Cerca: Efficienza, Atti FORUM PA 2007, partnership pubblico-privato

Risultati 1 - 10 di 20

Risultati

Strategie prevenzionistiche e nuove tecnologie

La partnership di ENI nel progetto SNSTMP si inserisce con l’obiettivo di creare una rete di informazioni relativa ai veicoli che trasportano merce pericolosa, e condivisa dai vari operatori del settore al fine di poter ottimizzare la qualità dei servizi sotto il profilo tecnologico, e di poter provvedere in tempo reale alla gestione delle criticità ambientali che si possono presentare sulla rete viaria.Leggi tutto

L’evoluzione dell’utilizzo del leasing da parte della Pubblica Amministrazione

Renato Clarizia ricorda come il leasing pubblico sia una tipologia di locazione finanziaria tra le prime sperimentate in Italia. La stessa definizione di locazione finanziaria, contenuta nell’art. 17 della Legge 183/76, riguardava gli interventi straordinari nel Mezzogiorno, e sollevò un dibattito nel mondo pubblico, che cominciò ad interessarsi a questo fenomeno come possibilità nuova per le Amministrazioni.

Leggi tutto

L'innovazione e una migliore organizzazione per una Pubblica Amministrazione moderna, efficace ed efficiente

Secondo Marco Bonamico i dati contenuti nella Ricerca Giannini dimostrano una Pubblica Amministrazione in forte fermento grazie anche all’intervento del Dipartimento della Funzione Pubblica come supporto alla crescita dell’attività delle amministrazioni sia locali che centrali. Il Formez ha avuto un ruolo importante soprattutto nell’attività di sostegno delle Regioni del Mezzogiorno.

Leggi tutto

La "contaminazione" tra pubblico e privato nella formazione

Luigi Pieraccioni propone il concetto di contaminazione tra pubblico e privato quale fattore necessario per una maggiore crescita nel settore della formazione. Il coordinamento non deve essere svolto solo da Scuole o Istituti pubblici ma per la crescita del Paese, per una maggiore competitività delle imprese o una presenza capillare dell’Italia a livello internazionale, si rende necessaria una formazione erogata anche dalle imprese private.

Gestione e cura degli immobili pubblici

Il tema della valorizzazione dei beni pubblici va inserito in un quadro generale che vede sempre minori risorse a disposizione degli Enti Locali a fronte di un incremento delle aspettative dei cittadini rispetto alla qualità dei servizi erogati. In questo contesto, Giovanni Rubini parla di una gestione del patrimonio, non più legata solo alla “conservazione”, ma intesa come “gestione attiva”.Leggi tutto

Occorre un riordino degli enti previdenziali concertato con il Governo sulla base di proposte.

Scanu rispondendo ad una domanda di Vianello afferma che il governo sta riflettendo sulla possibilità di creare un ente unico previdenziale. Il sottosegretario crede che l’attacco al pubblico settore, mosso da più parti, abbia come finalità la messa in discussione di un impianto statuale a favore di un modello di stato azienda, attraverso una forma di demolizione mediatica qualunquistica. Scanu sostiene che gli enti previdenziali debbano dismettere forme di antagonismo e collaborare.

Leggi tutto

Esperienze regionali e Territori Protagonisti

Filippo Rebecchini affronta la questione delle emittenti televisive locali e le ragioni per le quali in Italia, rispetto ad altri paesi europei, non si registra un numero elevato. I motivi risiedono principalmente nella mancanza di fondi da utilizzare per far fronte alla crescente domanda di innovazione, nuovi progetti e nuove applicazioni. Nella seconda parte, in un dibattito con Michelozzi, Rebecchini parla della RAI e di ciò che è auspicabile che venga fatto nel digitale da parte del settore pubblico.

Riflessioni sul processo di gestione e valorizzazione dei patrimoni immobiliari urbani e pubblici

Silvano Curcio presenta la seconda sessione del Primo Forum Nazionale sui patrimoni immobiliari urbani e pubblici. Nelle note di commento ai vari interventi, il Relatore sottolinea come nei progetti di gestione e valorizzazione dei patrimoni immobiliari, la fase della conoscenza dei beni sia fondamentale ed acquisti valore anche grazie all’ausilio di strumenti informatici.

Leggi tutto

Il Facility Management per la gestione del patrimonio immobiliare e urbano del Comune di NapoliNapoli

Nicola Oddati presenta il caso di gestione da parte del Comune di Napoli di una parte del proprio patrimonio immobiliare. Il progetto è legato ad un intervento di natura sociale ed occupazionale: sette anni fa, infatti, l’Amministrazione ha creato alcune società miste che, con l’esternalizzazione dei servizi, potessero stabilmente collocarsi sul mercato e garantire lavoro ad un numero cospicuo di lavoratori socialmente utili.Leggi tutto

La governance dei patrimoni immobiliari e urbani delle PA: Timone al pubblico - remi al privato?

Ivan Cicconi presenta il confronto dal titolo “Timone al pubblico – remi al privato?”, nel quale viene posta l’attenzione al rapporto ed alla distinzione di ruoli e funzioni tra soggetti pubblici e privati nei processi di gestione e valorizzazione dei patrimoni immobiliari urbani e pubblici. In particolare il Relatore chiede ai partecipanti al dibattito, di approfondire il tema che riguarda l’uso frequente e sempre più diffuso di società miste, partecipate o controllate dal settore pubblico, nell’ambito dei processi di gestione del patrimonio urbano.