Cerca: Efficienza, open data

Risultati 41 - 50 di 103

Risultati

Open data per lo sviluppo e la partecipazione civica

Parla di Civic Engagement Edward Anderson, della World Bank. Rendere le informazioni e dati liberamente disponibili e ricercabili, incoraggiando il feedback, la condivisione e la responsabilità favorisce lo sviluppo e aumenta la trasparenza pubblica. Bisogna utilizzare gli strumenti digitali, il ruolo che gioca l’ICT è fondamentale per la costruzione di una maggiore partecipazione civica, nonché una maggiore responsabilità verso i servizi pubblici.

Leggi tutto

ComunicaPA

ComunicapaNome applicazione - ComunicaPA

Amministrazione proponente - Università degli studi Roma Tre

Leggi tutto

Noi Italia - Istat

Noi ItaliaNome applicazione - Noi Italia

Amministrazione proponente - Istat

Leggi tutto

Trasparenza e dati aperti: cronaca di un possibile equivoco

Quale è il fine del rilascio dei dati pubblici in formati aperti e riutilizzabili? Trasparenza? Sviluppo economico? Entrambi? Se non si chiarisce questa ambiguità è difficile impostare politiche pubbliche efficaci. In questo articolo Morena Ragone e Francesco Minazzi forniscono qualche breve spunto di riflessione utilizzando anche il confronto con altri contesti internazionali.

Leggi tutto

Microsoft e il Ministero Della Salute approfondiscono il tema Open Data e presentano OpenSalute, GeoFarma e GeoASL

Comunicato stampa. Nell’ambito di Forum PA 2013 (Palazzo dei Congressi di Roma, 28-30 maggio), Microsoft Italia e il Ministero della Salute approfondiscono il tema Open Data, ripercorrendo il processo di innovazione del Ministero e mostrando alcune app sviluppate a partire dai dataset disponibili sul portale www.dati.salute.gov.it: OpenSalute, GeoFarma e GeoASL.

Leggi tutto

Open data: la nuova direttiva PSI buona come sembra?

Uno sguardo ravvicinato alla nuova direttiva PSI di Ton Zijlstra e Katleen Jansen (Il seguente testo è una libera traduzione da aprte di Francesco Minazzi dell’articolo originale)

Leggi tutto

La nuova trasparenza amministrativa: uno sguardo allo schema di decreto sugli obblighi di pubblicità delle PA

La bozza di decreto legislativo sul “riordino della disciplina sugli obblighi di trasparenza” sta facendo mollo parlare di sé in rete in questi ultimi giorni, soprattutto in merito ad una possibile “cancellazione” dell’articolo 18 del Decreto crescita 2.0, ossia quello riguardante la pubblicazione dei dati delle pubbliche amministrazioni in formato aperto. Anche per questo abbiamo chiesto allo Studio Legale Lisi di leggere e commentare per noi la bozza che, è importante ricordarlo, non è ovviamente ancora il testo ufficiale. Ecco dunque l’analisi del testo fatta per noi da Sarah Ungaro che fa chiarezza sulle novità e sui “passi indietro” della norma.

Leggi tutto

Mobile government: quello vero deve ancora arrivare

Ricapitolando: abbiamo la crisi, il patto di stabilità, il blocco delle assunzioni, non possiamo dare alcun incentivo ai nostri collaboratori, e i fornitori sono sempre più in difficoltà; che altro dobbiamo affrontare nell’IT della PA? Esiste almeno qualche novità minimamente divertente - oltre agli Open Data, ovviamente - che ci aspetta? Beh, in effetti qualcosa che ancora ci aspetta dietro l’angolo ci sarebbe, ed è il mobile government. Quello vero.

Leggi tutto

Mobile government: the real one is yet to come

Let’s make a short overview of the situation: we have the global crisis, the Stability Pact, we can’t hire, we can’t give any bonus to our colleagues, and service and software providers are even more in troubled waters. So, what else should we face in the government IT? Is there any new funny thing - except, of course, Open Data – that we could wish for? Actually, there is something that is waiting behind the corner, namely, mobile government: the real one.

Leggi tutto

On line il portale del Repertorio nazionale dei dati territoriali

L'interoperabilità nel campo dell'informazione geografica è un elemento essenziale per favorire politiche coerenti ed integrate di sviluppo  e pianificazione del territorio. Per una volta la legge italiana è all'avanguardia e, con il Codice dell'Amministrazione Digitale, ha anticipato la normativa Europea in materia. Dall'aprile scorso è così on line il portale del Repertorio nazionale dei dati territoriali, che dovrebbe racchiudere tutti i dataset pubblici riguardanti il territorio italiano in formato linked open data e garantire l'interazione con il Geoportale Inspire, il Geoportale Nazionale e con altre infrastrutture dati. Ce lo presenta Sarah Ungaro, nell'ambito della nostra collaborazione con lo studio Legale Lisi.

Leggi tutto