non verrà più consegnata la busta paga in formato cartaceo, ma ogni dipendente potrà visionarla, ed eventualmente stamparla, direttamente dal proprio computer.

La situazione delle Amministrazioni locali nell’ambito della migrazione alla SEPA

La gestione dei pagamenti viene gestita in maniera molto differente nelle Amministrazioni centrali rispetto a quelle locali. Mentre per le prime è stato già possibile generare meccanismi standardizzati, essendo già presente il terreno su cui poggiare gli interventi SEPA, per le seconde tale meccanismo è di più difficile realizzazione sia per la molteplicità dei soggetti della Pubblica Amministrazione che per la diffusione di enti bancari abilitati a svolgere servizio di banca tesoriera.

Leggi tutto

Riflessioni in materia di bollettino postale

Negli ultimi anni è stato attuato un processo di miglioramento del prodotto sia dal punto di vista qualitativo che dal punto di vista dei canali a disposizione dei cittadini per poter effettuare i pagamenti. Poste Italiane sta monitorando il gradimento oltre che del prodotto anche dei canali; dall’indagine è emersa una forte affezione da parte dei cittadini al bollettini, ma i canali non sono così sharizzati all’interno della popolazione.

Leggi tutto

Il ruolo di Leader delle Amministrazioni centrali nell’ambito della migrazione alla SEPA

Il peso dei pagamenti che transitano per le Amministrazioni centrali è oggi molto alto, va poi rilevato che gli aspetti tecnici che disciplinano i mezzi di pagamento telematici non sono omogenei.

Leggi tutto