Cerca: Efficienza, Atti FORUM PA 2007

Risultati 1 - 10 di 620

Risultati

Aspetti dei rischi connessi al trasporto delle Merci Pericolose

Studer illustra il lavoro svolto dal Dipartimento di Ingegneria dei Trasporti del Politecnico di Milano all’interno del progetto SNSTMP. L’attività è stata concentrata sulla individuazione di alcuni indicatori di rischio quali popolazione, territorio, rete stradale e sulla previsione delle anomalie da cui possono scaturire i pericoli. Da questo è stata tracciata un’analisi che porta ad una mappatura semplice e compatta che consente agli altri interlocutori del progetto di realizzare la vera e propria attività di gestione, valutazione e prevenzione.

L’autotrasporto di merci pericolose in galleria

Rainoldi individua alcuni aspetti del trasporto di merci pericolose nelle gallerie e traccia un’analisi degli strumenti idonei a mitigare i rischi all’interno di esse. In particolare, evidenzia come il problema legato alla circolazione all’interno di gallerie sia stato affrontato sia dal legislatore nazionale che da quello comunitario, dettando discipline volte a ridurre il rischio di incidenti.Leggi tutto

Presentazione del Progetto SNSTMP

Migliorini presenta il Progetto SNSTMP e ne evidenzia i pregi, derivanti soprattutto dalla innovatività della informatizzazione in tale settore operativo e dalla realizzazione di banche dati che consentono agli operatori di poter valutare i rischi connessi al trasporto di merci pericolose sulla rete viaria in tempo reale. Auspica infine, che il progetto possa in futuro essere implementato, sia mediante un interfacciarsi con analoghi progetti, sia mediante una sensibilizzazione a tale problematica, al fine di esportare l’utilizzo del sistema in altre regioni o addirittura a livello nazionale.

Vantaggi della informatizzazione e della raccolta dati in materia di trasporto di merci pericolose

Vaccari illustra la modalità di intervento operata dalla Lombardia Informatica al fine di monitorare e gestire i rischi connessi al trasporto di merci pericolose sul territorio.Leggi tutto

Strategie prevenzionistiche e nuove tecnologie

La partnership di ENI nel progetto SNSTMP si inserisce con l’obiettivo di creare una rete di informazioni relativa ai veicoli che trasportano merce pericolosa, e condivisa dai vari operatori del settore al fine di poter ottimizzare la qualità dei servizi sotto il profilo tecnologico, e di poter provvedere in tempo reale alla gestione delle criticità ambientali che si possono presentare sulla rete viaria.Leggi tutto

Dematerializzazione e gestione documentale nel CNR. Una esperienza su scala nazionale

Mauro Vitale affronta la questione legata alla dematerializzazione e alla gestione documentale all’interno del CNR. Il sistema informativo era costituito da applicazioni verticali a seguito delle quali c’è stata un’evoluzione che ha portato prima ad una integrazione maggiore tra le varie applicazioni poi alla gestione dei processi attraverso il sistema Open Source. Il CNR partecipa al Focus Group Open Source del CNIPA con l’obiettivo di promuovere l’utilizzo e lo sviluppo del software Open Source nell’ambito della Pubblica Amministrazione.

L’infomobilità in Valle d’Aosta

Consol racconta l’esperienza, ancora in fieri, dell’infomobilità in Valle d’Aosta mostrando gli aspetti organizzativi funzionali e gli aspetti informatici adottati con l’applicazione delle nuove tecnologie.

Leggi tutto

Le caratteristiche e le fasi di implementazione del Portale Nazionale delle Scuole

Per Rosita Bacchelli il portale federale nell’ambito del progetto “Scuola e servizi” nasceva con un carattere sperimentale e doveva essere necessariamente scalabile perché non era possibile prevedere il grado di risposta delle scuole all’iniziativa. Il progetto, gestito da un gruppo costituito dal responsabile dell’Amministrazione, dal responsabile del fornitore CINECA e dalla Redazione Centrale, prevede una elaborazione progressiva eseguita con la tecnica della pianificazione a finestra mobile.

Leggi tutto

Rispondere alle esigenze sempre più evolute da parte dei cittadini e delle imprese: soluzioni e casi pratici

Il CRM per Oracle ha il compito di supportare il miglioramento della gestione delle relazioni tra azienda e cliente, amministrazione pubblica e cittadinanza, afferma Mauro Corvino. Le soluzioni di CRM devono adattarsi al mutare delle condizioni del mercato, delle tecnologie, delle esigenze del cliente/cittadino, poiché alle variazioni nel campo delle nuove tecnologie segue un cambiamento delle aspettative da parte degli utenti.

Leggi tutto

Open Source in Regione Toscana. Infrastrutture e tecnologie per lo sviluppo della Amministrazione Elettronica

Walter Volpi presenta l’attività della Regione Toscana in materia di Open Source. Oggi il software Floss ha una diffusione capillare all’interno della Toscana. L’intervento di Volpi verte su tre punti principali: le caratteristiche del FLOSS, il ruolo della Regione Toscana come “cliente”, “agente” e “promotore” del Floss stesso e infine l’adozione e l’utilizzo del modello Open Source in Toscana.