Cerca: D.lgs. 150/2009

Risultati 21 - 30 di 75

Risultati

Il Customer Satisfaction Management nella riforma della PA

La riforma e, in generale, le azioni per la modernizzazione e l’efficientamento della Pubblica Amministrazione, sono obiettivi centrali nelle politiche delle economie occidentali da ormai due decenni. Un moderno sistema di servizi pubblici appare infatti come il fondamento sia dei nuovi diritti di cittadinanza, sia delle esigenze di competitività del paese.

Leggi tutto

La gestione del ciclo delle performance nei Comuni. L'esperienza dei Comuni pilota a FORUM PA 2011

Tra una settimana, nel corso del convegnoDalle leading practice al rafforzamento delle competenze: la gestione del ciclo delle performance nei Comuniche si terrà al FORUM PA il 9 maggio, saranno presentate le esperienze di un gruppo di comuni pilota, i cui sistemi e processi di gestione del ciclo della performance sono stati sottoposti ad un’approfondita analisi (review) nel corso degli ultimi mesi. Il convegno sarà l’occasione per inquadrare le esperienze analizzate e presentare le soluzioni che le amministrazioni hanno già implementato, con riferimento alle innovazioni introdotte dal decreto legislativo 150 del 2009.

Leggi tutto

La riforma Brunetta e le persone

Una delle critiche che è più frequente sentire contro la riforma della PA introdotta dal decreto legislativo 150/09 è che è fatta “contro” i dipendenti pubblici. Se dovessi esprimermi su questa opinione diffusa, che pecca comunque di eccessiva semplificazione, me la caverei salomonicamente dicendo che “dipende da come è attuata”.

Leggi tutto

E' finalmente possibile misurare i comportamenti. Contributo di Gianni Scopetani

“L’ammodernamento tecnologico e organizzativo della pubblica amministrazione si è rilevato insufficiente a garantire l’atteso miglioramento di efficacia ed efficienza.” Da questa constatazione parte il lavoro di analisi di Gianni Scopetani, Responsabile Area Sviluppo, manutenzione delle metodologie di Audit e Risk assessment, D.C. Ispettorato Audit e Sicurezza dell' INPS e la sua proposta di una nuova metodologia per l’audit nei servizi e nella PA. A seguire vi proponiamo un suo contributo di sintesi del lavoro presentato nel testo “Metodologia per l’audit nei servizi e nella PA. La misurazione dei comportamenti: tecniche e strumenti innovativi”, edito da FrancoAngeli mentre vi diamo appuntamento a FORUM PA 2011 per un approfondimento sul tema.

Leggi tutto

Dirigenti. Ma che vogliamo da loro?

Una lettera, una delle tante che mi arrivano di questo tenore in questi mesi, mi racconta la situazione di un dirigente in un settore a forte innovazione di una città media, alle prese con la difficile missione di innovare nonostante tutto. Non può incentivare nessuno, non può spendere, non può formarsi, non può neanche partecipare a incontri formativi o a momenti di confronto, perché persino le spese per trasferta sono state decurtate senza giudizio discriminante, ma solo con il criterio del taglio lineare. Insomma non può che negare con i fatti quel “governo con la rete”, quell’apertura di idee e di orizzonti che tutte le riforme dichiarano a parole.
In questi casi mi viene da pensare che il legislatore sia strabico e che la mano sinistra non sappia quel che fa la mano destra.

Leggi tutto

Il d.lgs 150/2009 e il tormentone 25 - 50 - 25. Un paio di cose da chiarire

E’ giusto che il 25% del personale di una amministrazione sia a priori escluso dalla distribuzione degli incentivi? Ne abbiamo parlato con Leonello Tronti  - Direttore Ufficio per la formazione dei dipendenti pubblici, Dfp - Pcm - che ha chiarito: “NON è VERO che il 25% del personale di una amministrazione viene a priori escluso dalla distribuzione degli incentivi”. E allora, chiariamo un volta per tutte come funziona questo tormentone del "25-50-25" nel sistema di valutazione disegnato dal d. lgs 150/2009, riscoprendo quale è la ratio che lo sorregge.

Leggi tutto

Da oggi, 25 gennaio 2011 entra in vigore il nuovo CAD - Codice dell'Amministrazione Digitale

Entra in vigore oggi, 25 gennaio il nuovo CAD - Codice dell'Amministrazione digitale .
Nella conferenza stampa di presentazione il Ministro Brunetta presenta questo nuovo strumento che stabilisce l'obbligo di digitalizzazione per le amministrazioni e l'esigibilità di nuovi diritti per i cittadini.

Leggi tutto

Valutare Salute tra mille differenze. La sperimentazione nei Rapporti di progetto

I risultati del progetto pilota “Valutare Salute” sono stati raccolti in due distinti Rapporti, l’uno per i risultati  nelle 22 aziende partecipanti alla sperimentazione su territorio nazionale, l’altro per i risultati nelle 17 aziende siciliane. Dal 20 gennaio, data in cui sono stati presentati ufficialmente i risultati della sperimentazione, i Rapporti sono disponibili on line.  Abbiamo chiesto a Silvia Boni, dirigente per le tematiche sulla salute - Formez PA e coordinatrice del Comitato Tecnico Scientifico, di tracciare per noi il percorso “vissuto dall’interno”, in un progetto che ha impattato su alcuni dei punti critici della realtà aziendale – sanitaria italiana, eterogenea per localizzazione, composizione e culture.

Leggi tutto

Come la vedono gli infermieri. Annalisa Silvestro su valutazione individuale

Ora che – secondo il dettato del d. lgs 150/2009 - la valutazione individuale entra nelle aziende sanitarie, gli infermieri, al pari degli altri operatori, rientreranno nei percorsi di valutazione stabiliti dalla legge. Come è stata vissuta dagli infermieri la sperimentazione del nuovo impianto valutativo che, attraverso il progetto Valutare Salute, è entrato in anteprima in 22 aziende nazionali e nelle 17 siciliane? C’è qualcosa da migliorare? Lo abbiamo chiesto ad Annalisa Silvestro, Presidentessa IPASVI, intervenuta al convegno di presentazione dei risultati della sperimentazione.

Leggi tutto

Valutazione individuale in sanità. Perché il 25 - 50 - 25 non è il punto

 L’impianto c’è e funziona, le resistenze culturali sono probabilmente meno di quelle che mass media e senso comune ci descrivono. La valutazione in sanità si può fare. Di più, su questa strada non si può tornare indietro. A partire dai risultati incoraggianti della sperimentazione  “Valutare salute” - che ha anticipato in 22 aziende nazionali e nelle 17 siciliane l’applicazione della valutazione individuale prevista dal d. lgs 150/2009 per dipendenti e dirigenti di azienda sanitaria - gli attori coinvolti hanno iniziato, ieri a Roma, a guardare avanti. A fissare le pietre miliari e a individuare i nemici da debellare sulla strada di una valutazione sistemica, coerente e trasparente all’interno delle aziende sanitarie italiane. E il 25-50-25? Si può superare…

Leggi tutto